AVVISO AGLI UTENTI

Dal 1° gennaio 2015 la Città Metropolitana ha sostituito la Provincia di Torino.

L'UNICA PARTE ACCESSIBILE E REGOLARMENTE AGGIORNATA DI QUESTO SITO RIGUARDA L'ALBO PRETORIO ONLINE CHE L'UTENZA PUÒ CONTINUARE A CONSULTARE.

Le nuove pagine, i canali e le informazioni valide per la continuità della gestione e dell'erogazione di servizi, sono raggiungibili dal portale della Città metropolitana di Torino.


HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

Cultura

Chivasso in musica 2005-2006


Ti trovi in: 08/03/2006


Mercoledì 8 marzo 2006 - ore 21.15
Chiesa di Santa Maria degli Angeli


NON DIMENTICAR: LA CANZONE D'AUTORE DEL '900

Elisabetta Prodon, voce
Alberto Varaldo, pianoforte
Enrico Ciampini, contrabbasso
Daniele Odasso, Marina Zampetti, Francesca Bolognesi, trio vocale

Dal 1940 ai giorni nostri, una collezione di canzoni italiane eseguita da due musicisti e una voce di formazione jazz, con il contorno di una sezione di coristi. Dai primi successi radiofonici, dalle suggestioni jazzistiche del primo dopoguerra... fino agli anni '60 e alla nascita della canzonetta (1° tempo). Le grandi canzoni interpretate dalle grandi voci italiane negli anni '70; gli autori e i cantautori fino ai giorni nostri (2° tempo). Canzoni quasi sempre d'amore che diventano la colonna sonora del '900. Una ricerca "storica" sul nostro passato prossimo che ancora sentiamo vicino, in chiave forse poco ortodossa perchè mediata dall'esperienza jazzistica dei musicisti. La formazione è infatti tipica del jazz più "confidenziale" (voce, pianoforte, contrabbasso) mentre le parti dei coristi sono arrangiate pensando alle sonorità originali dell'epoca.

Programma
Primo tempo (1940-1959) Secondo tempo (1960-1994)
D'Anzi
Non sei più la mia bambina
Reverberi
La Notte
Kramer
Crapa Pelada
Sigman
Buonasera signorina
D'Anzi
Silenzioso Slow
De Andrè
Amore che vieni, amore che vai
Savona
I ricordi della sera
Rossi, Pallavicini
Le 1000 bolle blu
Astore
Ba-ba baciami
Luttazzi
Canto (anche se sono stonato)
Redi
Non dimenticar
Caputo
Bimba se sapessi
Sciorilli
In cerca di te
Conte
Via con me
Calabrese
Arrivederci
Andolfi
La Bacchetta magica
Kramer
Un  bacio a mezzanotte
 
Elisabetta Prodon

Dopo aver studiato canto e approfondito la tecnica e l'improvvisazione jazzistica con docenti moderni, classici (F. Oliveri, G. Ravazzi, Wally Salio) e grandi nomi del jazz (Mal Waldron, Steve Lacy, Carl Anderson, Rachel Gould) lavora nell'ambito jazzistico con diverse formazioni a suo nome dal 1988 e in collaborazione con innumerevoli gruppi con cui canta in tutta Italia in festival e rassegne di musica jazz e teatro.
Collaborazioni importanti sin dall'inizio: con Francesca Oliveri, Luigi Bonafede e Paolo Pellagatti dal 1989 nel coro Deep River, primo in Italia a proporre un repertorio Gospel e Spirituals. Nel 1991 fonda l'ensemble L'Anonima Vocali di cui è voce e autrice di testi del repertorio. Con questa formazione vince nell'aprile '97 a Grosseto il Premio Quartetto Cetra. Il premio è di rilevanza nazionale e viene riportato su quotidiani nazionali, fruttando anche una partecipazione a Radio 1 RAI.

  • Ultimi progetti il trio ' Omaggio a Nat King Cole ' con P. Pia, il trio ' Onda do Mar ' di repertorio bossa nova, e il progetto NON DIMENTICAR, che recupera canzoni d'autore di tutto il '900 italiano ripresentate in chiave jazz con piano, c.basso e trio vocale - di cui scrive e cura gli arrangiamenti a tre voci in stile anni '40-'50 con cui partecipa a importanti rassegne e festival (Chivasso in MUSICA, Musincanto Torino, EUROFESTIVAL JAZZ DI IVREA 2006)
  • Dal 2002 collabora stabilmente come voce solista con il Jazz Workshop del trombettista italo-americano Lalo Conversano, che ha fatto parte della Tommy Dorsey Orchestra e che ha formato in Italia questa mini-big band con 9 elementi italiani e svizzeri (Danilo Moccia al trombone, Rossano Sportiello al piano).
  • A Natale 2003 ha duettato sul palco del'Auditorium di Arenzano (GE) con Paul Rosette, corista di Mina e importate interprete internazionale di r'n'b e gospel.
  • Nel 2005 è invitata come unica vocalist italiana al festival Internazionale del Jazz tradizionale di Ascona (CH) con l'ottetto italo-svizzero 'The Jazz Workshop', e canta sul palco principale del festival aprendo la serata che ospiterà Freddie Cole, fratello del grande Nat.
  • Ha tenuto un concerto a Natal (BRASILE ) nell'aprile 2005 con musicisti locali (fra cui Eduardo Taufic) sul palco della Rassegna Sea Way 2005.
  • Vincitrice del referendum 'I Big di Torino Sette' del quotidiano La Stampa anno 2001 e di nuovo nel 2002 per la categoria Jazz (musicista più votato dai lettori).
  • E' citata nel libro 'Jazz Italia Oggi' di G. Roncaglia, ed. DeRubeis, nel capitolo 'Le Voci del jazz'.
  • Nel 1991 è selezionata per realizzare alcune 'sigle' per Radio Montecarlo, due delle quali di recente ancora in onda per 'Montecarlo Night'

Dal 1992 affianca all'attività concertistica quella di docente: ha insegnato e organizzato corsi e seminari a Torino, in Piemonte e Liguria per numerose strutture comunali e scolastiche. Ha tenuto seminari sull'interpretazione nel jazz vocale, sulla musica nera, sul rapporto fra voce e corpo e sul canto corale gospel. Lavora come collaboratrice del soprano Wally Salio (ex docente Conservatorio di Novara) e presso la Scuola Civica di Musica del Comune di Torino (cattedra di canto jazz dal 1998).



Alberto Varaldo

Musicista eclettico, attivo professionalmente da piu' di quindici anni in veste di Pianista, Tastierista, Compositore, e Arrangiatore, ha collaborato con una molteplicita' di artisti e formazioni in italia e all'estero, condividendo progetti live e di registrazione, in ambito jazz (M.Camarca,D.Pala,L.Biggio,E.Zirilli,Ginger Brew, E.Prodon,S.Risso,S Patry,),pop (A.Liberovici, O.Vanoni, M.Carena, L.Scarpa, Linea 77, Pierfunk-Subsonica,A.Miles F.Gurian) della musica sudamericana (Poco Loco,A. Resente,J, Silveira, R.Taufic),nonche' lavorando per spettacoli teatrali, trasmissioni televisive e produzioni cinematografiche (Augusto Martelli, Carlo Lizzani). E' stato arrangiatore e direttore musicale in occasione dei "Campionati Mondiali di Danza Sportiva -Torino 2002", nonche'compositore di colonne sonore originali di film muti per il Museo Nazionale del Cinema e il Ghoete Institute ("Metropolis", "Il Dr.Mabuse "di Fritz Lang) Ha inoltre realizzato sonorizzazioni di mostre d'arte ed esposizioni per la Fondazione Palazzo Bricherasio di Torino.("Botero", "La regina di Saba", "Da Renoir a Picasso"). Si e' esibito nei piu' importanti Festival e Clubs italiani (Gubbio Jazz, Veneto Jazz, AlexanderPlatz Jazz Club Roma), nonche' suonato in importanti rassegne di musica classica in Italia ell'estero (Piemonte in Musica, Fondazione Ferrero, Atrium Chaville Paris) proponendo un repertorio per pianoforte e voce dedicato al compositore Torinese Leone Sinigaglia. Ha partecipato inoltre alle produzioni live dell'Orchestra Sinfonica di Ivrea. In parallelo a quella professionale svolge da anni attivita' didattica, tenendo corsi, stage e laboratori di carattere strumentale e di musica di insieme, nonche' partecipando a progetti di inserimento della musica in ambito di recupero sociale e/o terapeutico.



Enrico Ciampini

Inizia all'età di 14 anni con il basso elettrico e dopo varie esperienze musicali la passione per il jazz lo conduce al contrabbasso. Dopo i primi studi autodidattici si perfeziona a Torino sotto la guida di Furio Di Castri e successivamente frequentando i seminari di Genova con Ray Brown . A partire dai primi anni ottanta è attivo sulla scena Torinese e in particolare al club "Capolinea n° 8", dove suona nella ritmica fissa del locale dal 1985 al 1990, accompagnando vari solisti come Andrea Pozza, Antonio Faraò, Gianni Basso, Flavio Boltro, Dave Pike, Larry Nocella . A ltre esperienze successive lo portano a collaborare con Bob Mover, Franco Cerri, Sergio Fanni, Renato Sellani, Lars Moller, Massimo Faraò, Carlo Atti, Emanuele Cisi, Walter Bishop Jr., Jimmy Cobb, Bobby Durham, Pascal Michaux e a rappresentare l'Italia al festival di Lubjana con il pianista Gianni Negro . N el 1994 partecipa all'EuroJazzFestival di Ivrea con la pianista Cinzia Gizzi e il batterista Giuliano Pescaglini . N el 2004 con il saxofonista Fulvio Albano effettua un tour in Vietnam esibendosi al teatro dell'Opera di Hanoi e di Hue. A ttualmente è impegnato in varie formazioni collaborando regolarmente con il trombettista Ken Sharf, con i saxofonisti Fulvio Albano e Claudio Chiara, con i pianisti Roberto Pedroli e Nando De Luca .


Il concerto si svolge in collaborazione con il Lions Club Chivasso Duomo
presieduto da Maria Pia Suman Nebiolo.


torna su^

 

Ultimo aggiornamento: 19/08/2011