AVVISO AGLI UTENTI

Dal 1° gennaio 2015 la Città Metropolitana ha sostituito la Provincia di Torino.

Tutte le pagine, i canali, le informazioni valide e aggiornate per la continuit├á della gestione e dell'erogazione di servizi, sono raggiungibili solo ed esclusivamente nel portale della Città metropolitana di Torino.


HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

MediAgencyProvincia di Torino

Le recensioni


Sei in: Home > MAP > Le recensioni > Storia e storie - 2006 > 10/01/06 - L'assedio di Torino. Da un torinese alla sua città


a cura di Emma Dovano

10/01/06 - L'ASSEDIO DI TORINO. DA UN TORINESE ALLA SUA CITTÀ

L'assedio di Torino. Da un torinese alla sua città

8 maggio 1706, la capitale sabauda è sotto le bombe, flagellata: edifici distrutti da una pioggia continua di proiettili, palazzi dati alle fiamme, strade impercorribili durante gli assalti serrati delle "palle sorde" che sfondano le mura di protezione della città.
Fin dall'estate dell'anno precedente, di fronte al minaccioso avvicinarsi delle armate franco-spagnole che operano per riportare il regno di Vittorio Amedeo alla stregua di alleato continue operazioni di rafforzamento e di fortificazione cambiano l'aspetto della città: migliaia di sterratori e carpentieri, tra cui donne, bambini e cittadini comuni si impiegano volontariamente nei cantieri.
Nel sottosuolo della Cittadella, 14 km di tunnel e gallerie bucano le viscere della terra, secondo le più moderne concezioni ingegneristiche del tempo.
L'immagine che si ricava dalle ricerche di Dario Gariglio della città sotto assedio non si allontana molto dalla situazione odierna della "sua" Torino, sventrata ancora una volta dall'intervento umano e destinata a ricevere un nuovo, problematico 'assedio' per la manifestazione olimpica di febbraio, esattamente 300 anni dopo.
Quest'opera nasce essa stessa dallo scavo, puntuale e profondo, di una manciata di anni, ma di una pagina di storia che cambia le sorti della guerra di Successione di Spagna e prepara lo stato Sabaudo alla sua piena realizzazione.
Di particolare interesse i documenti: carteggi militari, cronache quotidiane, fonti letterarie inedite o poco conosciute che alternano la ricerca fedele all'anedottica di maniera.
Al glossario completo ed esaustivo si affianca la dovizia di particolari con cui è descritta la struttura della Torino settecentesca e del territorio circostante, la vita quotidiana sotto i quattro mesi dell'assedio, l'assetto delle armate sabaude durante la battaglia finale del settembre 1706.
Una monografia di pregio, che ambisce ad arricchire e completare gli studi sul periodo, con l'intento di soddisfare la curiosità di chi vive e ama la Prima Capitale d'Italia.

(Francesca Marino)

Dario Gariglio, 1706 L'assedio di Torino, Torino, Blu edizioni, 2005, pagine 248, € 13,70

 

Ultimo aggiornamento: 22/08/2011


VOCI INTERNE