AVVISO AGLI UTENTI

Dal 1° gennaio 2015 la Città Metropolitana ha sostituito la Provincia di Torino, pertanto non saranno più garantiti gli aggiornamenti dei vari canali di questo sito.

Le nuove pagine, i canali e le informazioni valide per la continuità della gestione e dell'erogazione di servizi da parte dell'Ente, sono raggiungibili dal portale della Città Metropolitana di Torino, attraverso il quale è possibile collegarsi anche con le pagine ancora in fase di completamento.


HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

Ambiente

Educazione e comunicazione

Sei in: Home > Ambiente > Educazione e comunicazione > Rete INFEA > Operatori nel campo dell'educazione ambientale > Cascina Le Vallere

CASCINA LE VALLERE - PARCO FLUVIALE DEL PO TORINESE

Titolare e Gestore:
Ente di Gestione del Sistema delle Aree Protette della fascia fluviale del Po - Tratto Torinese
Cascina Le Vallere, C.so Trieste 98
10024 - Moncalieri (TO)
e-mail: info.parcopotorinese@inrete.it

referente: Micol Bramardi
tel. 011-64880173 - fax 011-643218
dal lunedì al giovedì ore 9.00-16.00
e-mail: promozione.parcopotorinese@inrete.it

Il Parco Fluviale del Po nasce nel 1990 a tutela del tratto piemontese del fiume, creando un'unica fascia di rispetto sulle sponde. Amministrativamente è suddiviso in tre settori, di cui quello torinese costituisce la parte centrale, ciascuno dei quali in carico ad un diverso Ente di gestione. Il Parco del Po - tratto Torinese - si occupa da tempo di educazione, sensibilizzazione e comunicazione ambientale.

La Cascina Vallere di Moncalieri, sede del Parco, è immersa in una vasta area verde attrezzata, compresa nella confluenza fra il torrente Sangone e il fiume Po.
Al momento la Cascina, in corso di ristrutturazione, non possiede strutture adibite a laboratorio didattico, ma è previsto l'allestimento di un nuovo Centro Visite sulla flora del Parco, nel corso del 2006.
Le attività di educazione ambientale sono svolte prevalentemente sul territorio. Le scuole interessate alle escursioni, di mezza giornata o di una giornata intera, hanno la possibilità di scegliere tra una varietà di ambienti naturali fluviali a due passi dalla città: la Riserva Naturale Speciale della Lanca di San Michele, l'Area Attrezzata dell'Oasi del Po morto, la Riserva Naturale Speciale della Confluenza della Dora Baltea (o Baraccone), e le Riserve della Dora Baltea.
Ambienti a maggiore complessità per la presenza di attività umane sono la Riserva Naturale Speciale della Lanca di Santa Maria e confluenza del Banna, l'Area Attrezzata Le Vallere, l'Area attrezzata Arrivore - Colletta e la Riserva Naturale Speciale del Meisino.

I progetti, suddivisi in aree tematiche e diversificati in base all'età, prevedono uno o più incontri in classe e una o più uscite sul territorio. Tempi e modalità di svolgimento vengono concordati con gli insegnanti.

L'Ente Parco ha in costruzione una rete tematica di centri visita dell'area protetta in stretta collaborazione con le amministrazioni comunali:

  • Nel Comune di Carmagnola, nell'ambito dei programmi di miglioramento delle strutture informative del Museo Civico di Storia Naturale, l'Ente ha realizzato allestimenti che integrano il messaggio scientifico e culturale del Museo con i temi del territorio fluviale, presentando un nuovo plastico interattivo e multimediale sui fenomeni della geologia e della geomorfologia del fiume.
  • Nel Comune di Settimo torinese, l'Ente Parco ha allestito un centro sui temi della fauna del fiume, nell'ambito dell'Ecomuseo del Freidano.
  • Il Centro sulla flora e la vegetazione ripariale verrà realizzato presso la sede dell'Ente alla Cascina Le Vallere, a fianco del Giardino fenologico Allioni sorto recentemente nell'area attrezzata della Cascina.
  • L'Oasi Botanico Ricreativa del Ceretto, inserita in una ambiente di cava attiva, contiene un percorso di circa due ore che tocca i punti più caratteristici di osservazione diretta e mirata del bosco ripariale, della palude, dello stagno e del lago di cava, e ospita un Centro Visite attrezzato per la proiezione di diapositive ed esercitazioni pratiche.
  • Ultimo, il Centro sul rapporto fra fiume ed attività umane progettato dall'Ente nell'ambito delle strutture dell'ex-Zoo di Torino, ancora in corso di studio.

Ultimo aggiornamento: 20/04/2010

 



Utilità