progetto Cultura Materiale


Sommario:



Ecomusei - suolo e sottosuolo

Museo Mineralogico

Brosso

La chiusura delle miniere nel 1964 ha determinato la fine di un ciclo produttivo e socio-economico durato venti secoli. Dall'esigenza di trasmettere alle generazioni future questo enorme patrimonio culturale è nata l'idea di un museo. La donazione spontanea di documenti, fotografie, attrezzi e minerali ha indotto il comune di Brosso a reperire un sito idoneo alla loro collocazione espositiva permanente.
Reperti particolarmente significativi sono: i registri paga di circa un secolo lavorativo, libretti di lavoro, libretti di appartenenza alla società di Mutuo Soccorso e lo Statuto originale della medesima datato 1894; una raccolta di attrezzi per l'estrazione del minerale, quali lanterne, ferri mina, mazze e martelli, carrello per il trasporto del materiale; un vasto campionario di minerali; una ricca documentazione fotografica e una serie di planimetrie di piani di coltivazione della miniera. Tutti i reperti sono stati classificati e catalogati da volontari.

Attualmente il museo trova collocazione nella casa “Ca ‘d Martolo”  gestita dal Gruppo per la Ricerca Storico-Scientifica sulle Miniere di Brosso.

Sono allestiti cinque settori espositivi:
il luogo (cartografie e fotografie)
l'uomo (fotografie)
la storia (documenti)
la materia (minerali)
l'attrezzatura (arnesi da lavoro di varie epoche).

Di particolare interesse è la visita ai siti metallurgici localizzati lungo la sponda sinistra del torrente Assa dove si possono osservare le testimonianze della tecnologia del "basso fuoco", conosciuta con il termine "alla brossasca".
Sono visibili numerose fornaci di arrostimento, laghi di lavatura, fucine e pestelli meccanici che permettevano di ottenere con particolare procedimento il ferro, senza passare dalla fusione della ghisa. Infine le visite guidate consentono, a scolaresche e comitive, di compiere un percorso didattico con una valenza spazio-temporale, seguendo lo stesso tragitto compiuto, per secoli, dai locali minatori e mastri ferrai, calandosi in una realtà rimasta immutata nel tempo.
È in allestimento, nella ristrutturata cappella secentesca di San Rocco, un percorso multimediale che permetta ai visitatori di effettuare la visita ai siti con una consona preparazione ed ai diversamente abili di poter vedere un filmato della visita.

approfondimenti

Ecomusei Miniere
video
Certificazione Herity

sede

piazza Sclopis 1
10080 Brosso (TO)

referente

Comune di Brosso
responsabile museo sig. P. Luigi Presbitero Bracco
tel. 0125/795158
tel. 0125/795203

apertura su prenotazione

L’Ecomuseo della Brossasca è visitabile nei giorni prefestivi e festivi da aprile a novembre. Le visite al Museo Mineralogico “Ca ‘d Mariolo” sono effettuabili tutti i giorni previa prenotazione. Visite per scolaresche al Museo e all’Ecomuseo nei giorni feriali previa prenotazione.

ingresso gratuito

parzialmente accessibile ai disabili

English version

Bersaglio Herity [apre scheda PDF]
Immagine dell'ecomuseo [apre nuova finestra]
Immagine dell'ecomuseo [apre nuova finestra]
Immagine dell'ecomuseo [apre nuova finestra]
Immagine dell'ecomuseo [apre nuova finestra]


CREDITI SITO