Lo spettacolo della montagnaLo spettacolo della montagna

Lo spettacolo della montagna
Lo spettacolo della montagnaLo spettacolo della montagnaPresentazione
Lo spettacolo della montagnaAppuntamenti
Lo spettacolo della montagna
Lo spettacolo della montagna

 

Lo Spettacolo della Montagna giunge quest’anno alla sua quinta edizione.
Un lustro di vita consente di fare qualche bilancio, e questo bilancio non può che essere positivo: perché è indubbio che l’obiettivo di questa rassegna, e cioè portare occasioni di cultura in zone di montagna e piccole località troppo spesso ingiustamente dimenticate dal turismo, è stato raggiunto.

Ma anche perché Lo Spettacolo della Montagna ha dimostrato di saper crescere tenendo conto delle reali prospettive di sviluppo economico e culturale che il territorio montano può offrire. Non a caso è nato, con notevole lungimiranza, in Val di Susa, che nel 2006 ospiterà le Olimpiadi e che per questo è un territorio che ha una forte necessità di incentivare l’offerta di manifestazioni culturali. Non solo, ma oltre a crescere in "orizzontale", toccando via via valli come quella del Pellice, la Val Cenischia e quest’anno la Val Sangone, la rassegna compie ora un passo in più valicando le Alpi e toccando la vicina Francia.

Non bisogna dimenticare infatti che la montagna, nonostante le sue asperità, non è solo limite e confine, ma è tradizionalmente punto di valico, di contatto, di scambio: ed è particolarmente significativo che questa edizione del festival abbia scelto come tema conduttore il rapporto fra l’uomo e l’ambiente, offrendo dunque agli spettatori l’occasione di stare insieme e godersi lo straordinario paesaggio della montagna ma anche uno spunto di riflessione sulla sostenibilità dello sviluppo in un territorio ecologicamente delicato come è quello alpino.

Ancora una volta la Provincia di Torino e la Regione Piemonte sostengono questa manifestazione così ricca di valenze diverse, con la convinzione che svolga un importante ruolo sia nel rafforzare l’identità e il patrimonio storico e culturale della montagna sia nel suggerire una dimensione di sviluppo per il territorio alpino insieme internazionale e "a misura" dell’uomo e dell’ambiente.

Valter Giuliano Assessore alla Cultura della Provincia di Torino

Giampiero Leo Assessore alla Cultura della Regione Piemonte

 

 

Torna all'homepage della Provincia di Torino
  Torna all'homepage