Home News


News

L'evento "No SprecApp - il Digitale contro lo spreco di cibo", promosso dal comitato spontaneo Piemonte Digitale, dal Consorzio per la Formazione l'Innovazione e la Qualità - CFIQ e da Food Pride Torino e dedicato ad esplorare i rapporti, sempre più stretti, tra la la lotta allo spreco di cibo ed il digitale, si è tenuto ieri 24 ottobre 2019. L'iniziativa ha avuto, nonostante il tempo inclemente, una grande partecipazione di pubblico, che al termine ha potuto apprezzare l' "aperitivo anti-spreco" preparato dai ragazzi del CFIQ .Tra gli interventi anche quello della collega Tiziana Pia che ha anticipato i contenuti del portale "Beata la differenziata", prossimo alla pubblicazione e con una sezione dedicata allo spreco di cibo e alle azioni da compiere per evitarlo. Alla pagina Facebook di Piemonte Digitale il filmato con gli interventi dei relatori. Grazie agli organizzatori per questa opportunità! 
 

 

Dopo le edizioni del 2017 e del 2018 ritorna Digital Meet Piemonte 2019, il più grande festival italiano sull' alfabetizzazione digitale per cittadini e imprese. Quest'anno tappa a Pinerolo con l'evento "No SprecApp - il Digitale contro lo spreco di cibo", dedicato alla sostenibilità e all'innovazione sul tema food, promossa dal comitato spontaneo Piemonte Digitale, dal Consorzio per la Formazione l'Innovazione e la Qualità - CFIQ e da Food Pride Torino.

Tra gli interventi previsti anche quello di Tiziana Pia della Città Metropolitana di Torino, che anticiperà i contenuti del sito "Beata la differenziata", di recente completamente rinnovato e prossimo al lancio ufficiale. Il sito, che è dedicato alla corretta gestione dei rifiuti e agli stili di vita ambientalmente sostenibili, ha l'obiettivo di fornire informazioni dettagliate e utili strumenti gestionali alla collettività. Una sezione importante naturalmente è dedicata alla lotta allo spreco alimentare. In chiusura l'aperitivo anti-spreco proposto dal Consorzio CFIQ. Appuntamento in Via Silvio Pellico 42, Pinerolo (TO) a partire dalle ore 17.30.

Maggiori informaziomi alla pagina Facebook dedicata.

 

FaoLo scorso 16 ottobre 2019, è stata celebrata la Giornata mondiale dell'alimentazione in onore della fondazione della FAO, istituita a Quebec (Canada) nel 1945. Il tema affrontato in quest'edizione 2019 è "Our actions are our future. Healthy diets for a #ZeroHunger world". Tra i numerosi commenti quello del nostro Ministro dell'Agricoltura, Teresa Bellanova, che si è così espressa "Vogliamo impegnarci per ridurre gli sprechi alimentari, sostenere un'economia circolare, combattere la fame, combattere le disuguaglianze.La lotta agli sprechi alimentari è un nostro obiettivo ineludibile. Solo in Italia lo spreco di cibo vale 12 miliardi".

Sul sito della Città metropolitana di Torino, alla pagina dedicata allo spreco alimentare una breve rassegna stampa con i contenuti più interessanti.

 

Lo scorso 6 settembre 2019, presso il Festival Degustè di Grugliasco (TO), si è tenuto il Convegno "The dark side of the food", organizzato da Food Pride e dalla Città metropolitana di Torino, dedicato agli effetti che la Legge 166/2016 "anti-spreco" ha determinato nei tre anni dalla sua emanazione. Tra gli interventi segnaliamo, oltre a quelli dei rappresentanti degli Enti locali Piemontesi e delle Associazioni del territorio, l'importante contributo dell'On. Maria Chiara Gadda, promotrice della Legge. Un resoconto dell'evento è consultabile all'articolo "Tre anni di legge anti-sprechi: così le eccedenze diventano circolari" a firma di Giuseppe Iasparra e pubblicato su La Stampa Tuttogreen.

Fonte: La Stampa Tuttogreen

 

 

La Legge 166/2016 "anti-spreco", che regola la donazione del cibo invenduto e di altri beni, ha ormai compiuto tre anni. Quali sono stati gli impatti sul fenomeno dello spreco di cibo?. Quali le iniziative virtuose che sono nate e si sono sviluppate?. Cosa si può fare per migliorare l'applicazione della Legge?. Se ne discuterà durante il Convegno "The dark side of the food", patrocinato dalla Città metropolitana di Torino, presso il  Festival Degustè di Grugliasco (TO), venerdì 6 settembre 2019 a partire dalle ore 16.00. Tra i relatori l' On. Maria Chiara Gadda, promotrice della Legge 166/2016, rappresentanti del mondo dell'Associazionismo e degli Enti locali piemontesi. Un'occasione importante per fare il punto e approfondire le proprie conoscenze su questa emergenza globale.

 

 

 

 

 

 

Difficile trovare le parole con cui la nostra Redazione vorrebbe salutare un collega e amico che, troppo presto, ci ha lasciati. Abbiamo avuto la fortuna di lavorare accanto a lui per molti anni e, sicuramente, non sarà facile dimenticarlo. Vi lasciamo con un breve scritto di Agata Fortunato dell'Ufficio Ciclo Integrato Rifiuti della Città Metropolitana di Torino che, in poche righe, lo ricorda con affetto.

 

 

 

 

 

 

 

 

Fonte: Eco dalle città

 

Fare una spesa ragionata, controllare la data di scadenza, usare il cibo avanzato nei picnic del giorno dopo, non buttare via nulla o quasi: i consigli della Fipe (Federazione Italiana Pubblici Esercizi) contro lo spreco alimentare.

Fonte: Help Consumatori

 

 

 

 

Il fenomeno dello spreco alimentare e le iniziative messe in atto a Torino per contrastarlo, verranno illustrate il prossimo venerdì 31 MAGGIO 2019, a partire dalle 19.30, presso la sede del MAO - Museo d'Arte Orientale di Via San Domenico 3, Torino. La serata di beneficenza, organizzata dal Lions Club Torino New Century per raccogliere fondi da destinare al service "Colazione Solidale Allargata", prevede, oltre alla visita guidata al MAO, anche un apericena preparato dalla chef Maria Zingarelli del Ristorante Il Giardino, con l'ortofrutta recuperata dal mercato di  Porta Palazzo, secondo i dettami della "cucina circolare". Tra i relatori la D.ssa Tiziana Pia della Città metropolitana, la D.ssa Sonia Migliore del Progetto Food Pride e la Chef Maria Zingarelli.

Il contributo minimo per la serata è di 35 €. Le prenotazioni vanno effettuate al numero 3355651492  o alla mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  

 

 

Brindisi Il quartiere torinese di San Salvario, tra i più vivaci luoghi della vita notturna cittadina, si converte a scelte ecosostenibili, aderendo al progetto di economia collaborativa “Abbasso Impatto”. Ideato da Verdessenza Società Cooperativa e finanziato da AxTO - Azioni per le Periferie Torinesi, il progetto ha come obiettivo quello di "mitigare" gli effetti della movida, adottando prodotti e servizi poco impattanti e di diffondere una nuova cultura basata sul consumo consapevole e la riduzione dei rifiuti. Al momento sono tre i “locali pilota” che per primi hanno preso parte al progetto: “Il Camaleonte Piola”, “Si Vu Ple” e “Tomato”, ma presto se ne uniranno dei nuovi.

Fonte: Piemonte che cambia