AVVISO AGLI UTENTI

Dal 1° gennaio 2015 la Città Metropolitana ha sostituito la Provincia di Torino.

L'UNICA PARTE ACCESSIBILE E REGOLARMENTE AGGIORNATA DI QUESTO SITO RIGUARDA L'ALBO PRETORIO ONLINE CHE L'UTENZA PUÒ CONTINUARE A CONSULTARE.

Le nuove pagine, i canali e le informazioni valide per la continuità della gestione e dell'erogazione di servizi, sono raggiungibili dal portale della Città metropolitana di Torino.


HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

MediAgencyProvincia di Torino

OggInProvincia: i nostri comunicati

Sei in: Home > MAP - Comunicati > ELETTI I PRESIDENTI DELLE TRE COMMISSIONI DEL CONSIGLIO METROPOLITANO

28 Novembre 2014 17:14
ENTI LOCALI
ELETTI I PRESIDENTI DELLE TRE COMMISSIONI DEL CONSIGLIO METROPOLITANO

Sono stati nominati oggi a Palazzo Cisterna i presidenti delle tre Commissioni che il Consiglio metropolitano ha istituito nella seduta del 20 novembre scorso. Si tratta dello stesso sindaco metropolitano Piero Fassino a capo della Commissione per la definizione e la redazione della bozza di Statuto della Città metropolitana di Torino; del consigliere Claudio Martano alla guida Commissione per la definizione della piattaforma per il negoziato con la Regione Piemonte sulle funzioni della Città metropolitana; e della consigliera Gemma Amprino alla presidenza della Commissione per la perimetrazione delle aree omogenee ai fini della rappresentanza del territorio.
La composizione dei tre gruppi di lavoro è stata stabilita dal Consiglio metropolitano nella seduta di giovedì 20 novembre. La Commissione sullo Statuto è composta dal sindaco Fassino e dai consiglieri Amprino, Avetta, Barrea, Brizio, Buttiero, Centillo, Cervetti, Marocco, Montà, Paolino, Pianasso e Tronzano: lo Statuto secondo quanto prevede la legge 56/2014, cosiddetta legge Delrio, dovrebbe essere approvato dal Consiglio metropolitano entro il 31 dicembre di quest’anno, ma non sono previste sanzioni se non venisse approvato prima del 30 giugno 2015. Si tratta di un provvedimento estremamente delicato, che dovrà dettare le regole a un ente del tutto nuovo quale sarà la Città metropolitana. La Commissione si troverà a lavorare su una bozza di massima predisposta dall’Amministrazione uscente.
La Commissione sulle funzioni della Città Metropolitana di Torino - che il sindaco Fassino ha auspicato siano stabilite in base al principio di sussidiarietà - è composta dai consiglieri Amprino, Barrea, Carena, Centillo, Cervetti, De Vita, Genisio, Martano, Montà, Pianasso e Tronzano.
La Commissione sulla perimetrazione delle aree omogenee - tema delicato che sottolinea l’importanza di un’adeguata definizione delle aree esterne a quella urbana torinese per dare adeguata rappresentanza a tutti i territori - è composta dai consiglieri Amprino, Avetta, Brizio, Buttiero, Carretta, Cervetti, Griffa, Marocco, Martano, Pianasso e Tronzano. Il sindaco Fassino ha ricordato, all’atto dell’insediamento dei tre gruppi di lavoro, che “le Commissioni hanno fondamentali funzioni di carattere istruttorio, ma non sono investite del potere deliberativo, che spetta invece al Consiglio metropolitano”.