AVVISO AGLI UTENTI

Dal 1° gennaio 2015 la Città Metropolitana ha sostituito la Provincia di Torino, pertanto non saranno più garantiti gli aggiornamenti dei vari canali di questo sito.

Le nuove pagine, i canali e le informazioni valide per la continuità della gestione e dell'erogazione di servizi da parte dell'Ente, sono raggiungibili dal portale della Città Metropolitana di Torino, attraverso il quale è possibile collegarsi anche con le pagine ancora in fase di completamento.


HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

Ambiente

Risorse idriche

Sei in: Home > Ambiente > Risorse idriche > Progetti > Stura > Progetto Stura

PROGETTO STURA DI LANZO

"Water is the most critical resource issue of our lifetime and our children's lifetime.
The health of our waters is the principal measure of how we live on the land"

("L'acqua è la risorsa più critica della nostra vita e di quella dei nostri figli.
La salute delle nostre acque è la misura principale del nostro modo di vivere sulla terra")

Luna Leopold
(Geologist, National Medal of Science, USA)


Rio Paschiet (Alta Val d'Ala)

Il "progetto Stura", approvato con la DGP n° 978 - 364973/2004, si è inserito nell'ambito delle attività provinciali di tutela delle acque superficiali e sotterranee presenti sul territorio che prevedono la realizzazione di Piani d'Intervento Locali organizzati per bacini idrografici.

Nell'ambito del progetto è stata una ricognizione ambientale e territoriale al fine di acquisire una conoscenza di dettaglio dei più significativi elementi di impatto e delle criticità esistenti sulle aste fluviali principali e minori del bacino del Torrente Stura di Lanzo.

Attraverso la concertazione con tutti i soggetti pubblici e privati presenti sul territorio, si intende avviare un Programma di Azione per il recupero della qualità della risorsa idrica, concorrendo così allo sviluppo ambientale e socio-economico dell'intero territorio.

Torrente Ceronda (Venaria)
La prima fase del lavoro ha visto la raccolta ed elaborazione di tutti i dati ambientali disponibili per il bacino al fine di: 

  • Cartografare le informazioni territoriali fornite dagli Enti coinvolti (Comuni, Comunità Montana, Enti Parco, Consorzi Irrigui, etc);
  • caratterizzare il bacino dal punto di vista qualitativo e quantitativo mediante indagini svolte da ARPA Piemonte;
  • Mappare le pressioni rilevate in campo dalle Guardie Ecologiche Volontarie (Servizio di Vigilanza Volontaria (Provincia di Torino) attraverso l'uso del GPS (scarichi, derivazioni, aree degradate, opere di difesa spondali);

 

Da qui puoi scaricare il seguente filmato:

Il filmato delle GEV
56Kbit/s | Adsl | 1,5Mbit/s

  • Validare i dati geografici relativi agli scarichi idrici e alle concessioni di utilizzo di acque pubbliche presenti nei catasti provinciali;
  • approfondire le conoscenze sul reticolo idrografico "minore" ("bealere");
  • Monitorare la funzionalità dell'intera asta fluviale.

Tutte le informazioni ottenute dalla ricognizione e riferite ad azioni, progetti e attività di studio o indagine realizzate finora nell'ambito del Bacino Idrografico sono state raccolte in un database allo scopo di garantire una base comune di conoscenza a supporto dei futuri processi decisionali dei singoli enti. Il database rappresenta un ottimo supporto conoscitivo per la programmazione degli interventi di tutela e valorizzazione e per un'efficace pianificazione territoriale, evitando la dispersione delle esperienze già realizzate.
Il database è di facile consultazione grazie ad una guida inserita al suo interno.

 

Scarica il database (formato compresso 2,0 MB)

 

Per contribuire allo sviluppo del progetto con nuove conoscenze, dati, informazioni sulle eventuali criticità esistenti sul territorio del bacino del Torrente Stura di Lanzo, contattare il seguente indirizzo mail: pianificazione.acque@provincia.torino.it (per segnalazioni d'emergenza ambientale, invece, contattare il numero 118 dell'ARPA Piemonte).
Tutte le informazioni pervenute saranno vagliate al fine di un eventuale utilizzo nell'ambito del progetto.

Contatti: Servizio Pianificazione Risorse Idriche - tel 0118616807, fax 0118614282

Ultimo aggiornamento: 26/02/2013

 



Utilità