AVVISO AGLI UTENTI

Dal 1° gennaio 2015 la Città Metropolitana ha sostituito la Provincia di Torino.

Tutte le pagine, i canali, le informazioni valide e aggiornate per la continuit├á della gestione e dell'erogazione di servizi, sono raggiungibili solo ed esclusivamente nel portale della Città metropolitana di Torino.


HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

MediAgencyProvincia di Torino

Le recensioni


Sei in: Home > MAP > Le recensioni > Territorio - 2007 > 08/01/07 - Pezzi di Storia


a cura di Emma Dovano

08/01/07 - PEZZI DI STORIA

Palazzi istituzionali

Ripercorrere la storia di tre palazzi dell'inizio Novecento in Corso Vinzaglio, quello della Scuola di Guerra (1911), quello dell'Intendenza di Finanza (1915) e della Questura (1934), è occasione interessante per conoscere meglio un angolo di Torino e le trasformazioni che ne hanno permesso la nascita.
Nelle vicissitudini dell'area che li ospita si possono leggere in filigrana quelle di Torino negli ultimi trecento anni, a partire cioè dall'epica data dell'assedio del 1706, con il gesto eroico del minatore Pietro Micca che salva la città dai francesi sacrificando la sua vita. Centocinquant'anni dopo, la Cittadella fortificata, che aveva reso possibile ai torinesi resistere a quattro mesi di attacchi, viene smantellata (salvo il Maschio) e la città si espande sulle sue rovine.
La superficie liberata viene destinata a edifici a vocazione industriale e commerciale, mentre si potenzia la vicina stazione ferroviaria di Porta Susa e si inaugurano piazza Statuto e corso Vinzaglio, integrando il nuovo ampliamento al corpo urbano. Come si richiedeva per una città in crescita e capitale dell'Italia nuova.
Persa questa funzione nel 1865, ai primi decenni del Novecento i magazzini, i Docks -da cui prende nome l'Albergo Dock & Milano-, sorti nelle adiacenze della stazione, vengono demoliti e si dà il via alla costruzione dei palazzi destinati alla Scuola di Guerra (1911) e all'Intendenza di Finanza (1915), seguiti vent'anni dopo dalla realizzazione del nuovo palazzo di Questura (1934). Edifici che, pur danneggiati dai bombardamenti dell'ultima guerra, occupano ancora oggi, sul lato destro, l'inizio di corso Vinzaglio.
Il volume racconta la loro documentata evoluzione storica. A partire da quella del palazzo della Scuola di Guerra, scuola in origine ospitata in via Bogino 6, e dal 1911 in Corso Vinzaglio, includendo nella sua fondamenta tracce dei bastioni e delle gallerie della scomparsa Cittadella. La Scuola raggiunge il periodo di massimo splendore dopo il 1923 e il palazzo perde la sua funzione nel 1942. Oggi ospita il Comando Interregionale Nord per il Reclutamento e le Forze di Complemento.
Nello stesso storico palazzo di via Bogino, 6, già centro della Scuola di Guerra, ebbe sede in origine anche l'Intendenza di Finanza. Si spostò in corso Vinzaglio, nel 1918, due anni dopo la costruzione del nuovo apposito edificio. Gravemente danneggiato dai bombardamenti, nel 1943, oggi, dopo una serie di restauri e trasformazioni, il palazzo ospita l'Agenzia delle Entrate. Nei suoi austeri uffici è stata girata una recente fiction televisiva di successo e si tengono regolarmente le estrazioni del lotto per la ruota di Torino.
Curiose anche le notizie che si apprendono sulla storia del palazzo della Questura. Da quella sul Passaporto, il cui rilascio è appunto una delle molteplici competenze della Questura, a quella sulle Tessere di Frontiera, a cenni di vita cittadina. Sempre punteggiata da un ricco apparato fotografico, a volte esclusivo, e dalla riproduzione di documenti di archivi pubblici e privati, da cronache desunte da quotidiani dell'epoca, a cura dell'Associazione "Gruppo Studi Gallerie Storiche"' in occasione del trecentenario dell'assedio.

(ed)

Gruppo Studi Gallerie Storiche Torino, I palazzi istituzionali di Corso Vinzaglio dal 1706 al 2006, Torino, 2005, pagine 160.

 

Ultimo aggiornamento: 22/08/2011


VOCI INTERNE