AVVISO AGLI UTENTI

Dal 1° gennaio 2015 la Città Metropolitana ha sostituito la Provincia di Torino, pertanto non saranno più garantiti gli aggiornamenti dei vari canali di questo sito.

Le nuove pagine, i canali e le informazioni valide per la continuità della gestione e dell'erogazione di servizi da parte dell'Ente, sono raggiungibili dal portale della Città Metropolitana di Torino, attraverso il quale è possibile collegarsi anche con le pagine ancora in fase di completamento.


HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

Ambiente

Rifiuti

Sei in: Home > Ambiente > Rifiuti > Ciclo integrato rifiuti > Politiche e progetti > Abbandono di rifiuti

Accordo con il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Torino per la realizzazione di interventi di pulizia e riqualificazione nelle aree perifluviali e di altre aree degradate sul territorio

L'abbandono indiscriminato di rifiuti costituisce un grave problema che interessa l'intero territorio della Provincia di Torino.

Riqualificazione aree perifluviali La rimozione dei rifiuti abbandonati richiede l'impiego di uomini e mezzi sul territorio, con uno sforzo tecnico ed economico importante che si ripercuote sui bilanci delle Amministrazioni e di conseguenza sulle tasche dei cittadini.

Lo scorso settembre, in occasione della giornata di sensibilizzazione "Puliamo il Sangone", si è sperimentata per la prima volta sul nostro territorio una collaborazione, tra Enti locali ed il Comando dei Vigili del Fuoco, finalizzata alla rimozione di rifiuti e materiali ingombranti in situazioni critiche.

Il Comando Provinciale VVF di Torino e la Provincia di Torino, dato il successo dell’iniziativa, hanno pensato di istituzionalizzare tale positiva collaborazione, firmando il 25 febbraio scorso un Accordo per la realizzazione di interventi di pulizia in aree particolarmente critiche.

La Provincia, dunque, potrà intervenire a supporto dei Comuni che ne faranno richiesta, valutando di volta in volta la priorità e l'opportunità di intervento rispetto ad una pianificazione provinciale. I Comuni, sgravati dal costo dell'intervento, dovranno comunque impegnarsi dal punto di vista organizzativo e, dove necessario, economico, per le conseguenti attività di trasporto dei rifiuti rimossi, l'avvio al recupero (che viene considerato prioritario rispetto alle altre attività di gestione) e l'avvio a smaltimento di quanto non recuperabile.

Le segnalazioni, redatte utilizzando il modulo sottostante, dovranno essere inviate allo Sportello Ambiente.

Ultimo aggiornamento: 29/11/2013

 



Utilità