AVVISO AGLI UTENTI

Dal 1° gennaio 2015 la Città Metropolitana ha sostituito la Provincia di Torino, pertanto non saranno più garantiti gli aggiornamenti dei vari canali di questo sito.

Le nuove pagine, i canali e le informazioni valide per la continuità della gestione e dell'erogazione di servizi da parte dell'Ente, sono raggiungibili dal portale della Città Metropolitana di Torino, attraverso il quale è possibile collegarsi anche con le pagine ancora in fase di completamento.


HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

Agricoltura e montagna

Prodotti del paniere

Banner prodotti del paniere

Sei in: Home > Agricoltura e Montagna > Prodotti del Paniere > Vini della provincia > Vitigni > Erbaluce

ERBALUCE

Doux d'HenryÈ stato per lungo tempo l'unico vitigno a bacca bianca presente in provincia di Torino (prima che anche lo Chardonnay fosse autorizzato e raccomandato per la coltivazione nella nostra provincia anche se attualmente la superficie coltivata a Chardonnay è limitatissima).

Nel Canavese, autoctono del luogo, rappresenta il vitigno fondamentale per estensione colturale e valore commerciale.

Da questo vitigno si ottengono tre vini, tra cui una perla dell'enologia piemontese: il Caluso Passito.

L'Erbaluce è caratterizzato da una vigoria elevata e da una fertilità basale modesta, fattori che rendono necessari sistemi di allevamento espansi quali la tradizionale pergola canavesana.

L'uva è dotata di un'acidità fissa naturale elevata. La vigoria del vitigno è buona con produttività da media a buona, fornisce un vino di ottima qualità caratterizzato da un colore giallo paglierino scarico, un profumo fine ed intenso.

Il grappolo poco compatto e resistente agli attacchi della muffa grigia rende l'uva particolarmente idonea all'appassimento per la produzione del Passito.

Vini ottenuti

ERBALUCE DI CALUSO D.O.C., PASSITO DI CALUSO D.O.C., CALUSO SPUMANTE D.O.C., CANAVESE D.O.C. BIANCO

PROGETTO DI RINTRACCIABILITÀ REALIZZATO DALLA CANTINA SOCIALE DEL CANAVESE

 

<< vitigno precedente vitigno successivo >>

torna su^

Ultimo aggiornamento: 26/05/2010