AVVISO AGLI UTENTI

Dal 1° gennaio 2015 la Città Metropolitana ha sostituito la Provincia di Torino, pertanto non saranno più garantiti gli aggiornamenti dei vari canali di questo sito.

Le nuove pagine, i canali e le informazioni valide per la continuità della gestione e dell'erogazione di servizi da parte dell'Ente, sono raggiungibili dal portale della Città Metropolitana di Torino, attraverso il quale è possibile collegarsi anche con le pagine ancora in fase di completamento.


HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

Agricoltura e montagna

Prodotti del paniere

Banner prodotti del paniere

Sei in: Home > Agricoltura e Montagna > Prodotti del PaniereVini della provincia > D.O.C. torinesi > Le D.O.C. del Canavese

LE D.O.C. DEL CANAVESE

Erbaluce di Caluso

Ottenuta dall'omonimo vitigno autoctono a bacca bianca caratteristico del Canavese da cui si produce questo vino, il più importante sotto il profilo produttivo in ambito provinciale e primo bianco in Piemonte ad aver ottenuto la d.o.c. nel 1967.

Dallo stesso vitigno, tra i pochi esempi in Italia, si ottengono tre versioni di vini a d.o.c.: tranquillo, passito e spumante.

ERBALUCE DI CALUSO

  • Uve: Erbaluce (100%)
  • Colore: giallo paglierino
  • Profumo: fine, spiccatamente floreale
  • Sapore: secco, morbido al palato e leggermente amarognolo

CALUSO PASSITO

  • Uve: Erbaluce (100%) appassite
  • Colore: giallo oro tendente all’ambrato
  • Profumo: floreale, di frutta matura (tamarindo)
  • Sapore: dolce, armonico e vellutato

CALUSO SPUMANTE

  • Uve: Erbaluce (100%)
  • Perlage: fine e persistente
  • Colore: giallo paglierino
  • Profumo: fruttato
Carema

Ottenuta dal vitigno Nebbiolo, la cui denominazione d’origine risale anch'essa al 1967, in un ambiente affascinante in cui i vigneti divengono elementi di un'architettura del paesaggio d’assoluta originalità.

Il disciplinare di produzione prevede un invecchiamento obbligatorio di almeno tre anni.

  • Uve: Nebbiolo (minimo 85%), eventuale aggiunta di altri vitigni non aromatici autorizzati della zona
  • Colore: rosso rubino intenso, tendente al granato
  • Profumo: fine, floreale, ricorda la rosa macerata
  • Sapore: morbido, vellutato al palato, di corpo
Canavese

Istituito nel 1997, prevede le tipologie Bianco, Rosso, Rosato, Barbera, Nebbiolo.

BIANCO

  • Uve: Erbaluce (100%)
  • Colore: giallo paglierino
  • Profumo: fruttato
  • Sapore: asciutto

ROSSO

  • Uve: Nebbiolo e/o Barbera e/o Bonarda e/o Freisa e/o Neretto (minimo 60%) ed eventuale aggiunta di altri vitigni non aromatici della zona
  • Colore: rosso rubino
  • Profumo: intenso, vinoso
  • Sapore: asciutto

E’ prodotto anche nella versione novello

ROSATO

  • Uve: Nebbiolo e/o Barbera e/o Bonarda e/o Freisa e/o Neretto (minimo 60%) ed eventuale aggiunta di altri vitigni non aromatici della zona
  • Colore: rosato tendente al rubino chiaro
  • Profumo: delicato e vinoso

BARBERA

  • Uve: Barbera (minimo 85%) con eventuale aggiunta di altri vitigni a bacca rossa autorizzati
  • Colore: rosso rubino con riflessi violacei
  • Profumo: leggermente fruttato
  • Sapore: asciutto, armonico, di buon corpo

NEBBIOLO

  • Uve: Nebbiolo (minimo 85%) con eventuali aggiunge di altre uve a bacca rossa
  • Colore: rosso rubino tendente al granato
  • Profumo: floreale
  • Sapore: secco, di buon corpo, leggermente tannico.
     

torna su^

Ultimo aggiornamento: 26/05/2010