Home Il destino dei rifiuti Smaltimento


Smaltimento

Lo smaltimento dei rifiuti in discarica.

I rifiuti che non si possono riciclare o utilizzare come combustile nei termovalorizzatori vengono conferiti in discarica.
Esistono tre tipologie differenti di discarica:

  • per rifiuti non pericolosi (tra i quali gli RSU, Rifiuti Solidi Urbani)
  • per rifiuti inerti
  • per rifiuti pericolosi.

Le discariche moderne devono essere costruite secondo una struttura che consenta di isolare i rifiuti dal terreno, rispettare gli standard igienici e la biosfera e riutilizzare i biogas prodotti come combustibile per la generazione di energia. La struttura di una discarica per rifiuti urbani e non pericolosi in genere è costituita, dal basso verso l'alto, nel seguente modo: un fondo di argilla ricoperto da una “geomembrana” plastica, poi uno strato di sabbia che aiuta ad assorbire il percolato, il quale viene poi raccolto e avviato ad apposito trattamento. Su questa triplice stratificazione di protezione vengono poi depositati i rifiuti. Questi vengono ricoperti da uno strato di terra nel quale sono inseriti i camini per il recupero del biogas prodotto dalla naturale fermentazione dei rifiuti, costituito principalmente da metano, un gas responsabile di un effetto serra 20 volte maggiore rispetto a quello dall’anidride carbonica (CO2).

Il percolato è un liquido che si origina prevalentemente dall'infiltrazione di acqua nella massa dei rifiuti o dalla decomposizione degli stessi, di colore bruno e odore sgradevole: ne è sufficiente una minima goccia per danneggiare un qualsiasi ambiente. Per legge, il percolato deve essere captato ed opportunamente trattato in impianti appositi, quali ad esempio quelli per il trattamento di acque di scarico urbane.

Ogni discarica viene progettata per accogliere un determinato volume di rifiuti e quindi ha una vita limitata. Le discariche devono comunque rimanere sorvegliate per almeno 30 anni dopo la chiusura, e durante questo periodo continua l’estrazione del percolato e del biogas. Nel frattempo l'area è utilizzabile per altri scopi (in genere il terreno superficiale può essere usato per la crescita di piante).