AVVISO AGLI UTENTI

Dal 1° gennaio 2015 la Città Metropolitana ha sostituito la Provincia di Torino.

Tutte le pagine, i canali, le informazioni valide e aggiornate per la continuità della gestione e dell'erogazione di servizi, sono raggiungibili solo ed esclusivamente nel portale della Città metropolitana di Torino.


HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

MediAgencyProvincia di Torino

Le recensioni


Sei in: Home > MAP > Le recensioni > Storia e storie - 2012 > 21/08/12 - Abilene


a cura di Emma Dovano

21/08/12 - ABILENE

L'indimenticabile estate di Abilene Tucker Nulla è come appare. Non lo è il luogo sul cui sfondo incalzano le storie, nonostante il suo nome, Manifest, un piccolo paesino minerario del Kansas segnato dal Proibizionismo e dalla povertà indotta dalla Grande Depressione. Non lo sono i personaggi di primo piano, a partire dalla protagonista e narratrice della vicenda che alla fine della sua infanzia scopre un passato inimmaginabile sul quale pure aveva cominciato a interrogarsi con sofferta curiosità.

Non è come appare neppure l'altra grande narratrice della storia, una veggente che sembra capace solo di raccontare storie del passato.

Storie che si dipanano su due tempi diversi, tra il 1917-18, sul finire della Prima Guerra Mondiale e il 1936, l'estate indimenticabile di Abilene, e che si ricompongono solo alla fine in un disegno chiaro, manifesto.

E ad Abilene, ragazzina vivace e arguta, domande precise e importanti zampillano da subito, urgenti. Perché suo padre, Gideon, quell'estate l'ha spedita lontano da sé, tra gente che le è sconosciuta? Sarebbe tornato davvero - e quando - a prenderla? Possibile che suo padre non abbia lasciato tracce di sé in quel luogo in cui pure era vissuto a lungo? Cosa significano le lettere e gli oggetti che lei trova nascosti in una scatola sotto un asse del pavimento nella casa del Pastore Shady che la ospita?

Con due nuove amiche Abilene indaga sui misteri che affiorano da quegli oggetti e dalle lettere che riceve e che sembrano aleggiare ancora in Manifest. L'aiutano nella ricerca alcuni articoli di un giornale locale pubblicati al tempo della Grande Guerra e i racconti densi e pieni di suspence di Miss Sadie, una strana indovina...

La ragazza arriverà a una scoperta dolorosa, certo non "solo un graffio" nella vita del padre (e sua), ma anche carica di bellezza e amore ritrovato. Ora che tutto un passato le è stato narrato la vita di Abilene ha assunto un senso.

(ed)

Clare Vanderpool, L'indimenticabile estate di Abilene Tucker, EDT, Giralangolo, Torino, 2012, pagine 387, euro 15.
www.giralangolo.it

 

Ultimo aggiornamento: 21/08/2012


VOCI INTERNE