ARCHIVIO
CORSO DI LAUREA IN AGRICOLTURA BIOLOGICA
La Provincia, nell'ambito di un accordo quadro con la Facolta' di Agraria dell'Universita' di Torino, su iniziativa dell'assessore all'agricoltura Marco Bellion, promuove e sostiene il trasferimento in Val Pellice del terzo anno del Corso di Laurea in Agricoltura biologica, istituito, primo in Italia, nel 2001.
In Val Pellice l'agricoltura biologica ha da sempre riscosso un fortissimo interesse, anche per le peculiarita' del territorio, collinare o montuoso per ampia parte, che ben si presta alle produzioni agricole di alta qualita'. Ad oggi, soprattutto grazie ai contributi concessi dalla misura F2 del Piano di sviluppo rurale 2000/2006, sono censite sul territorio circa 50 aziende biologiche, per una superficie complessiva di oltre 320 ha, 80 dei quali investiti con colture frutticole ed orticole. Sono presenti numerose aziende agrituristiche, molte delle quali impegnate nel settore delle produzioni biologiche da piu' anni.
L'impegno della Provincia, della Facolta' di Agraria dell'Universita' - prof.Riccardo Chiabrando e prof. Maria Lodovica Gullino - e il lavoro svolto negli anni dagli altri Enti locali coinvolti (Comunita' Montana Val Pellice, AGESS Val Pellice e Azienda sperimentale La Malva Arnaldi di Bibiana) hanno permesso il trasferimento del Corso di laurea. Il progetto consentira' agli studenti che si immatricoleranno nel presente anno accademico di utilizzare nel 2004 le strutture di Villa Olanda, a Luserna San Giovanni e dell'Azienda sperimentale La Malva di Bibiana.
La costituzione di un comitato di aziende, enti e imprese finanziatori dell' iniziativa, anch'esso promosso dalla Provincia e dagli altri enti coinvolti nella fase organizzativa, consentira' una piena integrazione anche con il mondo del lavoro, agevolando al tempo stesso l'ingresso dei giovani laureati.
Gli studenti trascorreranno periodi di tirocinio pratico in aziende ai vari livelli della filiera delle produzioni biologiche (produttori, trasformatori, certificatori, assistenza tecnica, comunicazione, marketing e divulgazione). Interverranno nella docenza tecnici e professionisti esterni operanti da anni con successo nel settore delle produzioni biologiche.
<< torna all'articolo precedente vai all'articolo successivo >>
<<indietro>>