Home News


News

Sostenibilità pianeta TerraSecondo quanto riportato nell'edizione pubblicata a novembre dell'Osservatorio mensile realizzato da Findomestic in collaborazione con Doxa, circa sette italiani su dieci dicono sì ai prodotti sostenibili nel carrello della spesa a patto che il loro prezzo non superi del 10% quello di un prodotto base. Se il 26% della popolazione italiana ritiene che la sostenibilità sia soltanto una moda passeggera, la restante parte è spronata ad adottare un comportamento più sostenibile da quelle aziende che sono lavorano costantemente per ridurre le emissioni ed i consumi.

Fonte: GDO News

 

 

 

 

 

 

IspraL’ ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) presenterà lunedì 10 dicembre 2018, presso l’Auletta dei Gruppi Parlamentari, via di Campo Marzio, 78 - Roma, il Rapporto Rifiuti Urbani - Edizione 2018. Il Rapporto, giunto alla sua ventesima edizione, è frutto di una complessa attività di raccolta, analisi ed elaborazione di dati da parte del Centro Nazionale per il Ciclo dei Rifiuti dell’ISPRA. Fornisce i dati, aggiornati all’anno 2017, sulla produzione, la raccolta differenziata, la gestione dei rifiuti urbani e dei rifiuti di imballaggio.Sono inoltre riportate le informazioni relative ai costi dei servizi di igiene urbana e all’applicazione del sistema tariffario. Per informazioni ed iscrizioni è possibile visitare la pagina dedicata.

 

Contenitori di cibo Questo il titolo dell' iniziativa avviata nei mesi scorsi dalla catena di supermercati Aldi, che ha dato vita a una serie di iniziative che coinvolgono collaboratori, fornitori, produttori e lo stesso cliente finale. Gli obiettivi sono ridurre i materiali di imballaggio, riutilizzare tutti i tipi di pack e massimizzare la riciclabilità di ogni materiale. Per raggiungere questi obiettivi, direttamente collegati ai Goals dell' Agenda ONU 2030, Aldi tra l'altro ha lanciato la campagna di informazione e sensibilizzazione “Io Riciclo!”, rivolta ai clienti e destinata ad agevolare un corretto conferimento dei rifiuti nel circuito di raccolta differenziata, attraverso icone chiare e ben visibili poste sui packaging dei prodotti. Maggiori informazioni alla pagina "Oggi per domani" dedicata alle iniziative ambientali dell'azienda.

Fonte: Aldi - Oggi per domani

 

L'evento, che prevede tra l'altro workshop tematici, una "Fashion night" ed un giorno di dibattito con cittadini e professionisti, vuole approfondire in modo inedito la conoscenza di tutte le 5 "R" dell’economia circolare: riusa, ripara, rigenera, riduci, ricicla.
Appuntamento il 21 novembre con gli eventi “Night” nella sede storica di Triciclo e il 22 novembre con il “Day” al Collegio Carlo Alberto.
Tutte le info sul sito del Tavolo del Riuso.

 

 

 

alghe Per produrre una maglietta occorrono in media 2.600 litri d'acqua, 1/2 kg di concime e 1/2 kg di prodotti chimici diversi. Inoltre sono rilasciati in atmosfera più di 30 kg di CO2, uno dei principali fattori del riscaldamento globale.

L'ultima edizione del Global Change Award, premio bandito annualmente dalla H&M Foundation, ha visto tra i vincitori il progetto Algalife. Utilizzando come fonte per la produzione di tessuti e coloranti le alghe, il progetto vuole contribuire alla riduzione dell'impatto sull'ambiente. Senza dimenticare il benessere di chi indossa questi abiti: vitamine, antinfiammatori e antiossidanti sono ceduti dal tessuto e assorbiti dalla pelle.

Fonte: H&M Foundation

 

Convegno No SprecAppTorino, Liceo A. Volta, Via Juvarra 14 - 19 ottobre 2018, ore 17.00-19.00
Il tema dello spreco alimentare è di scottante attualità e coinvolge non solo i paesi sottosviluppati ma, anche e soprattutto, il mondo occidentale. Di circa 4 miliardi di tonnellate di cibo disponibile, annualmente ne vengono gettate via circa 1/3 ancora perfettamente commestibili. Come può il digitale contribuire alla lotta contro questa vera e propria emergenza globale? Se ne discuterà durante il Convegno, organizzato nell'ambito dei "Digital Meet", il più grande Festival italiano sull'alfabetizzazione digitale, che quest'anno avranno luogo dal 17 al 21 ottobre.

 

 

Gruppo Il tour che ha portato la Prof.ssa Ide Rumi, docente universitaria giapponese esperta di lotta allo spreco alimentare, a conoscere alcune tra le più interessanti realtà italiane, ha toccato anche la nostra Regione. Durante l'incontro del 4 ottobre 2018, tra le testimonianze portate, anche quella della Città metropolitana di Torino, che ha illustrato il progetto "Rete alimentare sociale". Partito nel 2007 e tuttora attivo, il progetto ha consentito di salvare dalla discarica ingenti quantità  di prodotti ortofrutticoli provenienti dal Centro Agroalimentare di Torino.

 

 

ristoranteQuesto locale originale, nato dalla sensibilità di due giovani cuochi svedesi, si chiama "Spill", che in svedese significa «spreco». Ma proprio contro lo spreco di cibo, ogni giorno vengono proposti con grande successo, piatti cucinati a partire da materie prime ancore ottime che, a causa dell'aspetto o della scadenza ravvicinata, sarebbero state destinate allo smaltimento.

Fonte: Giornale di Sicilia

 

 

 

Si sono aperte l’1 settembre e chiuderanno il 31 ottobre le iscrizioni alla Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (SERR), la grande campagna di comunicazione ambientale europea giunta alla decima edizione, che promuove le azioni di sensibilizzazione sulla gestione dei rifiuti ispirandosi al principio delle 3R: ridurre, riusare e riciclare. Il tema scelto per quest’anno sarà la “Prevenzione dei rifiuti pericolosi”, cioè di quei rifiuti che, essendo infiammabili,esplosivi o contenenti sostanze tossiche, possono nuocere gravemente all'ambiente. Per registrare un’azione alla SERR è necessario accedere al sito ufficiale alla pagina dedicata.