AVVISO AGLI UTENTI

Dal 1° gennaio 2015 la Città Metropolitana ha sostituito la Provincia di Torino.

L'UNICA PARTE ACCESSIBILE E REGOLARMENTE AGGIORNATA DI QUESTO SITO RIGUARDA L'ALBO PRETORIO ONLINE CHE L'UTENZA PUÒ CONTINUARE A CONSULTARE.

Le nuove pagine, i canali e le informazioni valide per la continuità della gestione e dell'erogazione di servizi, sono raggiungibili dal portale della Città metropolitana di Torino.


HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

MediAgencyProvincia di Torino

Le recensioni


Sei in: Home > MAP > Le recensioni > Storia e storie - 2006 > 16/11/06 - Dare colore al mondo che sennò muore


a cura di Emma Dovano

16/11/06 - DARE COLORE AL MONDO CHE SENNÒ MUORE

Dare colore al mondo che sennò muore

Dall'arte alla favola.
In questo racconto per bambini l'artista dell'immagine è De Maria e il testimone-scrittore è Voltolini,: un grazioso libro, insolito e con un ampio spazio dato alla fantasia, all'immaginazione, perché è il colore che emerge sulla scrittura, sono le pagine colorate che attraggono, è l'arte che affascina.
Lì sopra si può inventare tutto, si possono pensare e costruire storie o anche semplicemente ci si può immergere nell'azzurro e blu della Città felice, volare sulla carta dei Giorni del secolo nuovo, sprofondare nelle pagine di verde-erba dell'opera Amore.
Così, lasciando fluire pensieri e desideri in storie non controllate come si può fare solo davanti alle opere d'arte, momenti di benessere e di tranquillità, nell'arte di Nicola De Maria.
Quando si crea, mentre ci si lascia andare col pensiero non si hanno confini, il soffitto non arriva mai, si va.
I sette fiori sono sette stelle a quattro punte o corolle a tre petali tracciati con pennello intinto nel bianco e infantilmente sparsi nel blu, e la porta di legno naturale, in una parete blu, gialla, rossa, verde? È una porta che conduce o isola? Si sogna di qui o di là?
Luci d'artista nel 2004 aveva affascinato per la magia delle finestre illuminate in piazza Vittorio, a Torino, da cui si intravedevano pareti coloratissime, opere visibili dai giganti delle fiabe, o dalla parte opposta della piazza, passaggi sofisticati e molto suggestivi.
Qui Evelina - la bambina della favola di Voltolini - vorrebbe costruirci un albergo a cinque stelle, astri che tre pagine dopo diventano fiori col gambo, di nuovo immersi nel colore ad olio azzurro-blu.
Elementi di fiaba che si mischiano, nella meraviglia semplice e insieme spettacolare delle storie dei bambini, quelle che si inventano loro, raccontate e sceneggiate con assoluta naturalezza, qualunque situazione ci sia intorno. Una magia.

(ed)

Nicola De Maria, Dario Voltolini, 1000 stelle, Torino, Hopefulmonster Editore, 2006, pagine 72, € 15

 

Ultimo aggiornamento: 22/08/2011


VOCI INTERNE