AVVISO AGLI UTENTI

Dal 1° gennaio 2015 la Città Metropolitana ha sostituito la Provincia di Torino.

L'UNICA PARTE ACCESSIBILE E REGOLARMENTE AGGIORNATA DI QUESTO SITO RIGUARDA L'ALBO PRETORIO ONLINE CHE L'UTENZA PUÒ CONTINUARE A CONSULTARE.

Le nuove pagine, i canali e le informazioni valide per la continuità della gestione e dell'erogazione di servizi, sono raggiungibili dal portale della Città metropolitana di Torino.


HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

MediAgencyProvincia di Torino

Le recensioni


Sei in: Home > MAP > Le recensioni > Storia e storie - 2005 > 18/10/05 - Sulla Dora ne succedono di tutti i colori


a cura di Emma Dovano

18/10/05 - SULLA DORA NE SUCCEDONO DI TUTTI I COLORI

Sulla Dora ne succedono di tutti i colori

Luigi Schifitto ci traghetta in un ufficio pubblico, ambiente lavorativo solo apparentemente opaco e abitudinario all'interno del quale il noir e il rosa vanno a braccetto regalando il sorriso e creando situazioni a volte buffe, altre imbarazzanti.
Sullo sfondo, le dinamiche sociali e umane classiche: sotterfugi, arrampicate sociali, invidie e derisioni, che qui sono condite con humor.
Tutto ha inizio quando la società di consulenze per cui lavora il protagonista - l'autore non fa nulla per mascherare l'inevitabile accostamento con la società in cui egli stesso lavora - deve sottoporsi ad un controllo per ottenere la certificazione della qualità.
L'azienda si trova in Lungo Dora Liguria e l'ispettrice incaricata si interroga sul curioso nome di una via che non si trova affatto lungo il fiume.
Anche l'ispettrice non ha nulla a che fare con polvere e scartoffie.
L'autore, bravo giallista, ci diverte con storie paradossali e ci porta alla risoluzione di un delitto in una lettura molto piacevole.

(Ambra Lazzari)

Luigi Schifitto, "Se il tevere è biondo, la Dora è rossa e ha pure le mèches...", Torino, Ananke, 2005, pagine 192, € 13

 

Ultimo aggiornamento: 22/08/2011


VOCI INTERNE