Sezione Cultura
banner di Chivasso in Musica

Giovedì 23 settembre 2004 - ore 21.15
Duomo Collegiata

ORCHESTRA CAMERATA DUCALE
Guido Rimonda, primo violino e direttore
Cristina Canziani, clavicembalo

www.arpnet.it/ducale
www.assediodichivasso.it/index_1024x768.htm

Giovan Battista Somis
(1686 - 1763)

Concerto per violino e orchestra in fa maggiore
allegro - grave - allegro

Giovan Battista Viotti
(1753 - 1824)

Adagio e Rondò per violino e orchestra
prima esecuzione di partiture inedite

Gaetano Pugnani
(1731 - 1798)

Praeludium und allegro per violino e orchestra

Guido Rimonda, primo violino e direttore - Cristina Canziani, clavicembaloGuido Rimonda
"Un vero animale da violino": è il simpatico e lusinghiero giudizio di Corrado Romano, (insegnante anche di Uto Ughi), con il quale Guido Rimonda ha compiuto un passo decisivo nella "costruzione" della sua carriera concertistica. Saluzzese d'origine, G.Rimonda ha compiuto i suoi studi - oltre che con il già citato M° Romano a Ginevra - con i M.i R.De Barbieri, A.Dumay e R.Biffoli. Come definire la sua personalità di violinista, direttore d'orchestra, didatta e musicologo? Forse poliedrica, certo curiosa ed irrequieta, sicuramente ricca di sfaccettature. Ha infatti esordito già a tredici anni eseguendo le sonate di Corelli nel film "Per Antonio Vivaldi" con la regia di Massimo Scaglione. In breve tempo, si è poi affermato presso il grande pubblico come una delle personalità musicali più complete ed affascinanti del panorama concertistico. Oggi è uno dei più interessanti violinisti della sua generazione, richiesto dalle sedi più prestigiose e dalle orchestre più acclamate. La sua intensa attività concertistica lo vede calcare le scene con un violino Antonio Stradivari (1721) e un Dario Vernè del 1991, compagni di viaggio inseparabili. Ha suonato con l'Orchestra Internazionale a Parigi, Strasburgo, Francoforte, Vienna, con l'Orchestra di Stato del Nord Bohemia a Praga, Teplice, Most, Dublino, Ginevra, collaborando con artisti come S.Accardo, A.S. Mutter, M.Rostropovich, V.Mullova, K.Ricciarelli, L.Pavarotti, R.Kabaivanska etc. In Italia è stato applaudito nelle più importanti sedi concertistiche di Torino, Bologna, Cagliari, Venezia, Trieste, Trento, Roma, Napoli, Genova, Verona etc.. Ma al centro di tutta l'attività di Guido Rimonda c'è un impegno ben preciso: contribuire alla riscoperta e alla giusta valorizzazione di una delle più straordinarie figure di violinista e compositore italiano del tardo '700: Giovan Battista Viotti. Proprio il ritrovamento, a seguito di lunghe a appassionate ricerche in tutta Europa, di importanti inediti viottiani (in pratica l'intera sua opera allo stato di inedito) ha permesso la nascita dell'Orchestra "Camerata Ducale" - formazione intenta alla divulgazione e all'incisione di queste opere - che lo vede dal 1992 come Direttore e Solista Principale. Passando invece all'aspetto didattico, la disponibilità e l'attenzione ai dettagli sono senz'altro le doti apprezzate di Guido Rimonda, che ha iniziato la sua attività nel campo dell'insegnamento come assistente di G.Carmignola e Franco Gulli presso la Scuola di Alto Perfezionamento Musicale di Saluzzo. Attualmente è titolare della cattedra di violino al Conservatorio "Vittadini" di Pavia e all'Accademia Musicale "Vivaldi" di Locarno (CH). Collabora inoltre con il Liceo Musicale di Varese, con il quale ha intrapreso un progetto storico analogo a quello viottiano, fondando l'Orchestra "A.Rolla" di Varese con l'intento di divulgare l'opera del musicista lombardo. Molto intensa è anche la sua attività discografica, che ha entusiasmato sia la critica sia musicisti del calibro di Ruggiero Ricci e Franco Gulli. Per la collana della Fabbri Editori " I Grandi Musicisti " ha inciso 18 Compact Disc tra cui i Concerti di Mozart per violino e quelli di Vivaldi. Per la casa discografica Bongiovanni di Bologna ha invece intrapreso il colossale progetto (che prevede l'uscita di almeno 40 CD) dell'incisione dell'opera integrale di G.B.Viotti. Una vera impresa, che Guido Rimonda segue sia sotto l'aspetto artistico, in veste di violino solista e direttore, sia sotto quello organizzativo. Da sottolineare gli ultimi CD realizzati insieme al flautista Maxence Larrieaux, al violoncellista Franco Maggio Ormezowski e al basso buffo Enzo Dara.

Orchestra Camerata Ducale
Fondata nel 1992 per iniziativa di Guido Rimonda e Cristina Canziani, è nata a coronamento di una lunga e paziente ricerca storico- musicale sul periodo a cavallo dei secoli XVII-XVIII, e in particolare sul compositore piemontese Giovan Battista Viotti (1755-1824). Il nome Camerata Ducale è ispirato alla Cappella Ducale, orchestra che aveva sede a Torino nel '700 sotto l'egida dei Savoia ed era composta dai più importanti violinisti italiani dell'epoca, come Giovan Battista Somis, Gaetano Pugnani e lo stesso Viotti, le cui opere, celeberrime al tempo in cui visse, caddero poi in totale quanto ingiusto oblio. E' stato il ritrovamento di importanti partiture di questo autore a richiedere la nascita di un gruppo di musicisti che si interessasse allo studio delle sue composizioni e desse nuova vita alla sua musica. La Camerata Ducale si è formata infatti con l'obiettivo primario di far conoscere e di valorizzare le opere di Viotti, autore che in questi anni ha proposto sia all'interno di prestigiose manifestazioni, come la rassegna Settembre Musica di Torino, sia all'interno di proprie stagioni concertistiche. Sempre attraverso l'esecuzione di inediti viottiani l'Orchestra ha anche rappresentato la Regione Piemonte al Salone della Musica di Torino. Nel corso degli anni, l'attività dell'Orchestra ha raggiunto traguardi importanti, come l'ideazione e la realizzazione, a partire dal 1998, di due stagioni concertistiche annuali a Vercelli e Torino. All'interno di queste stagioni - che hanno riscontrato, anno dopo anno, un crescendo continuo di interesse della critica e di partecipazione del pubblico - l'Orchestra Camerata Ducale ha proposto collaborazioni con prestigiosi solisti di fama internazionale, come il flautista Maxence Larrieu, il violoncellista Franco Maggio Ormezowski, il basso buffo Enzo Dara e il celeberrimo violinista americano Ruggiero Ricci, che proprio con la Camerata Ducale ha voluto esibirsi nel concerto conclusivo della sua settantennale carriera. La stagione 2003 ha infine proposto la presenza di uno tra i più grandi violinisti viventi, il russo Igor Oistrak. E non va dimenticato l'interesse, sfociato in interessanti collaborazioni, che l'attività dell'Orchestra ha suscitato in noti personaggi dello spettacolo come il cantautore Angelo Branduardi o i comici Bruno Gambarotta e Luciana Littizzetto. In parallelo alle sue stagioni concertistiche, la Camerata Ducale ha anche intrapreso a partire dal 1996 la monumentale incisione su CD (oltre 30 dischi previsti) dell'opera omnia di Viotti: un progetto unico nel mondo musicale, realizzato per la casa discografica Bongiovanni di Bologna.A queste attività, la Camerata Ducale affianca ancora la ricerca storica, alla quale si è dedicata con la ricostruzione della storia della liuteria piemontese presentata nella pubblicazione "Quattro secoli di liuteria in Piemonte", e l'attenzione per la didattica, ossia la divulgazione del linguaggio musicale orientata agli alunni delle scuole. E' in questo ambito che sono stati allestiti spettacoli originali come "Le Musifavole", "Il Carnevale degli Animali" e "Pierino e il Lupo". Un impegno che continua anno dopo anno con proposte inedite, adeguate ai diversi livelli di interesse e comprensione dei piccoli spettatori.

Il concerto si svolge in collaborazione con la Pro Loco Chivasso "l'Agricola" per la Rievocazione storica dell'Assedio del 1705.

 

Chivasso in Musica
quadratino di lista
Spettacoli Ospiti
  23/09/2004
  26/09/2004 (1°)
  26/09/2004 (2°)
  08/10/2004
  27/10/2004
  11/11/2004
  26/11/2004
  08/12/2004
  05/01/2005
  15/01/2005
  28/01/2005
  17/02/2005
  18/02/2005
  03/03/2005
  17/03/2005
  01/04/2005
  15/04/2005
  16/04/2005
  29/04/2005
sezioni interne
quadratino di lista
home cultura
quadratino di lista
biblioteca storica
quadratino di lista
Chivasso in Musica
quadratino di lista
cultura materiale
musei ed ecomusei
quadratino di lista

feste patronali

quadratino di lista
lab-vr
quadratino di lista
luoghi della musica
quadratino di lista
minoranze linguistiche
quadratino di lista
organalia 2006
quadratino di lista
150° Unità Italia
quadratino di lista
science center
Contributi
quadratino di lista presentazione
quadratino di lista
attivitą
quadratino di lista
teatro in rete
quadratino di lista
patrimonio
linguistico piemontese
quadratino di lista
musica popolare
quadratino di lista
orientamento musicale
quadratino di lista
educazione permanente
Utilità
quadratino di lista newsletter
quadratino di lista
link utili