AVVISO AGLI UTENTI

Dal 1° gennaio 2015 la Città Metropolitana ha sostituito la Provincia di Torino.

L'UNICA PARTE ACCESSIBILE E REGOLARMENTE AGGIORNATA DI QUESTO SITO RIGUARDA L'ALBO PRETORIO ONLINE CHE L'UTENZA PUÒ CONTINUARE A CONSULTARE.

Le nuove pagine, i canali e le informazioni valide per la continuità della gestione e dell'erogazione di servizi, sono raggiungibili dal portale della Città metropolitana di Torino.


HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

Istruzione, formazione e orientamento

Servizi didattici CeSeDi


Sei in: Home > Istruzione, formazione e orientamento > Servizi didattici CeSeDi > SIS Piemonte > Elenco completo schede > Area Economica e Giuridica: EG.1


AREA ECONOMICA E GUIRIDICA: EG.1

Titolo Rilevazioni contabili di fatture di acquisto e di vendita merci
Autore Antonella BOGLIOTTI
Ambito disciplinare Contabilità (A017)
Livello (per le lingue straniere, riferimento QUERC)  
Contesto Classe III° - Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo IGEA.
Finalità

Obiettivi del sapere:

  • Conoscere gli acquisti e le vendite in generale;
  • Conoscere le fasi di rilevazioni delle fatture di acquisto e di vendita, dei resi e abbuoni e del loro regolamento;
  • Conoscere la natura dei conti movimentati e la posizione in Bilancio.

Obiettivi del saper fare:

  • Saper rilevare in P.D. gli acquisti di beni strumentali, di merci e materiali di consumo, di servizi e le vendite all'ingrosso e al dettaglio e relative spese accessorie;
  • Saper distinguere i resi dagli abbuoni e saper rilevare le relative scritture in P.D.;
  • Saper rilevare in P.D. il pagamento delle fatture di acquisto, l'incasso o la mancata riscossione delle fatture di vendita.

Applicazione dei concetti appresi, attraverso rilevazioni sul software gestionale installato in aula computer della scuola, OS1: saper registrare un documento di trasporto ricevuto dal fornitore, saper emettere un documento di trasporto ad un cliente, saper redigere una fattura, saper contabilizzare una fattura di acquisto o di vendita, saper rilevare il pagamento o l'incasso della stessa.

Comprendere le dinamiche aziendali attinenti al ciclo attivo (vendite) e passivo (acquisti), con le problematiche collegate.

Metodologie specifiche
  • Lezioni frontali: spiegazioni teoriche;
  • Lezioni partecipate: introdotto l'argomento si tenta di coinvolgere la classe, per avere un feed-back immediato;
  • Problem Solving: applicabile per verificare se effettivamente si sono raggiunti gli obiettivi del "saper fare";
  • Esercitazioni guidate e in autonomo con relativa correzione: per verificare il livello di comprensione;
  • Libro di testo;
  • Dispensa contenente riassunto dell'intervento, arricchito con i commenti alle rilevazioni;
  • Lavagna tradizionale, per schematizzazioni ed esempi;
  • Laboratorio informatico, dotato di pc sui quali è installato OS1 software gestionale, per applicare su di un ERP usato in azienda, quanto appreso a lezione.
Introduzione al lavoro

Durante la realizzazione di questo progetto ansia e agitazione ben presto hanno lasciato spazio all'amore per la disciplina e alla soddisfazione, derivante dall'approvazione da parte della classe e dai commenti positivi del tutor, dimostrando l'importanza e l'utilità dei due anni di formazione S.I.S.

Il mio obiettivo è stato raggiunto: i ragazzi dopo aver appreso i concetti relativi ad acquisti e vendite da un punto di vista teorico, sono riusciti ad applicarli praticamente su di un software gestionale.

Ritengo che un punto di forza dell'ID sia legato al fatto che ho sempre cercato di dare concretezza agli argomenti, presentando esempi provenienti dal mondo reale, casi aziendali, con l'obiettivo di coinvolgere maggiormente i ragazzi, attingendo dalla mia esperienza lavorativa in ambito bancario e all'interno dell'azienda informatica nella quale lavoro.

Per cercare di mantenere un adeguato livello di attenzione durante le spiegazioni relative alla partita doppia la lezione frontale ha lasciato spazio ad una lezione partecipata con una continua interazione con la classe per verificare il livello di comprensione

Le difficoltà che riscontro per alcuni studenti sono legate ad uno studio superficiale, non approfondito e ad una scarsa applicazione nei compiti attribuiti per casa.

Per cercare di ovviare al problema svolgo molte esercitazioni in aula, affiancando studenti attenti e brillanti, che mi hanno dimostrato di aver acquisito gli argomenti, a studenti che presentano carenze.

Sicuramente ciò che ha maggiormente interessato i ragazzi è l'esperienza in laboratorio, nella quale ho fatto emergere l'importanza dell'aiuto fornito dall'informatica, che non può sostituire però le competenze di un bravo ragionerie che deve costantemente monitorare il software.

Non va però dimenticato che oggi all'insegnante non sono solo più richieste competenze contenutistico - disciplinari, ma anche competenze aggiuntive didattiche, relazionali ed organizzative, come ho potuto sperimentare durante l'esperienza.

 

Ultimo aggiornamento: 21/09/2012



Info per operatori