AVVISO AGLI UTENTI

Dal 1° gennaio 2015 la Città Metropolitana ha sostituito la Provincia di Torino, pertanto non saranno più garantiti gli aggiornamenti dei vari canali di questo sito.

Le nuove pagine, i canali e le informazioni valide per la continuità della gestione e dell'erogazione di servizi da parte dell'Ente, sono raggiungibili dal portale della Città Metropolitana di Torino, attraverso il quale è possibile collegarsi anche con le pagine ancora in fase di completamento.


HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

Istruzione Formazione e Orientamento

Formazione

Sei in: Home > Formazione > Piani formativi di area > Archivio News

22/11/2011
Trasmissione polizze fideiussorie

In ottemperanza all'art. 45 comma 2 del Decreto Legislativo 7 marzo 2005, n. 82 (Codice dell'Amministrazione Digitale) si precisa a tutti gli operatori della formazione che le polizze fideiussorie possono essere trasmesse utilizzando, oltre alle consuete modalità di consegna a mano o invio per mezzo del servizio postale del documento su supporto cartaceo sottoscritto in originale, anche mediante strumenti informatici seguendo tassativamente le modalità in vigore in tutto l'Ente di seguito descritte.
Il file, la cui dimensione non deve superare 2 megabyte, deve essere inviato in formato pdf al seguente indirizzo di posta elettronica:

protocollo@cert.provincia.torino.it

Si avverte che la Provincia di Torino non accetta documenti trasmessi con modalità diverse.

23/02/2010
Avviso per gli operatori interessati ad avviare, prima dell'autorizzazione mensile, le edizioni corsuali di piani formativi di area approvati (cd. avvio anticipato)

Per le edizioni corsuali di piani formativi di area già approvati è disponibile sull'applicativo predisposto dal CSI Piemonte per l'avvio corsi INICOR 2001 un'apposita procedura attività formative per l'avvio corsi anticipato che consente ai soggetti attuatori dei piani formativi di area approvati e finanziati di avviare le attività prima dell'autorizzazione mensile riferita alle edizioni corsuali richieste nella sottofase di riferimento, caricando i dati degli allievi e del calendario direttamente sulla procedura informatica.
Le modalità previste per l'avvio cosiddetto anticipato sono pertanto le seguenti:

  1. attraverso l'applicativo informatico INICOR 2001, dopo aver selezionato la direttiva e l'anno gestione interessati, scaricare i corsi non ancora finanziati ("attività formative per l'avvio corsi anticipato" - direttiva 57 2008); dalla funzionalità "corsi ed eventuali interventi handicap" è possibile visualizzare le informazioni dei corsi scaricati sulla base dati locale e procedere alla compilazione e alla trasmissione al sistema informativo centrale dei dati di inizio corso (data inizio attività, elenco degli iscritti, calendario delle lezioni) attraverso le tradizionali funzionalità "anagrafica allievi", "iscrizione" ecc.;
  2. dopo aver caricato i dati con le modalità indicate al punto 1, almeno 5 giorni prima della data prevista per l'avvio, consegnare all'Ufficio Monitoraggio della Provincia di Torino (C.so Inghilterra, 7 - primo piano - stanza 1.13) la lettera di manleva e il registro delle attività debitamente compilato;
  3. l'Ufficio Monitoraggio procederà alla vidimazione e alla restituzione del registro all'operatore soltanto dopo aver verificato la corretta imputazione di tutti i dati di avvio corso con la procedura informatica sopra descritta.
23/02/2010
Avviso per gli operatori che utilizzano una sede occasionale per lo svolgimento delle edizioni corsuali di Piani Formativi di Area approvati e per gli interventi formativi richiesti sul Bando Azioni Specifiche

Si ricorda a tutti gli operatori che intendano utilizzare una sede occasionale per lo svolgimento delle attività di formazione continua a iniziativa aziendale che, in sede di presentazione del modulo (libra) di richiesta di attivazione di edizioni corsuali di Piani Formativi di Area approvati o di presentazione di corsi sul Bando Azioni Specifiche, è necessario identificare, attraverso l'apposito codice anagrafico, oltre alla sede di riferimento, anche la sede occasionale di svolgimento.
Per l'associazione della sede occasionale a quella di riferimento e per la creazione di una nuova sede occasionale, laddove non presente nella banca dati, gli operatori devono utilizzare la funzionalità "gestione sedi occasionali" dell'applicativo "gestione dati operatore" disponibile, attraverso il proprio certificato digitale, su www.sistemapiemonte.it.
Per ogni ulteriore informazione sull'applicativo gli interessati possono fare riferimento all'help on line e al manuale operativo relativo.

15/10/2007
Proroga del termine ultimo per la realizzazione delle attività finanziate in occasione del 2° sportello di presentazione

Si comunica che con determinazione del Dirigente del Servizio Formazione Professionale
n. 245-1138091 dell'11/10/2007 è stata autorizzata la proroga fino al 09/02/2008 del termine ultimo per la realizzazione dei Piani Formativi di Area approvati e finanziati con D.D. n. 133-496521 del 10/05/2007.

03/07/2007
Comunicazioni delle variazioni del corso inviate a mezzo fax

Si invitano gli operatori ad inserire in tutte le comunicazioni di variazioni, inviate a mezzo fax al Servizio Monitoraggio della Formazione Professionale, i seguenti dati:

  • codice operatore
  • codice corso
  • titolo corso
  • riferimento al n. prot. della domanda
  • sportello di riferimento
  • sede di svolgimento del corso.

Si fa presente che, in mancanza di questi dati, non sarà possibile considerare valide le variazioni inviate.

Torna su^

Ultimo aggiornamento: 08/08/2012

 



Informazioni per...