AVVISO AGLI UTENTI

Dal 1° gennaio 2015 la Città Metropolitana ha sostituito la Provincia di Torino, pertanto non saranno più garantiti gli aggiornamenti dei vari canali di questo sito.

Le nuove pagine, i canali e le informazioni valide per la continuità della gestione e dell'erogazione di servizi da parte dell'Ente, sono raggiungibili dal portale della Città Metropolitana di Torino, attraverso il quale è possibile collegarsi anche con le pagine ancora in fase di completamento.


HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

Ambiente

Agenda 21

Sei in: Home > Ambiente > Agenda 21 > Mobilità e scuola> Tavolo A21 > Cronologia eventi

CRONOLOGIA DEGLI EVENTI

2014
Novembre - dicembre

Seminario di formazione "MOBILITY MANAGER: NORMATIVA, STRUMENTI E BUONE PRATICHE"

A supporto delle attività del Tavolo "Qualità della vita e mobilità sostenibile intorno ai plessi scolastici", la Provincia di Torino ha organizzato il seminario formativo "Mobility manager: normativa, strumenti e buone pratiche", strutturato in due moduli successivi:

  • il primo modulo (formato pdf 3,8 MB), più generale, si è svolto il 18 novembre 2014. In tale occasione sono stati affrontati gli aspetti normativi, gli obiettivi del Mobility Manager, il Piano Spostamenti Casa-Lavoro/Casa-Scuola (fase di analisi, fase progettuale e fase attuativa), il Mobility Office Tool (strumento messo a disposizione dalla Provincia di Torino per la gestione dell'intero processo di creazione di tali Piani), alcune buone pratiche in materia.
  • il secondo modulo (formato pdf 545 KB), più tecnico e pratico, è stato ripetuto in diverse date (2, 9, 10 e 11 dicembre 2014) per permettere a tutti gli interessati di partecipare. Tale modulo si è incentrato sugli "strumenti" che il Mobility Manager scolastico può utilizzare per sviluppare l'analisi spaziale degli spostamenti, ed in particolare sul software QGIS.

torna su


27 novembre

Seminario di formazione "PARTECIPAZIONI IN CAMMINO: PROSPETTIVE E AZIONI IN TEMA DI MOBILITA' SOSTENIBILE E SICUREZZA STRADALE" organizzato nell’ambito della IX e ultima Edizione della "Settimana di Educazione allo Sviluppo Sostenibile", 24-30 novembre 2014, promossa dall’UNESCO a chiusura del Decennio UNESCO 2005-2014.

Nell’ambito del Seminario è stato presentato un video dal titolo “PartecipAzioni in cammino”, con cui la Provincia di Torino ha inteso promuovere il Tavolo di lavoro di Agenda 21 “Qualità della vita e mobilità sostenibile intorno ai plessi scolastici”: partecipano al Tavolo 46 Comuni del territorio con le rispettive scuole.

Video PartecipAzioni in cammino

Il seminario è stato occasione di formazione sugli orientamenti europei in tema di mobilità sostenibile, sui Piani Urbani di Mobilità Sostenibile, dalle linee guida europee all’applicazione a livello comunale in Italia, e di condivisione e scambio di buone pratiche tra i Comuni e le Scuole che aderiscono al Tavolo Agenda 21 “Qualità della vita e mobilità sostenibile intorno ai plessi scolastici”.

 Programma e materiali a disposizione:

torna su

2013
11 dicembre

Seminario Formativo su Inquinamento Atmosferico, Salute e Mobilità Sostenibile, rivolto a scuole e comuni del territorio

2 Tavoli di Lavoro su "Metodologie didattiche ed educative applicate alla Mobilità Sostenibile e "Co-progettazione scuole-territorio in vista di interventi duraturi di riduzione del rischio".

torna su

2012
14 febbraio

INCONTRO DI AVVIO DELLA PROGETTAZIONE PARTECIPATA 2012

L'incontro, partendo dai dati a disposizione in tema di modalità di spostamento prevalenti, relativi impatti, e dalle esperienze sviluppate dai Comuni e dalle scuole aderenti al Tavolo di lavoro, mira a individuare, attraverso il metodo "Jigsaw", potenzialità, difficoltà e relative soluzioni del rinnovato percorso partecipato.

Relatori: Elena Pedon - Provincia di Torino; Mario Bellinzona - Associazione culturale LAQUP per la Provincia di Torino; a seguire: gruppi di lavoro.

Materiali disponibili:

torna su

2011
19 aprile

Seminario di formazione
BUONE PRATICHE PER I TERRITORI: CITTA' E SCUOLE FANNO RETE

Le esperienze sviluppate dai Comuni e dalle scuole aderenti alle diverse reti per promuovere nei territori la mobilità sostenibile fornirà al Tavolo provinciale di Agenda 21 una concreta base di riflessione per la coprogettazione di nuove azioni in rete.

Relatori: Eriuccio Nora - Direttore Coordinamento Agende 21 Locali Italiane; Marco Boschini - Coordinatore Associazione Nazionale dei Comuni Virtuosi; Silvio De Nigris - Provincia di Torino; Barbara Martina - Assessore all’Ambiente del Comune di Collegno; Angelantonio Magarelli - Preside dell'I.I.S. "B.Vittone" di Chieri.

Materiali disponibili:


31 marzo

Seminario di formazione
AMBIENTE URBANO, SALUTE, SICUREZZA: CITTA' E SCUOLE FANNO RETE

Le reti Città Sane e Moving School 21 presentano le loro esperienze nei Comuni e nelle scuole, per offrire alla Rete provinciale di Agenda 21 nuove visioni di sostenibilità sul rapporto fra mobilità e città a partire dai plessi scolastici, in un'ottica non solo nazionale.

Relatori: Simona Arletti - Presidente Nazionale Rete Italiana Città Sane – OMS; Raffaela Mulato - Presidente Associazione onlus MOVING SCHOOL 21.

Materiali disponibili:

torna su

2010
14 dicembre

INCONTRO FORMATIVO E DI COPROGETTAZIONE DELLE NUOVE ATTIVITA' DEL TAVOLO DI AGENDA21 "QUALITA' DELLA VITA E MOBILITA' SOSTENIBILE A PARTIRE DAI PLESSI SCOLASTICI"

Obiettivo dell'incontro: Presentare le valutazioni emerse dagli annuali monitoraggi tecnici e dei comportamenti, discutere delle possibilità di nuove tipologie di finanziamento per le realizzazioni (PPP e finanziamenti comunitari), valutare il livello di incidentalità, introdurre i nuovi Comuni partecipanti al Tavolo e le Scuole Secondarie di Secondo Grado al lavoro della Rete, coprogettare le attività per l'anno 2011.

Relatori: Amalia Neirotti - Presidente dell'A.N.C.I. Piemonte; Elena Pedon – Provincia di Torino; Giovanna Lenti – Osservatorio Provinciale Incidentalità; Alberto Brasso – A.S.J.A. Soluzioni; Mario Bellinzona - Associazione LAQUP.

Materiali disponibili:


27 maggio

VISITA-STUDIO ALLA CITTA' DI CHAMBÉRY

Si è tenuta il 27 maggio la visita studio alla città di Chambéry, diventata ormai un'attività consueta del Tavolo di A21. Quest'anno la visita ha visto l'importante partecipazione dell'Assessore Provinciale ai Trasporti ed alla Mobilità Sostenibile Piergiorgio Bertone, che – anche in veste di sindaco di Cavour - ha avuto modo di confrontarsi con gli interventi svolti nella città Savoiarda. Tra gli altri membri della delegazione, funzionari, dirigenti scolastici, genitori e nonni vigili dei Comuni di Carmagnola, Chivasso e Caprie, che ancora non avevano avuto possibilità di confrontarsi con questa importante realtà, che ha saputo creare un giusto equilibrio tra partecipazione alle decisioni pubbliche e creatività nella ricerca di soluzioni innovative.
L'accoglienza a Chambéry, ad opera dell'Assessore allo Spazio Pubblico Trotel e dei tecnici della città francese è stata l'occasione per discutere su metodi ed obiettivi sui quali Chambéry ha voluto lavorare. Chambéry, che fa parte di un'agglomerazione di 24 Comuni con 130.000 abitanti, ha avviato il processo di trasformazione dello spazio pubblico urbano più di trent'anni fa, quando numerosi incidenti gravi - di cui rimase vittima anche uno scolaro – iniziarono a scuotere l'opinione pubblica.
Chambéry iniziò quindi a lavorare sui plessi scolastici, sia con la formazione e l'educazione, che con la messa in sicurezza delle aree circostanti, per arrivare man mano a trasformare interi quartieri. Gli interventi attuati partono da un'inversione della percezione della strada: non è più il pedone a entrare nello spazio riservato alle auto, bensì l'auto a entrare "ospite" nello spazio dei pedoni.
Gli interventi mirano a spezzare la linearità con cui l'automobilista è abituato a vedere la strada, per privarlo di alcuni consueti riferimenti e costringerlo a rallentare: percorsi stretti e zigzaganti, attraversamenti pedonali rialzati in modo tale che il pedone si trovi sempre sullo stesso "livello", segnaletica verticale ed orizzontale innovativa, utilizzo di asfalti colorati, aree in cui il pedone ha sempre la priorità…
La visita guidata sul campo ha permesso alla delegazione italiana di testare le trasformazioni eseguite e di completare la panoramica sugli strumenti innovativi che potrebbero essere in parte riproposti sul nostro territorio.


24 maggio

Seminario
POLITICHE, PROSPETTIVE E STRATEGIE IN TEMA DI MOBILITA' SOSTENIBILE E SICUREZZA STRADALE

Obiettivo del seminario: illustrare le strategie per una mobilità più sostenibile e una maggiore sicurezza stradale individuate a livello europeo, nazionale e regionale e le modalità di attuazione di piani e progetti a scala locale, senza trascurare gli importanti e interrelati aspetti della comunicazione e dell'educazione.

Relatori: Matteo Fornara - Rappresentanza a Milano della Commissione europea; Maurizio Coppo - Consulta Nazionale della Sicurezza Stradale; Chiara Montaldo - IRES Piemonte; Elisabetta Mutto-Accordi - Coordinamento Agende 21 Locali Italiane; Gianni Boschis - Meridiani.

Materiali disponibili:


18 maggio

VISITA-STUDIO IN CANTON TICINO

Una delegazione di oltre 40 membri ha avuto modo di prendere parte, il 18 maggio 2010, alla visita studio agli interventi del Canton Ticino a favore di una mobilità sostenibile e sicura, organizzata dalla Provincia di Torino nell'ambito delle attività del Tavolo di A21, progetto "Strade più belle e sicure". Tra i partecipanti Amministratori e tecnici comunali, Dirigenti scolastici, insegnanti, genitori interessati, e, per la prima volta, membri di associazioni ecologiste e nonni vigili.
La prima tappa della visita è stata presso la cittadina di Giubiasco, che con i suoi oltre 8.000 abitanti è la seconda città nell'agglomerato di Bellinzona, il quale conta in totale oltre 40.000 residenti.
Dopo la calorosa accoglienza ricevuta alla presenza del Sindaco di Giubiasco, i partecipanti alla visita hanno seguito, nella Sala Consiliare, una presentazione riguardante gli interventi cittadini a favore di una migliore vivibilità delle strade.
Nel 1995, così come ci ha illustrato l'ing. Rezzonico, è stata realizzata in via Rompeda la prima zona 30 cittadina; oggi le zone 30 sono estese a tutti i quartieri ed a quasi tutto il territorio comunale. Antica strada a senso unico con marciapiedi stretti ed una situazione di insicurezza per i pedoni, via Rompeda vede oggi il limite di velocità ribassato a 30 km/h, marciapiedi allargati ed abbassati al livello di una carreggiata decisamente ristretta che suggerisce all'automobilista una guida prudente. I pochi che transitano ancora per via Rompeda (oggi a doppio senso di marcia) con un'autovettura, rispettano la velocità limite anche in conseguenza della non rettilinearità della strada.
Il rifacimento di via Rompeda, che ha vinto diversi premi nazionali ed internazionali per progetto e realizzazione, è diventato presto esempio e volano per l'intera Giubiasco, che ha iniziato la sperimentazione di altre soluzioni anche in anni più recenti.
Il quartiere Borghetto, centro storico e commerciale della città, è passato dall'essere 'zona di transito' a 'zona d'incontro', attraverso un rifacimento totale della pavimentazione e l'inversione delle priorità. Qui infatti il limite di velocità è per tutti di 20 km/h ed il diritto di precedenza appartiene, nell’ordine, a pedoni, ciclisti ed automobilisti. Il percorso intrapreso ha seguito una dinamica consueta: la zona d'incontro è stata al momento della sua progettazione e realizzazione un terreno di scontro con i commercianti, preoccupati per le possibili ricadute sui passaggi derivanti da una diminuzione del traffico veicolare e dalla soppressione di alcune aree di sosta. Dopo alcune assemblee pubbliche, si è deciso per una votazione popolare, dalla quale è conseguita l'approvazione del progetto per soli trenta voti di differenza. L'ingegner Del Curto, che ci ha accompagnato nella visita sul campo, ha voluto sottolineare come gli stessi commercianti - prima inizialmente contrari a tale realizzazione - riconoscono oggi di esserne tra i maggiori beneficiari.
La presentazione delle attività del Piano di Mobilità Scolastica, ad opera di Federica Corso Talento, è stata infine l'occasione per confrontarsi con alcune buone pratiche legate alla problematica della gestione della mobilità sistematica scolastica, ponendo la mobilità lenta come principio guida.
La giornata è proseguita con il trasferimento sulla sponda settentrionale del Lago Maggiore, a Locarno. Qui c'è stata l'illustrazione da parte del direttore dell'Ufficio Tecnico, l'ing. André Engelhardt, delle realizzazioni eseguite e delle progettualità in corso al fine di rendere la "Città Vecchia" di Locarno, un ambiente a misura d'uomo. La città di Locarno ha voluto perseguire tale obiettivo attraverso misure quali la pedonalizzazione di Piazza Grande e l'introduzione, su più aree della città, di zone 30.

Materiali disponibili:


9 febbraio

INCONTRI FORMATIVI PER LA DIFFUSIONE DI UNA CULTURA SULLA MOBILITA' SOSTENIBILE

Secondo Incontro
EDUCARE ALLA MOBILITA' SOSTENIBILE: BUONE PRATICHE IN SVIZZERA E IN ITALIA

Obiettivo del seminario: stimolare una riflessione sulle buone pratiche in materia di educazione alla mobilità sostenibile e sicura.

Relatori: Yvonne Meier-Bukowiecki - Direttore del Settore Gestione della Mobilità Urbana (Città di Zurigo); Valter Baruzzi - Facoltà di Scienze della Formazione (Università di Bologna); Mario Bellinzona - Associazione culturale LAQUP (Torino).

Materiali disponibili:

torna su

2009
24 settembre

INCONTRI FORMATIVI PER LA DIFFUSIONE DI UNA CULTURA SULLA MOBILITA' SOSTENIBILE

Primo Incontro
IL RAPPORTO FRA MOBILITA', PARTECIPAZIONE E SOSTENIBILITA' URBANA: LE CITTA' DI MEDIE E PICCOLE DIMENSIONI SI RACCONTANO

Attraverso il confronto con realtà esistenti e tangibili come Cuneo, Chambéry e Francin, il seminario, rivolto ai soggetti aderenti al Tavolo di Agenda21 "Qualità della vita e mobilità sostenibile intorno ai plessi scolastici" e ad altre Amministrazioni e Scuole interessate alle tematiche affrontate, mette in luce il rapporto tra mobilità, partecipazione e sostenibilità urbana.

Relatori: Guido Lerda, Assessore all'Ambiente, alla Mobilità e ai Trasporti della Città di Cuneo; Franck Villand, Assessore all'Urbanistica e ai Lavori Pubblici del Comune di Francin (Francia).

Materiali disponibili:


16 giugno

Martedì 16 giugno si è svolto, presso la sede della Provincia di Torino di Corso Inghilterra 7/9, l'incontro di valutazione conclusiva rivolto a tutti gli insegnanti delle scuole primarie e secondarie di primo grado che hanno partecipato alla fase educativa del progetto "Strade più belle e sicure" nell'anno scolastico 2008/2009.

Materiali disponibili:


21 maggio

INCONTRO DI MONITORAGGIO TECNICO: TAVOLO DI AGENDA21 "QUALITA' DELLA VITA E MOBILITA' SOSTENIBILE A PARTIRE DAI PLESSI SCOLASTICI"

Presso il Palazzo Cisterna di Via Maria Vittoria 12 si è tenuto l'incontro di monitoraggio tecnico del Tavolo di Agenda21 "Qualità della Vita e Mobilità Sostenibile intorno ai Plessi Scolastici".

Materiali disponibili:


12 maggio

VISITA-STUDIO ALLA CITTA' DI ZURIGO

Come già accaduto gli scorsi anni con le visite a Chambéry, anche quest'anno la Provincia, a chiusura del corso di formazione legato al progetto "Strade più Belle e Sicure", ha proposto alla Rete una visita-studio volta alla diretta conoscenza di realtà europee di eccellenza per quanto riguarda la mobilità sostenibile e la qualità della vita. La meta scelta è stata Zurigo, la cittagrave; più popolosa della Svizzera ma anche, secondo l'organismo di valutazione internazionale Mercer Human Resource Consulting, la città che possiede la migliore qualità della vita al mondo. Hanno partecipato alla visita 41 persone, tra Sindaci, Assessori, Tecnici, P.M. e insegnanti di 16 dei 40 Comuni facenti parte del Tavolo di Agenda21 "Qualità della Vita e Mobilità Sostenibile intorno ai Plessi Scolastici": Avigliana, Brandizzo, Bruino, Carignano, Carmagnola, Chivasso, Collegno, Grugliasco, Ivrea, Lombriasco, Pavone Canavese, Rivalta di Torino, San Giorgio Canavese, Sant'Antonino di Susa, Venaria Reale e Villastellone.

Dopo una prima illustrazione tecnica della filosofia di intervento della Città a favore della mobilità sostenibile e sicura, da parte della Dott.ssa Yvonne Meier-Bukowiecki dell'Ufficio Tecnico del Settore Pianificazione Territoriale del Comune di Zurigo (scenario iniziale, azioni intraprese per le varie tipologie di utenti della strada, risultati ottenuti e obiettivi ancora da raggiungere), per la delegazione italiana è stato possibile vedere con i propri occhi gli interventi realizzati dall'Amministrazione Comunale grazie ad un tour della Città organizzato in bicicletta o a piedi. In particolare, si è osservata da vicino la predisposizione delle cosiddette ZONE 30 (la cui costruzione ha avuto inizio negli anni '90; ad oggi la città è dotata di 122 zone 30) e delle ZONE DI INCONTRO, anche dette ZONE 20 (predisposte per ridurre la velocità degli autoveicoli all'interno dei quartieri residenziali; sono zone in cui il pedone ha la priorità assoluta su tutti gli altri utenti della strada, risultato di specifiche politiche partecipate con gli abitanti dei quartieri), della straordinaria rete di PISTE CICLABILI, (prevalentemente integrate in carreggiata, salvo nei tratti più pericolosi di strada, in cui le piste ciclabili sono realizzate in una corsia separata) e di una serie di altri interventi per la messa in sicurezza stradale e la promozione di modelli di mobilità sostenibile (per saperne di più, è possibile consultare la Newsletter n° 4 (formato pdf 1,2 MB) della Rete.

Di ritorno dal tour della città, la delegazione italiana è stata accolta dall'Assessore alla Pianificazione Territoriale del Comune di Zurigo, Ruth Genner, che ha portato i suoi saluti ed ha ripercorso in sintesi le politiche per la promozione delle azioni di sicurezza stradale e di mobilità sostenibile all'interno della Città, ponendo l'accento sul fatto che esse sono affrontate in un'ottica di costante coinvolgimento e partecipazione di tutti gli attori locali.

Materiali disponibili:

torna su

2008
25 novembre

VISITA-STUDIO ALLA CITTA' DI CHAMBÉRY


18 novembre

Progetto "Strade Più Belle e Sicure"

Corso di formazione rivolto ad Amministratori, Tecnici, Dirigenti Scolastici ed Insegnanti dei Comuni facenti parte del Tavolo di A21.

Quinto Incontro
Obiettivo dell'incontro è riflettere sui percorsi educativi attivati tenendo conto delle buone pratiche europee:

Relatore: Maurizio Coppo, esperto di progetti di programmazione e gestione dei sistemi infrastrutturali, al governo della mobilità e dei trasporti, alla sicurezza stradale.

I progetti di educazione alla sicurezza stradale in Europa.

Materiali presentati e distribuiti:


13 novembre

Progetto "Strade Più Belle e Sicure"

Corso di formazione rivolto ad Amministratori, Tecnici, Dirigenti Scolastici ed Insegnanti dei Comuni facenti parte del Tavolo di A21.

Quarto Incontro
Obiettivo dell'incontro è affrontare la fase progettuale tenendo conto delle possibilità offerte dall'attuale legislazione:

Relatore: Nazario Gabellini, Ex Comandante della Polizia Municipale di Cattolica

Moderazione del traffico e codice della strada.

Materiali presentati e distribuiti:


4 novembre

Progetto "Strade Più Belle e Sicure"

Corso di formazione rivolto ad Amministratori, Tecnici, Dirigenti Scolastici ed Insegnanti dei Comuni facenti parte del Tavolo di A21.

Terzo Incontro
Obiettivo dell'incontro è riflettere sul concetto di indicatore in relazione alla qualità degli spazi pubblici:

Relatori: Susanna Ferrari e Lisa Baricchi, Responsabili dell'ufficio Agenda 21 e Reggiosostenibile del Comune di Reggio Emilia

Gli indicatori e il monitoraggio.

Materiali presentati e distribuiti:


28 ottobre

Progetto "Strade Più Belle e Sicure"

Corso di formazione rivolto ad Amministratori, Tecnici, Dirigenti Scolastici ed Insegnanti dei Comuni facenti parte del Tavolo di A21.

Secondo Incontro
Obiettivo dell'incontro è riflettere sul concetto di sostenibilità in relazione agli spazi pubblici:

Sostenibilità e Agenda 21.

Materiali presentati e distribuiti:


27 ottobre

Progetto "Strade Più Belle e Sicure"

Corso di formazione rivolto ad Amministratori, Tecnici, Dirigenti Scolastici ed Insegnanti dei Comuni facenti parte del Tavolo di A21.

Primo Incontro riservato a Dirigenti Scolastici ed Amministratori
Obiettivo dell'incontro è definire le modalità di coinvolgimento del corpo docente in relazione a:

Realizzazione di progetti e azioni educative autonomi e coerenti in tutte le classi.
Individuazione di un Mobility Manager scolastico.

Materiali presentati e distribuiti:


27 maggio

SEMINARIO DI PROGETTAZIONE E CONFRONTO: TAVOLO A21 QUALITA' DELLA VITA E MOBILITA' SOSTENIBILE INTORNO AI PLESSI SCOLASTICI

Presso l'Auditorium di via Valeggio 5 a Torino si è tenuto il seminario di progettazione e confronto "Tavolo A21: Qualità della vita e mobilità sostenibile intorno ai plessi scolastici".


31 gennaio

SEMINARIO DI PRESENTAZIONE DELL'APPLICATIVO DI SUPPORTO AGLI ENTI DELLA PROVINCIA DI TORINO PER LA STESURA DI RAPPORTI SULLO STATO DELLA SOSTENIBILITA'

Presso l'Auditorium di via Valeggio 5 a Torino si è tenuto il su descritto seminario.

Per i 40 Comuni appartenenti alla Tavolo, la Provincia ha elaborato e distribuito il Cd: 'TAVOLO DI AGENDA 21 "QUALITA' DELLA VITA E MOBILITA' SOSTENIBILE INTORNO AI PLESSI SCOLASTICI" INCIDENTALITA' STRADALE'.
Il lavoro realizzato ha lo scopo di analizzare l'incidentalità stradale nell'intorno di 500 m dai pressi scolastici, nei 40 Comuni.
L'obiettivo che si vuole conseguire, a valle del rilevamento dei dati, è l'individuazione di misure concrete di azione e prevenzione degli incidenti, passando attraverso strategie partecipate di pianificazioni locali.
Gli archivi degli incidenti, combinati con la localizzazione degli istituti scolastici, costituiscono uno strumento insostituibile per indirizzare gli investimenti e individuare le scelte di intervento.
Attraverso le analisi che da essi possono essere dedotti, è possibile individuare i diversi livelli di criticità e adottare strategie di intervento preventive, tali da massimizzare l'efficacia delle scelte rispetto alla disponibilità di risorse finanziarie. Pertanto i dati elaborati, potranno essere considerati dai 40 Comuni il punto 0, ovvero rappresentano la fotografia della situazione subito prima dell'avvio dei lavori del Tavolo.

torna su

2007
12 dicembre

VISITA-STUDIO ALLA CITTA' DI CHAMBÉRY

Una folta delegazione di appartenenti al Tavolo, guidata dall'Assessore allo Sviluppo Sostenibile Angela Massaglia, si è recata a Chambéry. I rappresentanti di 23 tra i 40 Comuni hanno visitato la città, esempio illustre di interventi d'eccellenza per la sicurezza stradale e la mobilità sostenibile, realizzati da trent'anni a questa parte.
Il viaggio è stato proposto dagli uffici della Provincia, a chiusura del corso di formazione legato al progetto "Strade più Belle e Sicure".
Erano presenti 86 persone, tra Sindaci, Assessori, Tecnici, P.M., insegnati e genitori dei Comuni di Alpignano, Avigliana, Banchette, Borgofranco, Borgone, Brandizzo, Bricherasio, Bruino, Bussoleno, Carignano, Chieri, Chivasso, Collegno, Condove, Giaveno, Grugliasco, Ivrea, Luserna, Pavone, Pianezza, Rivalta, San Giorgio, Vaie, accolti nella mattinata presso il Municipio, dal Sindaco Bernadette Laclais, dall'Assessore all'Urbanistica Michel Grumberger, dall'ex Dirigente dell'Area Tecnica Michel Deronzier e dall'attuale Jean Robert, e dai tecnici Maguy Bisiaux e Frank Dunoyer.
Una presentazione, anche fotografica, ha illustrato l'evoluzione urbanistica della città negli ultimi trent'anni: passaggio da una viabilità autocentrica a favore di una città disegnata per pedoni e biciclette, in cui le auto assumono il ruolo di ospiti nelle strade che diventano pedonali, o spazio pubblico condiviso, e vissuto da tutte le categorie di utenti.
A seguire un utile dibattito/confronto, in cui i politici ed i tecnici italiani hanno chiesto ai loro corrispettivi francesi chiarimenti tecnici, criticità e vantaggi del loro lungo percorso.
Nel pomeriggio, la numerosa delegazione, accompagnata dai tecnici di Chambéry, ha visitato la città, osservando e prendendo spunto dagli importanti interventi infrastrutturali realizzati (aree pedonalizzate, zone 30, rotonde alla francese, strade trasformate in giardini, parcheggi trasformati in parchi con fontane), notando che le macchine rispettavano realmente e normalmente i limiti di velocità, e stupendosi del fatto che, negli attraversamenti, le auto rallentassero, si fermassero, ed aspettassero a lungo e tranquillamente il passaggio di 20 o di 30 persone.


6 novembre

Sottoscrizione ufficiale del "Protocollo d'intesa per la promozione della Mobilità Sostenibile a partire dalle aree intorno ai plessi scolastici tra Provincia di Torino, A.N.C.I. Piemonte, Comuni di Alpignano, Avigliana, Banchette, Borgofranco d'Ivrea, Borgone Susa, Brandizzo, Bricherasio, Bruino, Bussoleno, Carignano, Carmagnola, Chianocco, Chieri, Chivasso, Ciriè, Collegno, Condove, Germagnano, Giaveno, Grugliasco, Ivrea, Lombriasco, Luserna San Giovanni, Montalto Dora, Nichelino, Orbassano, Pavone Canavese, Pianezza, Pessinetto, Pinerolo, Pino Torinese, Rivalta, Rivoli, Sant'Antonino di Susa, San Giorgio Canavese, Settimo Torinese, Torre Pellice, Vaie, Venaria e Villastellone".


29/30 ottobre

Progetto "Strade Più Belle e Sicure"

Corso di formazione rivolto ad Amministratori, Tecnici ed Insegnanti dei Comuni facenti parte del Tavolo di A21.

Quarto Incontro:
L'educazione alla sicurezza stradale in Europa e in Italia.
L'educazione alla sicurezza stradale nella scuola.


16/17 ottobre

Progetto "Strade Più Belle e Sicure"

Corso di formazione rivolto ad Amministratori, Tecnici ed Insegnanti dei Comuni facenti parte del Tavolo di A21.

Terzo Incontro:
Il rischio e la mobilità.
Gli indicatori. Gli indicatori europei


9/11 ottobre

Progetto "Strade Più Belle e Sicure"

Corso di formazione rivolto ad Amministratori, Tecnici ed Insegnanti dei Comuni facenti parte del Tavolo di A21.

Secondo Incontro:
Informazione, sensibilizzazione, partecipazione.
La progettazione partecipata


1/4 ottobre

Progetto "Strade Più Belle e Sicure"

Corso di formazione rivolto ad Amministratori, Tecnici ed Insegnanti dei Comuni facenti parte del Tavolo di A21.

Primo Incontro:
Sostenibilità e Agenda 21.
Città sostenibile, mobilità sostenibile


17 maggio

Incontro del Tavolo. Sono stati invitati all'incontro i comuni partecipanti al agevolo fin dal 2006 insieme ad inuovi interessati al progetto, incontrati durante gli incontri itineranti svolti a Febbraio 2007.  


19 febbraio

Incontro di presentazione del tavolo, tenutosi presso il Comune di CIRIE', aperto a tutti i Comuni della Provincia di Torino, al fine di diffondere gli obiettivi del tavolo stesso e cercare nuovi aderenti.  


15 febbraio

Incontro di presentazione del tavolo, tenutosi presso il Comune di CHIVASSO, aperto a tutti i Comuni della Provincia di Torino, al fine di diffondere gli obiettivi del tavolo stesso e cercare nuovi aderenti.  


12 febbraio

Incontro di presentazione del tavolo, tenutosi a TORRE PELLICE, presso la Comunità Montana, aperto a tutti i Comuni della Provincia di Torino, al fine di diffondere gli obiettivi del tavolo stesso e cercare nuovi aderenti.


8 febbraio

Incontro di presentazione del tavolo, tenutosi presso il Comune di IVREA, aperto a tutti i Comuni della Provincia di Torino, al fine di diffondere gli obiettivi del tavolo stesso e cercare nuovi aderenti.  


5 febbraio

Incontro di presentazione del tavolo, tenutosi a BUSSOLENO, presso la COMUNITA' MONTANA BASSA VAL SUSA E VAL CENISCHIA, aperto a tutti i Comuni della Provincia di Torino, al fine di diffondere gli obiettivi del tavolo stesso e cercare nuovi aderenti.  


1 febbraio

Incontro di presentazione del tavolo, tenutosi a CARMAGNOLA, aperto a tutti i Comuni della Provincia di Torino, al fine di diffondere gli obiettivi del tavolo stesso e cercare nuovi aderenti.

torna su

2006
20 ottobre

GIORNATA DI STUDIO: QUALITA' DELLA VITA E MOBILITA' SOSTENIBILE INTORNO AI PLESSI SCOLASTICI

Presso l'Auditorium di via Valeggio 5 a Torino si è tenuta la giornata di studio "Qualità della vita e mobilità sostenibile intorno ai plessi scolastici".

L'evento, ha visto la numerosa presenza di Amministratori, tecnici comunali ed insegnanti.


21 settembre

Secondo incontro del tavolo, tenutosi presso il comune di COLLEGNO.  


20 luglio

Incontro di avvio del tavolo, tenutosi presso il comune di RIVALTA.  

torna su

 

Ultimo aggiornamento: 18/03/2015

 



Utilità