HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

Ambiente

Emissioni in atmosfera

Sei in: Home > Ambiente > Emissioni in atmosfera

EMISSIONI IN ATMOSFERA DA IMPIANTI INDUSTRIALI

La Provincia di Torino, a seguito del processo di delega di funzioni, attuato dalla Regione Piemonte con la L.R. n. 43/2000 (recante disposizioni per la tutela dell'ambiente in materia di inquinamento atmosferico) e la L.R. n. 44/2000 (recante disposizioni normative per l'attuazione del D.Lgs. n. 112/98), è autorità competente al controllo delle emissioni in atmosfera nonché all’adozione dei provvedimenti di autorizzazione, di diffida, di sospensione, di revisione e di revoca delle autorizzazioni alle emissioni in atmosfera provenienti dagli insediamenti produttivi, come definiti nella parte V del D.Lgs 152/06.

Dal 21 febbraio 2001, il servizio Qualità dell'Aria e Risorse Energetiche cura l'analisi tecnica delle istanze presentate dai gestori di Enti o Imprese ai sensi della parte V del D.Lgs 152/06.

NEWS

06/02/2013 - Allevamenti di animali: proroga al 30 giugno 2013 per la trasmissione delle informazioni tecniche e della planimetria di stabilimento (formato pdf 11 KB)

I gestori di stabilimenti di allevamento animali che hanno presentato domanda di adesione
all’autorizzazione generale (D.D. n. 518/DB1004 del 06/07/2012) utilizzando il modello di cui all’Allegato 2D, hanno tempo sino al 30 giugno 2013 per provvedere alla trasmissione della documentazione di cui alla lettera C) dell’Allegato 3 alla medesima determinazione.

24/05/2012 - Modalità per l'adesione alle autorizzazioni di carattere generale per stabilimenti tessili, orafi ed impianti di climatizzazione.

Si rammenta che la redazione delle istanze di adesione alle autorizzazioni di carattere generale per gli stabilimenti tessili, orafi ed impianti di climatizzazione deve essere obbligatoriamente effettuata tramite la procedura informatizzata PRIMPA "servizi di interoperabilità fra PRofessionisti, IMprese e Pubbliche Amministrazioni".

30/12/2011 - Approvata la nuova procedura di autorizzazione di carattere generale per gli stabilimenti in cui siano eserciti impianti di climatizzazione

Con  D.D. n. 362/DB1004 del 21/11/2011 (pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte B.U.R.P. n. 47 del 24/11/2011) è stata approvata la procedura di autorizzazione di carattere generale alle emissioni in atmosfera provenienti da stabilimenti in cui siano eserciti impianti di climatizzazione.

30/12/2011 - Approvata la nuova procedura di autorizzazione di carattere generale per gli stabilimenti orafi con fusione di metalli

Con  D.D. n. 368/DB1004 del 23/11/2011 (pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte B.U.R.P. n. 48 del 01/12/2011) è stata approvata la procedura di autorizzazione di carattere generale alle emissioni in atmosfera provenienti da stabilimenti orafi con fusione di metalli. Sono interessati al rinnovo autorizzativo gli stabilimenti già autorizzati ai sensi  della d.g.r. n. 169-46073 del 23 maggio 1995.

30/12/2011 - Approvata la nuova procedura di autorizzazione di carattere generale per gli stabilimenti del settore tessile

Con  D.D. n. 416/DB1004 del 07/12/2011 (pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte n. 50 del 15/12/2011) è stata approvata la procedura di autorizzazione di carattere generale alle emissioni in atmosfera provenienti da stabilimenti del settore tessile. Sono interessati al rinnovo autorizzativo gli stabilimenti già autorizzati ai sensi delle d.d. n. 17/22.4 del 20 gennaio 2000, d.d. n. 279/22.4 del 10 settembre 2004, d.g.r. n. 307-42232 del 29 dicembre 1994, d.g.r. n. 28-993 del 30 agosto 1995, d.g.r. n. 87-2226 del 16 ottobre 1995 o alla d.d. n. 624/22.4 del 29 novembre 2001.

09/11/2011 - Autorizzazioni di carattere generale in scadenza

Si rammenta ai gestori degli stabilimenti in possesso di una o più delle autorizzazioni di carattere generale in scadenza (D.G.R. n. 307-42232 del 29/12/1994 - pulizia di superfici, D.G.R. n. 87-2226 del 16/10/1995 - verniciatura di oggetti vari, D.G.R. n. 28-993 del 30/08/1995 - lavorazioni metalmeccaniche, D.G.R. n. 7-9073 del 22/05/1996 - anodizzazione, galvanotecnica e fosfatazione di superfici) che il termine ultimo per l'adesione alle rinnovate AVG o per la presentazione di istanza in forma ridotta (modEmRid - qualora una o più attività di stabilimento non ricadano nelle rinnovate AVG), è:
- il 12/11/2011 per stabilimenti che svolgano lavorazione e trattamento di materiali metallici;
- il 23/12/2011 per stabilimenti che svolgano lavorazione e trattamento di materiali vari.

04/11/2011 - Pubblicate le FAQ per la domanda di aggiornamento in forma ridotta (ModEmRid)

Disponibili nella sezione documenti e FAQ.

27/10/2011 - Approvata la nuova modulistica per la domanda di aggiornamento in forma ridotta (ModEmRid)

I Gestori degli stabilimenti in possesso di una o più autorizzazioni di carattere generale in scadenza (D.G.R. n. 307-42232 del 29/12/1994 - pulizia di superfici, D.G.R. n. 87-2226 del 16/10/1995 - verniciatura di oggetti vari, D.G.R. n. 28-993 del 30/08/1995 - lavorazioni metalmeccaniche e D.G.R. n. 7-9073 del 22/05/1996 - anodizzazione, galvanotecnica e fosfatazione di superfici) possono richiedere l'aggiornamento dell’autorizzazione di stabilimento (in procedura ordinaria) utilizzando il nuovo modello per la presentazione dell’istanza in forma ridotta denominato ModEmRid.

Approvata la nuova procedura di autorizzazione di carattere generale per gli stabilimenti di lavorazione,  trattamento di materiali vari

Con D.D. 20 giugno 2011, n. 189 (pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte n. 25 del 23 giugno 2011) è stata approvata la procedura di autorizzazione di carattere generale alle emissioni in atmosfera provenienti dagli stabilimenti per la lavorazione, il trattamento ed il rivestimento di materiali vari. Sono interessati al rinnovo autorizzativo gli stabilimenti già autorizzati ai sensi delle D.G.R. n. 307-42232 del 29/12/94, 87-2226 del 16/10/95, 7-9073 del 22/05/96.

Approvata la nuova procedura di autorizzazione di carattere generale per gli stabilimenti di lavorazione e trattamento di materiali metallici

Con D.D. 2 maggio 2011, n. 145 (pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte n. 19 del 12 maggio 2011) è stata approvata la procedura di autorizzazione di carattere generale alle emissioni in atmosfera provenienti dagli stabilimenti per la lavorazione ed il trattamento di materiali metallici. Sono interessati al rinnovo autorizzativo gli stabilimenti già autorizzati ai sensi delle D.G.R. n. 28-993 del 30/08/95, 307-42232 del 29/12/94, 87-2226 del 16/10/95, 7-9073 del 22/05/96 nonché della D.D. n. 624/22.4 del 29/11/01.

Rettifica per mero errore materiale dell'autorizzazione in via semplificata per gli stabilimenti di falegnameria

Nella sezione modulistica è disponibile il testo della D.D. 22 marzo 2011, n. 94 con cui la Regione Piemonte ha corretto alcuni errori materiali riscontrati nel testo della D.D. 28 gennaio 2011, n. 20 (autorizzazione in via generale per gli stabilimenti di falegnameria).

Seminario API del 16/03/2011 "La nuova gestione dei rifiuti e la disciplina delle emissioni in atmosfera in base al modificato Testo Unico Ambientale"

In occasione del seminario promosso dall'Associazione Piccole e Medie Imprese di Torino, il Servizio Qualità dell'Aria e Risorse Energetiche ha presentato le novità introdotte dal D.Lgs 128/2010 con riferimento alla nuova "autorizzazione di stabilimento" ed agli adempimenti richiesti per i gestori degli impianti autorizzati prima dell'entrata in vigore del D.Lgs 152/2006.

Approvata la nuova procedura di autorizzazione di carattere generale per gli stabilimenti di falegnameria

Con D.D. 28 gennaio 2011, n. 20 (pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte n. 06 del 10 febbraio 2011) è stata approvata la procedura di autorizzazione di carattere generale alle emissioni in atmosfera provenienti da stabilimenti di falegnameria.

Approvata la nuova modulistica ModEm 2.0

A far data dal 01/01/2011 per la presentazione delle istanze di autorizzazione in procedura ordinaria ai sensi degli artt. 269, 275 e 281 della parte quinta del D.Lgs 152/06 e s.m.i. dovrà essere utilizzata la modulistica ModEm 2.0.

Approvata la nuova modulistica ContrEm 2.0

A far data dal 01/01/2011 per la presentazione delle relazioni inerenti agli autocontrolli alle emissioni in atmosfera degli impianti autorizzati ai sensi della parte V e della parte II, titolo III bis del D.Lgs 152/06 e s.m.i. dovrà essere utilizzato il modulo ContrEm 2.0.

Disponibili i fogli di calcolo per la determinazione delle tariffe di compartecipazione

Nella sezione oneri istruttori sono disponibili i fogli di calcolo per la determinazione degli importi di compartecipazione alle spese istruttorie.

Compartecipazione degli utenti alle spese per le istruttorie inerenti ai procedimenti autorizzativi ai sensi della parte V del D.Lgs 152/06

A partire dal 1 gennaio 2011, per i procedimenti inerenti al rilascio delle autorizzazioni alle emissioni in atmosfera, dovranno essere corrisposte le tariffe per la compartecipazione degli utenti alle spese di attività istruttorie, monitoraggio e controllo. All'istanza di autorizzazione dovrà essere allegata, a pena di inammissibilità, copia della ricevuta di versamento della tariffa. Il pagamento potrà avvenire mediante versamento su conto corrente postale o su conto corrente bancario.

Modificata la parte V del D.Lgs 152/06 (cd. correttivo aria - via - ippc)

Con il D.Lgs 29 giugno 2010, n. 128 recante modifiche ed integrazioni al decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 sono state introdotte importanti novità per quanto attiene alla parte V del D.Lgs 152/06.
L'Ufficio Qualità dell'Aria e Risorse Energetiche renderà presto diponibili i relativi aggiornamenti all'interno della sezione "emissioni in atmosfera da impianti industriali".

Seminario Unione Industriale del 29/09/2010 "Emissioni in atmosfera - modifiche al Titolo V del D.Lgs 152/06"

In occasione del seminario promosso dall'Unione Industriale, il Servizio Qualità dell'Aria e Risorse Energetiche ha presentato gli aggiornamenti della modulistica ModEm a seguito delle novità introdotte dal D.Lgs. n. 128/2010, con particolare riguardo alla nuova "autorizzazione di stabilimento".

Proroga al 31 dicembre 2010 dei termini di adeguamento per le autocarrozzerie (formato pdf 252 KB)

I Gestori delle autocarrozzerie autorizzate ai sensi della D.D. n. 597 del 14 dicembre 2009, possono accedere alla proroga del termine per l'adeguamento degli impianti ai requisiti dell'Allegato 3 della medesima determinazione, purché presentino alla Provincia di Torino, entro il 30 settembre 2010, una comunicazione nella quale siano dettagliate le motivazioni tecniche del mancato adeguamento e la data entro la quale avverrà il medesimo.

Disponibili le FAQ sulla nuova procedura di autorizzazione per le autocarrozzerie

 

Imprese in via di autorizzazione alle emissioni in atmosfera

 

Ultimo aggiornamento: 07/02/2013