AVVISO AGLI UTENTI

Dal 1° gennaio 2015 la Città Metropolitana ha sostituito la Provincia di Torino.

L'UNICA PARTE ACCESSIBILE E REGOLARMENTE AGGIORNATA DI QUESTO SITO RIGUARDA L'ALBO PRETORIO ONLINE CHE L'UTENZA PUÒ CONTINUARE A CONSULTARE.

Le nuove pagine, i canali e le informazioni valide per la continuità della gestione e dell'erogazione di servizi, sono raggiungibili dal portale della Città metropolitana di Torino.


HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

MediAgencyProvincia di Torino

Le recensioni


Sei in: Home > MAP > Le recensioni > Territorio - 2008 > 09/12/08 - Un secondo biglietto da visita


a cura di Emma Dovano

09/12/08 - UN SECONDO BIGLIETTO DA VISITA

Il Canavese all'ombra della serra

È il secondo Quaderno del Territorio delle Edizioni Hever. Il primo era un album fotografico-storico-emozionale di dodici Paesi della collina morenica del Canavese: questo, con lo stesso stile, ci racconta di altri quindici, di pari bellezza e ricchezza, sparpagliati nella fascia di territorio tra Agliè e Caravino.
Sono fotografate e descritte le eccellenze architettoniche e quelle naturali di Agliè, Torre, Bairo, San Martino, Perosa, Pavone, Scarmagno, Romano, Strambino, Vialfrè, Cuceglio, Mercenasco, Montalenghe, Vestignè, Caravino.
Le fotografie come sempre sono bellissime e come sempre sottintendono altre immagini: la cura del paese, del territorio, la passione per la custodia dei propri tesori d'arte e dei luoghi di fede, l'interesse per la storia rivissuta nelle manifestazioni culturali e il gusto delle tradizioni.
In questo Quaderno le immagini diventano cose, patrimoni, opere e anche situazioni, fatti.
Bello. E come si sa la vista include anche gli altri sensi, anche l'olfatto e il tatto, se possibile: stupendo il terrazzo pensile del Castello di Masino, il panorama circolare di Agliè, in immagini su pagine doppie e anche quadruple, in proiezione orizzontale, per vedere scorrendo con gli occhi lo scenario, senza interruzioni, e per darci il gusto di essere lì. Nei castelli, nei cortili, nei ricetti, nella distesa di papaveri nella piana di Tina -frazione di Vestignè, nella vigna innevata di Cascine, una frazione di Romano Canavese...
In una passatoia delle cantine Cieck a San Grato di Agliè, dove le uve Erbaluce, appese grappolo a grappolo sui telai, appassiscono e da cui si ricaverà il vino da meditazione 'dal profumo avvolgente, di miele grezzo e limone candito...', il passito. E a far vendemmia con la famiglia e preparare semolini dolci per la sagra di Cuceglio.
Nel secondo Quaderno del Territorio, di ogni paese viene ricordata la storia e cosa ci si aspetta ora, andando per il piccolo anfiteatro morenico del Canavese. Una meraviglia i castelli oggi quasi tutti trasformati in musei: quello di Masino, di origine alto-medievale, 'come un nido d'aquila sulla dorsale di una collina nata dal ritrarsi del ghiacciaio centinaia di secoli or sono' ricco di stanze, di sale (degli Antenati, degli Ambasciatori, del Viceré, degli Stemmi e poi quella della Musica, del Ballo, del Biliardo) e cappelle e gallerie -la conosciutissima Galleria dei Poeti, l'Appartamento della Regina. Quello di Strambino, quello di Pavone di cui si può individuare e studiare la struttura fermandosi al pozzo decorato in ferro, in uno stupendo cortile; di Torre che racchiude la storia tenebrosa di un amore contrastato...
E poi ad Agliè il Meleto, la casa liberty di Gozzano, meriterebbe da solo una visita, ora divenuto proprietà di Gilda Conrieri, una signora di Torino che da ragazza rimase catturata dalle poesie del poeta e dal suo fascino crepuscolare, si fece acquistare dalla famiglia la casa e, sapientemente ristrutturata, ne è diventata abitazione-museo: nel Quaderno n.2 il Salotto di Nonna Speranza si apre su due pagine e mostra 'le buone cose di pessimo gusto', dalle 'sedie parate a damasco chèrmisi' ai frutti di marmo sotto campana, al Loreto impagliato...: una collezione di istanti di infinita durata.
Questo libro è da leggere con gusto: corrisponde con puntualità a una porzione della nostra provincia, una presentazione del territorio torinese di prestigio.

(ed)

Rolando Argentero, Enrico Formica, Il Canavese del piccolo anfiteatro morenico, I Quaderni del Territorio della Provincia di Torino, 2° volume, Editore Hever, Ivrea (TO)

 

Ultimo aggiornamento: 22/08/2011


VOCI INTERNE