Sezione Scuola
Banner Peer Education

presentazione
Convegno Peer Education


quadratino di lista
the Peer Education (English)
quadratino di lista

il progetto per l'anno 2005 / 2006 (file pdf 183 kb)

quadratino di lista
approfondimenti


LA PEER EDUCATION

La Peer Education - o educazione tra pari - è un approccio educativo che punta fare dei ragazzi i soggetti attivi della propria formazione, coinvolgendoli in un modo di operare completamente diverso rispetto ai tradizionali metodi di formazione. Con la Peer Education, infatti, non sono più gli adulti a trasferire contenuti, valori, esperienze: sono invece i giovani stessi a confrontarsi fra loro, scambiandosi punti di vista, ricostruendo problemi ed immaginando autonomamente soluzioni, pur sapendo di poter contare sulla collaborazione di adulti esperti.

Ma a cosa serve la Peer Education?
Numerosi studi compiuti in questi anni hanno evidenziato come in certi ambiti - e in particolare quelli che riguardano l'educazione alla salute - la pura informazione, veicolata secondo le modalità classiche del rapporto insegnante/allievo, tenda a non produrre cambiamenti sostanziali nei comportamenti - talvolta a rischio - dei giovani. Prevenzione ed educazione, pertanto, non possono più essere basate unicamente sulle azioni di informazione e sull'impatto emotivo che può produrre la conoscenza "scolastica" delle conseguenze possibili di un atteggiamento non responsabile. È necessario sviluppare strategie che integrino l'informazione e la formazione, e che tengano conto della complessità dei processi di apprendimento e di cambiamento.

Un metodo diverso
La Peer Education, in questo senso, sfruttando le spiccate capacità dei giovani di trasmettere conoscenze ai propri coetanei, ha mostrato di costituire uno strumento valido ed efficace, in grado, tra l'altro, di sviluppare e rafforzare le competenze cognitive e relazionali dei singoli, e insieme di valorizzare la funzione educativa del gruppo, facendo della classe stessa una risorsa per l'apprendimento, uno strumento di crescita e di cambiamento.

Prevenire l'AIDS
Proprio facendo ricorso alle modalità della peer education, il nostro gruppo di lavoro - ADR, Analisi delle Dinamiche di Relazione - a partire dall'anno scolastico 1999 - 2000, ha posto le basi per la realizzazione di interventi indirizzati specificamente alla popolazione giovanile, e finalizzati alla prevenzione dell'AIDS e delle malattie sessualmente trasmissibili, dapprima in collaborazione con l'associazione Dire AIDS, quindi con il Ce.Se.Di. della Provincia di Torino, ora Istruzione e Servizi Didattici - Ufficio Metodologie Didattiche.

Accoglienza
Sulla base dei buoni risultati ottenuti applicando le modalità della peer education per gli interventi di prevenzione dell'AIDS, a partire dall'anno scolastico 2004/05 si è estesa l'esperienza al tema dello star bene a scuola , ed in particolare si è affrontato il problema dell'aumento del numero di abbandoni nelle classi I delle Scuole Superiori.
Il progetto ha visto coinvolte scuole di differente tipologia, dai Centri di Formazione Professionale ai Licei Classici, e territorio - Torino città come della provincia - a testimonianza di quanto il tema dell'accoglienza sia trasversale e necessiti di innovazione.
La fase di inserimento dei ragazzi nel nuovo percorso didattico-culturale è riconosciuta come cruciale per l'intero cammino, e sempre più lo sarà, considerando anche l'alto numero di stranieri che entrano a far parte delle classi.
I giovani peer educator che hanno partecipato al progetto nella maggior parte dei casi non si sono limitati all'organizzazione di attività nei primi giorni dell'anno scolastico, ma sono diventati punto di riferimento e sostegno per i "primini" durante tutto l'arco dell'anno.
I vantaggi riscontrati da tutti gli attori - grandi e piccoli - sono molteplici: rafforzata autostima, interesse a conoscersi, capacità di lavorare in gruppo, apertura alla conoscenza e cooperazione con stranieri, spinta alla maturazione personale.

Diffondere la Peer Education
L'iniziativa si propone inoltre un obiettivo più generale e ambizioso: quello di attivare un processo spontaneo di diffusione della peer education mediante il coinvolgimento attivo degli stessi docenti, cui non soltanto vengono forniti gli strumenti per formare coloro che fra gli studenti sceglieranno di ricoprire il ruolo di educatori fra pari; ma anche le competenze relazionali necessarie a consentire loro di divenire a tutti gli effetti i peer educators di altri insegnanti. La peer education, infatti, per quanto trovi applicazione soprattutto su tematiche inerenti i giovani, è in realtà un metodo di lavoro che ha per oggetto non tanto gli adolescenti, ma, appunto, i gruppi di pari, indipendentemente dalla loro collocazione anagrafica.


quadratino di lista

Convegno:
L'educazione tra pari, la promozione della salute e la prevenzione
11 e 12 ottobre 2005

torna su^

 

Peer Education
quadratino di lista
presentazione
quadratino di lista
la Peer Education
quadratino di lista
Peer to Peer
quadratino di lista
il lavoro di questi anni
quadratino di lista
AIDS e malattie sessualmente trasmissibili
quadratino di lista
chi siamo

sezioni scuola
quadratino di lista
home Istruzione
quadratino di lista
CeSeDi
quadratino di lista
manutenzione scuole
quadratino di lista
Science Center
quadratino di lista
scuola del vicino / ecole du voisin
quadratino di lista
torinoinguerra.it
quadratino di lista
universo scuola