AVVISO AGLI UTENTI

Dal 1° gennaio 2015 la Città Metropolitana ha sostituito la Provincia di Torino.

L'UNICA PARTE ACCESSIBILE E REGOLARMENTE AGGIORNATA DI QUESTO SITO RIGUARDA L'ALBO PRETORIO ONLINE CHE L'UTENZA PUÒ CONTINUARE A CONSULTARE.

Le nuove pagine, i canali e le informazioni valide per la continuità della gestione e dell'erogazione di servizi, sono raggiungibili dal portale della Città metropolitana di Torino.


HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

Cultura

Richiesta contributi


Sei in: Home > Cultura > Richiesta contributi > Orientamento musicale


ORIENTAMENTO MUSICALE

Contributi a sostegno di corsi di orientamento musicale di tipo corale, strumentale, bandistico e teorico - LR n. 49/1991, come modificata dalla LR 21/1995


BACHECA: AVVISI E COMUNICAZIONI

Descrizione del servizio

La Provincia di Torino, attraverso il Servizio Programmazione Beni e Attività Culturali, assegna contributi per la realizzazione di Corsi triennali di Orientamento musicale di tipo corale, strumentale, bandistico e teorico.
E' bene precisare che la Provincia non si limita semplicemente ad erogare i contributi, ma svolge un ruolo attivo nella programmazione didattica e nel controllo dei risultati.
Il procedimento amministrativo in questione è stato trasferito dalla Regione Piemonte alle Province. Tuttavia permangono competenze residue in capo all'Ente regionale:

  • Aggiornamento e pubblicazione Albo regionale insegnanti abilitati (Art. 5)
  • Atto programmatorio e di indirizzo che sostituisce il ruolo di programmazione, consulenza e proposta proprio della Commissione consultiva di cui all'Art. 2 (criteri integrativi, applicativi e conseguenti rispetto a quelli già previsti dagli articoli 3 e 6 comma 2)

Torna su^

Destinatari

I contributi sono riservati ai soli comuni, che possono gestire direttamente l'attività oppure avvalersi, nel caso optassero per una gestione indiretta, di Associazioni Musicali che abbiano sede legale e amministrativa nel comune ove avrà svolgimento il corso.
In entrambi i casi la responsabilità resta in capo al Comune.

Torna su^

Documenti necessari

Per l'istituzione del 1° anno del corso triennale il comune deve presentare, entro il 31 luglio, una domanda in carta semplice contenente le seguenti informazioni:

  • l'esatta denominazione del Comune, la sede ed il legale rappresentante
  • il numero complessivo dei corsi di orientemento musicale che si chiede di organizzare specificando:
    • se trattasi di corsi di rinnovo del ciclo o di corsi di prima istituzione
    • il tipo di corso (corale, strumentale, bandistico e teorico)
    • il numero di ore di insegnamento previsto
    • i docenti prescelti provvisti di titoli adeguati al tipo di insegnamento e iscritti all'Albo Regionale insegnanti abilitati
    • la previsione del numero degli allievi
    • la sede dei corsi ove si svolgono i corsi
    • la descrizione dei locali ove si svolgono i corsi che devono rispondere ai requisiti igienico-sanitari e di sicurezza prescritti dalle vigenti disposizioni in materia
    • se per gli tutti gli allievi iscritti trattasi di corso gratuito o oneroso

Se la gestione dei corsi è stata affidata ad una Associazione musicale (gestione indiretta) il Comune dovrà allegare copia autentica dell'atto costitutivo e dello Statuto e specificare:

  • la denominazione dell'Associazione
  • la sede legale ed amministrativa che deve essere in ogni caso stabilita nel Comune ove avrà svolgimento il corso
  • il legale rappresentante

Attenzione. Sia nel caso di gestione diretta che indiretta, è necessario che il Comune si assuma formalmente l'impegno alla conclusione del ciclo triennale approvato dalla Provincia di Torino, anche nel caso in cui questa non possa garantire le risorse necessarie per il secondo e terzo anno.

Per la prosecuzione del 2° e 3° il comune dovrà compilare il QUADRO 5 allegato al modello REND.

Dopo aver fatto richiesta di istituzione o prosecuzione di un corso, per attestare l’effettiva attivazione del corso, entro il 15 dicembre, i Comuni dovranno inviare alla Provincia di Torino - Servizio Programmazione beni e attività culturali - Corso Inghilterra 7/9 - 10138 Torino:

  1. deliberazione di istituzione del corso che deve specificare obbligatoriamente:
    • tipo di corso (corale, strumentale, bandistico e teorico)
    • anno scolastico e anno formativo (1° , 2° , 3° anno)
    • tipo di gestione scelta (diretta, indiretta) e, nel caso di gestione indiretta, denominazione dell'Associazione musicale incaricata
    • nomina dei docenti provvisti di titoli adeguati al tipo di insegnamento e iscritti all'Albo regionale insegnanti abilitati
    • impegno formale a concludere il ciclo triennale approvato dalla Provincia anche nel caso in cui questa non possa garantire le risorse necessarie per il secondo e il terzo anno.
    • onerosità o gratuità del corso per tutti gli allievi iscritti
    • nomina del Responsabile del corso che vigila sulla regolarità didattica e di svolgimento del corso
    • nomina del Funzionario comunale incaricato dell'espletamento degli adempimenti amministrativi relativi al corso
  2. copia compilata del Modello START predisposto e distribuito a cura dell'Amministrazione provinciale.

Torna su^

 

Ultimo aggiornamento: 18/11/2014