AVVISO AGLI UTENTI

Dal 1° gennaio 2015 la Città Metropolitana ha sostituito la Provincia di Torino.

L'UNICA PARTE ACCESSIBILE E REGOLARMENTE AGGIORNATA DI QUESTO SITO RIGUARDA L'ALBO PRETORIO ONLINE CHE L'UTENZA PUÒ CONTINUARE A CONSULTARE.

Le nuove pagine, i canali e le informazioni valide per la continuità della gestione e dell'erogazione di servizi, sono raggiungibili dal portale della Città metropolitana di Torino.


HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

Cultura

Richiesta contributi


Sei in: Home > Cultura > Richiesta contributi > Teatro in rete


TEATRO IN RETE

Progetto strategico "Teatro in rete"
Interventi a sostegno delle attività teatrali professionali

La Provincia di Torino riconosce e promuove il ruolo del Teatro all'interno del sistema culturale piemontese. La Provincia di Torino riconosce altresì il ruolo di quei soggetti - Compagnie, Associazioni ed istituzioni, Enti Locali - che svolgono un'azione volta alla valorizzazione e al rinnovamento del repertorio teatrale italiano ed europeo, alla diffusione della cultura teatrale e dello spettacolo dal vivo sul territorio della provincia, nonchè allo sviluppo professionale e produttivo del settore.
Le linee di indirizzo di seguito illustrate sono da intendersi coerenti ed integrative rispetto alle linee di indirizzo generali per l'erogazione di contributi in materia di attività culturali.


Finalità e obiettivi

Nell'ambito delle proprie finalità generali e delle finalità e stanziamenti specifici previsti dal programma operativo della Pianificazione strategica 2001/2004 la Provincia di Torino assegna contributi a sostegno delle attività teatrali professionali (Progetto "Teatro in rete").

Le finalità generali si esplicano attraverso il perseguimento degli obiettivi di seguito specificati:

  • la promozione e l'equilibrata diffusione della cultura teatrale sul territorio provinciale con particolare riferimento alle aree nelle quali si rileva una inadeguata presenza di iniziative;
  • la creazione di un organico sistema di rapporti in cui realtà pubbliche e private, enti locali e istituzioni culturali interagiscano nell'opera di promozione e diffusione delle attività teatrali sul territorio;
  • la promozione della cultura teatrale intesa sia come linguaggio specifico che come elemento di interconnessione con altre forme di espressione artistica o di intervento di animazione culturale sul territorio;
  • lo sviluppo di un organico sistema di rapporti e di scambi con qualificate realtà teatrali e culturali per la realizzazione di progetti di livello sovralocale anche in collaborazione con soggetti di livello regionale, nazionale ed internazionale.

torna su^

Soggetti ammessi a contributo
Sono ammessi a contributo:
  • soggetti che svolgono attività teatrale in via continuativa e con carattere di professionalità;
  • soggetti teatrali legalmente costituiti da almeno due anni, nel corso dei quali abbiano svolto una comprovata attività continuativa;
  • associazioni ed istituti culturali riconosciuti che, all'interno di una programmazione quantomeno annuale, intendono inserire attività di carattere teatrale svolte da soggetti professionisti;
  • Enti Locali e Comunità Montane che intendono presentare un programma di interventi nel settore teatrale a valenza quantomeno annuale, avvalendosi di professionisti del settore teatrale.

I soggetti considerati ai precedenti punti a), b), c), d) per essere ammessi a contributo devono avere sede sul territorio provinciale o svolgere la maggior parte della loro attività entro i confini della Provincia di Torino.

Qualora un soggetto richiedente, di recente costituzione, dimostri la continuità del proprio nucleo artistico e la precedente ammissione ai contributi sotto altra denominazione e ragione sociale, viene concessa deroga a quanto previsto al presente paragrafo.

I soggetti richiedenti, qualora ammessi a contributo, dovranno acconsentire - se l'attività già non lo prevedesse - alla circuitazione della stessa, se tale eventualità fosse ritenuta opportuna dalla Provincia.

Resta fermo che i soggetti attivi in ambito teatrale nella Provincia di Torino ma privi delle caratteristiche peculiari richieste per concorrere ai finanziamenti attivati dal progetto strategico possono comunque presentare domande di contributo ai sensi dell'art. 6 della LR 58/78, secondo le linee di indirizzo generali per l'erogazione di contributi in materia di attività culturali.

torna su^

Criteri di ammissione ai contributi

Sono ammessi alla fase istruttoria i soggetti, tra quelli indicati ai punti a), b), c), d) del precedente paragrafo, che presentano istanza di contributo entro il 15 marzo di ogni anno per quelle attività che si svolgeranno entro l'anno stesso ed aventi le seguenti caratteristiche:

  • festival e rassegne di rilievo provinciale costituiti da
    • coerenti linee di indirizzo;
    • un articolato programma di attività di spettacolo;
    • una qualificata direzione artistica;
    • una programmazione che preveda la presentazione di almeno un nuovo allestimento ed un numero di produzioni che costituiscano novità per il territorio provinciale pari ad almeno il 20% dei titoli presentati in cartellone.
  • circuiti aventi valenza sovralocale caratterizzati dalla valorizzazione di siti e luoghi metateatrali al fine di una conoscenza puntuale del patrimonio culturale e paesaggistico del territorio.
  • attività di spettacolo e collaterali indirizzate alla promozione della cultura teatrale presso ampie fasce di pubblico, con un'attenzione particolare al coinvolgimento delle giovani generazioni.

Non sono ammessi a contributo:

  • singoli spettacoli non facenti parte di progetti culturali coerentemente collegati;
  • progetti presentati da soggetti amatoriali;
  • progetti presentati da Enti Locali e Comunità Montane che si configurano come attività amatoriali;
  • progetti presentati da singoli artisti;
  • progetti presentati da soggetti ammissibili, ma che si svolgono senza l'approvazione o contro il volere dell'Ente locale territorialmente competente ad esprimere autorizzazione alla fruizione del luogo di svolgimento dell'attività teatrale considerata

torna su^

Settori teatrali

Sono settori teatrali d'interesse, ai fini dell'assegnazione di contributi:

  • attività teatrale stabile in teatri civici o a valenza civica;
  • attività delle compagnie teatrali;
  • programmi di attività dei Comuni e delle Comunità Montane;
  • circuiti teatrali provinciali:
    • attività teatrale continuativa in teatri civici o a valenza civica
      Per attività teatrale continuativa in teatri civici o a valenza civica si intende l'attività di interesse pubblico svolta da un soggetto in sinergia e con il sostegno dell'Ente locale territorialmente competente, contraddistinta da una progettualità integrata di produzione, ricerca, promozione e ospitalità riferita ad uno o più luoghi fisici aventi predominante destinazione d'uso teatrale.
      Tali teatri devono operare predisponendo piani di intervento che tengano conto, tra l'altro:
      • di collaborazioni produttive e di ospitalità di soggetti teatrali piemontesi
      • di messa a disposizione di spazi per prove e fornitura di supporti e assistenza tecnica
      • valorizzazione del patrimonio di storia e di cultura del territorio
      • attenzione ai processi di integrazione culturale e sociale in atto sul territorio.

Le compagnie teatrali
La Provincia sostiene le Compagnie teatrali la cui attività è improntata a criteri di professionalità artistica e gestionale, di continuità del nucleo artistico nonchè a modalità operative basate su articolati e organici progetti culturali che contemplino la presenza di attività di produzione teatrale propria e la diffusione della cultura teatrale e dello spettacolo dal vivo sul territorio provinciale.

Considerato che l'attività di spettacolo si connota sempre piu' quale componente di un organigramma socio-economico orientato ad inglobare tra le funzioni attive e produttrici di reddito diffuso anche quelle legate direttamente al sistema dei Beni e delle Attività Culturali, al fine di incentivare lo sviluppo di un sistema teatrale incentrato sulla costituzione di una qualificata rete di collaborazioni e di promozione della cultura teatrale, viene assegnato carattere di priorità a quelle iniziative teatrali che presenteranno una serie di collaborazioni tra Compagnie, sulla base di precisi indirizzi e finalità progettuali coerentemente definite e conformi agli indirizzi generali individuati dalla Provincia nel settore del Teatro.

Programmi di attività dei Comuni e delle Comunità Montane
La Provincia promuove e sostiene le attività culturali dei Comuni e delle Comunità Montane della provincia aventi carattere non sporadico ed episodico e contrassegnati da una programmazione e gestione del territorio in termini culturali e di attenzione alla fruizione diffusa della Cultura, fermo restando le specificità ed ambiti di intervento degli Enti locali.

Circuiti teatrali provinciali
La Provincia promuove e sostiene la realizzazione di circuiti teatrali sovralocali intesi come elemento rilevante all'interno di una politica generale di riequilibrio ed omogenea diffusione delle attività culturali e per un loro effettivo radicamento sul territorio, all'interno di una programmazione destinata alla valorizzazione, promozione e fruizione del patrimonio culturale e paesaggistico della provincia.

A tal fine il circuito teatrale deve essere finalizzato ad una precisa progettualità, indirizzata:

  • alla creazione di relazioni salde e costruttive con i diversi referenti territoriali (enti locali, associazionismo diffuso, istituzioni e organismi culturali) per la definizione di linee guida secondo le quali orientare il programma artistico
  • alla definizione di programmi che tendano, da un lato, alla presenza di diverse forme di espressività teatrale e, dall'altro, alla realizzazione di esperienze orientate alla collaborazione con compagnie e associazioni operanti sul territorio per la predisposizione di progetti a valenza teatrale coerenti con le politiche di decentramento e funzionali ad un partenariato culturale declinato nelle sue caratteristiche di capacità professionale e progettuale
  • alla valorizzazione di siti e luoghi metateatrali al fine di una conoscenza puntuale del patrimonio culturale e paesaggistico del territorio

torna su^

Assegnazione ed erogazione dei contributi

I contributi vengono definiti con provvedimento della Giunta Provinciale nel corso dell'anno riferito alla presentazione delle richieste, nel rispetto delle finalità generali dell'Ente e coerentemente alle finalità specifiche e alle disponibilità finanziarie previste per il progetto strategico in questione.

L'erogazione è subordinata alla presentazione da parte del soggetto beneficiario di idonea documentazione, come previsto dal Regolamento dei Contributi della Provincia di Torino.
Sarà richiesta altresi' una documentazione comprovante l'attività svolta, comprensiva di dati relativi ai flussi e al gradimento del pubblico, al fine di realizzare materiali di informazione e consultazione sui flussi culturali.

I dati verranno raccolti avvalendosi della collaborazione dell'Osservatorio Culturale ed andranno a costituire una banca dati importante per la formazione dei successivi piani di intervento e l'identificazione dei target di riferimento.

torna su^

 

Ultimo aggiornamento: 19/08/2011