AVVISO AGLI UTENTI

Dal 1° gennaio 2015 la Città Metropolitana ha sostituito la Provincia di Torino.

L'UNICA PARTE ACCESSIBILE E REGOLARMENTE AGGIORNATA DI QUESTO SITO RIGUARDA L'ALBO PRETORIO ONLINE CHE L'UTENZA PUÒ CONTINUARE A CONSULTARE.

Le nuove pagine, i canali e le informazioni valide per la continuità della gestione e dell'erogazione di servizi, sono raggiungibili dal portale della Città metropolitana di Torino.


HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

Fauna, Flora, Parchi e Aree protette

FAQ - Domande frequenti


Sei in: Home > Fauna, Flora e Protezione ambientale > FAQ - domande frequenti

FAQ - DOMANDE FREQUENTI

(in fase di aggiornamento)

Gev (Guardie Ecologiche Volontarie): attività, compiti e comportamenti
  • Che cosa deve fare la GEV che incontra un'auto recante le insegne dei volontari del soccorso alpino parcheggiata in un pascolo di montagna?
    Deve verificare se il proprietario effettua attività di soccorso, se così non fosse accerta la violazione con apposito modello.
  • Come si deve comportare una GEV se il trasgressore rifiuta di ricevere copia del verbale?
    La GEV deve redigere il verbale dandone atto nello stesso.
  • A quale amministrazione è funzionalmente ed organizzativamente subordinata la GEV?
    Provincia.
  • Durante l'accertamento alla presenza del solo minore compiutamente identificato che cosa occorre fare?
    Occorre redigere un verbale di accertamento nel quale il minore è indicato come autore materiale della violazione con la successiva notifica dello stesso alla persona tenuta alla sorveglianza (genitore, tutore, insegnante, accompagnatore, ecc.).
  • Quali sono i poteri del pubblico ufficiale?
    Assumere informazioni, ispezionare cose e luoghi diversi da private dimore, fare rilievi fotografici, eseguire il sequestro cautelare delle cose oggetto di confisca amministrativa, sequestrare i veicoli o i natanti privi dell'assicurazione o della carta di circolazione (art. 13 L. 689/81).
  • Se lungo una pista agro-silvo-pastorale, aperta ai sensi della legislazione sul vincolo idrogeologico, si incontra una automobile il cui conducente risulta essere proprietario di un terreno posto sul tracciato della pista che cosa deve fare la GEV?
    Non deve sanzionare perché è diritto dell'automobilista accedere alle proprietà.
  • Il servizio reso dalle GEV è definito con tre termini quali?
    Onorario - Volontario - Gratuito
    Non dà luogo a costituzione di rapporto di lavoro né può rappresentare titolo preferenziale nell'ambito dei concorsi. Pur prestando un servizio di tipo volontario la gev è tenuta a operare secondo quanto disposto dalla provincia.
  • Se una GEV a fini personali utilizza beni della pubblica amministrazione, o si appropria dei medesimi avuti in dotazione, si rende colpevole di qualche reato?
    Sì, rende colpevole, nel primo caso del reato di peculato, mentre nel secondo di appropriazione indebita.
  • Il decreto di guardia particolare giurata alle guardie ecologiche è rilasciato dal Presidente della Provincia?
    No, è rilasciato dal Prefetto.
  • Nel caso di mancata contestazione immediata della violazione come si chiama la procedura di comunicazione dell'illecito al trasgressore e agli eventuali obbligati in solido?
    Notifica entro il termine di 90 giorni dall'accertamento per residenti in italia e 360 giorni se residenti all'estero (art. 14 l. 689/81).
  • Che cos'è lo scritto difensivo?
    Lo scritto difensivo è prodotto entro il termine di 30 giorni dalla data della contestazione o notificazione della violazione dal trasgressore che non ritiene fondato l'accertamento. Deve essere prodotto alla regione per materie di competenza regionale; per violazioni in materie la cui competenza è provinciale o comunale lo scritto difensivo è presentato rispettivamente al presidente della giunta provinciale a la sindaco (l. 689/81 artt. 17 - 18).
  • Se una sanzione prevede il pagamento in misura ridotta tra il doppio del minimo e la terza parte del massimo la GEV quale importo deve applicare?
    L'importo più favorevole al trasgressore.
  • Può una GEV sanzionare l'abbandono di rifiuti effettuato da titolari d'impresa o responsabili di enti?
    No perchè in questo caso è una notizia di reato.
  • Le GEV sono un'associazione di volontariato?
    A differenza di altre forme di volontariato la gev non fa capo ad un'associazione di privati cittadini ma ha come riferimento funzionari e strutture della provincia.
  • La vigilanza sull'osservanza della Legge Regionale 45/89 che disciplina gli interventi e le attività da eseguire in terreni sottoposti a vincolo per scopi idrogeologici e' di competenza delle GEV?
    Le GEV concorrono all'azione di vigilanza, affidata al corpo forestale dello stato ed alla polizia municipale del comune ove si svolgono i lavori, segnalando le eventuali infrazioni rilevate (art. 12 Legge regionale 45/89).

Torna su^

Ambiente
  • Che cosa si intende, ai sensi della normativa vigente, per rifiuto ingombrante?
    Rifiuto che eccede i 30 kg o i 30 l.
  • Che cosa si intende per abbandono di rifiuti?
    L'abbandono è l'occasionale accumulo di rifiuti in una determinata area aperta al pubblico e non autorizzata; è caratterizzato da: temporaneità, discontinuità nel tempo, assenza di gestione.
  • Quando è consentita la cattura dei rospi, oltre ai casi autorizzati per fini scientifici e didattici?
    Non è mai consentita (L.R. 32/82 art. 27).
  • In occasione di una festa patronale alcune strade comunali vengono chiuse al traffico. Le eventuali trasgressioni devono essere verbalizzate dalle GEV?
    No, perché non sono competenti per tali interventi.
  • È consentito l'abbruciamento dei pascoli montani?
    No, salvo l'utilizzo come pratica di estinzione degli incendi boschivi. (L.R. 16/94 art. 7 c. 7).
  • Se un ciclista in mountain-bike attraversa un prato destinato a sfalcio che cosa deve fare la GEV?
    Contestare al ciclista una sanzione amministrativa ai sensi dell'art.11 comma 5 della L.R. 32/82.
  • Da che cosa è costituita l'autorizzazione per la raccolta dei funghi?
    Dalla ricevuta di versamento in cui sono riportate le generalità del raccoglitore. La ricevuta deve essere accompagnata da un documento di identità e deve avere apposta la marca da bollo (L.R. 24/07 art. 3 comma 3).
  • Sul territorio regionale è consentita la raccolta senza autorizzazione di specie di funghi epigei spontanei: quali?
    Armillaria mellea (chiodini o famigliola) Agaricus campestris (prataiolo) Agaricus macrosporus (prataiolo) Marasmius oreades (gambe secche) Coprinus comatus (coprino chiomato) Macrolepiota procera (mazza di tamburo) Morchella (tutte le specie) L. R. 24/07 art.3 c. 1 bis (inserito dalla L.R. n. 3 del 27.01.2009).
  • Il gambero d'acqua dolce è:
    Un crostaceo sensibile indicatore biologico dell'inquinamento dei corsi d'acqua.
  • Le formiche "rufa" sono protette dalla L.R. 32/82 perché svolgono una funzione importante: quale?
    Si cibano di larve, bruchi e insetti parassiti delle conifere contenendone l'eccessiva proliferazione.
  • Deve possedere l'autorizzazione il proprietario del bosco che raccoglie funghi nel suo terreno?
    Il proprietario, l'usufruttuario, l'avente titolo giuridico e il coltivatore del fondo, nonché i loro parenti e affini di primo grado nell'attività di raccolta di funghi epigei spontanei sul fondo stesso , non sono tenuti al rispetto dei limiti quantitativi e al possesso dell'autorizzazione. (Legge regionale n. 24/07 art. 4 ).
  • Quale conifera autoctona perde gli aghi in inverno?
    Il larice.
  • Che cos'è la catena alimentare ?
    13. E' il trasferimento di energia alimentare all'interno dell'ecosistema, partendo dalle piante e passando attraverso una serie di organismi, che mangiano le piante e che a loro volta vengono mangiati.
  • I funghi raccolti possono essere trasportati in contenitori di plastica?
    I funghi devono essere riposti e trasportati in contenitori idonei a consentire la diffusione delle spore è vietato in ogni caso l'uso di contenitori di plastica. (art.2, 4 Legge regionale 24/2007).
  • Chi rilascia l'autorizzazione per la raccolta dei funghi epigei spontanei?
    La Regione delega al rilascio dell'autorizzazione le comunità montane le comunità collinari nonchè i comuni non facenti parte di tali comunità (art. 3 Legge regionale 24/2007).
  • Che cosa è una radura?
    E' un terreno privo o quasi di alberi che si apre in mezzo a un bosco.
  • Che cosa è il micelio?
    La struttura sotterranea del fungo costituita da ife.
  • Perché i funghi non commestibili sono tutelati?
    Perché svolgono un'importante funzione di demolizione delle sostanze organiche rendendone disponibili gli elementi costitutivi ad altre forme di vita.
  • È consentito catturare rane ?
    È consentito dal 1° luglio al 30 novembre max 20 esemplari al giorno a persona (100 in risaia non con guada o reti non dal tramonto all'alba (Legge regionale 32/82 art. 27).
  • Quale ente introita i proventi delle sanzioni comminate ai sensi della Legge regionale 16/94?
    I proventi della legge regionale 16/94 sulla protezione dei boschi per incendi sono introitati dalla Regione Piemonte.
  • È consentita la raccolta di esemplari di amanita caesarea allo stato di ovolo chiuso?
    Non è consentita.
  • Quale è la definizione di bosco misto ?
    È una formazione in cui sono presenti alberi di specie botaniche diverse.
  • È consentito catturare molluschi del genere Helix?
    Sì è consentita : - dal 1° settembre al 31 ottobre - max 24 esemplari al giorno a persona - (in deroga il Sindaco autorizza l'anticipo del periodo e quantitativi maggiori per attività a fini di allevamento) - non è consentita la cattura dal tramonto all'alba (Legge regionale 32/82 art. 28).
  • Perché la Legge regionale 32/82 limita la raccolta dei muschi?
    Per l'importanza della loro azione colonizzatrice delle superfici rocciose, di ritenzione dell'acqua piovana e di riparo per alcune specie di animali.
  • Può essere effettuata la raccolta di funghi in quantitativi superiori alla norma?
    Se non ne deriva grave compromissione per l'equilibrio naturale o ambientale e previo possesso della autorizzazione la provincia può rilasciare a titolo oneroso l'autorizzazione alla raccolta dei funghi in quantitativi superiori art.5 legge regionale n. 24/2007.
  • Le Amministrazioni Provinciali ed i Comuni possono interdire il transito ai mezzi motorizzati, su strade di loro competenza?
    Qualora sia ritenuto opportuno ai fini di tutela ambientale. (Legge regionale 32/82 art. 11 comma 4).
  • Cosa misura l'igrometro?
    Fornisce il valore percentuale dell'umidità relativa dell'aria.
  • Che cosa si intende per risorgiva?
    Il fontanile, cioè l'affioramento di acque tipico della pianura padana.
  • Perché la l.r. 32/82 limita la raccolta dei muschi?
    Perchè sono organismi pionieri che preparano il terreno per piante più evolute.
  • Che cosa si intende per "specie vegetale alloctona"?
    È una specie estranea che causa una alterazione e un impoverimento della vegetazione.
  • Che cosa misura il barometro?
    È uno strumento che permette di valutare le variazioni di pressione atmosferica.
  • Gli insetti e i pesci sono invertebrati?
    No, solo gli insetti lo sono, i pesci sono vertebrati.
  • Come è detta la linea chiusa che collega punti con lo stesso valore di pressione atmosferica?
    Isobara .
  • La sigla "i.b.e." che cosa significa?
    Significa indice biotico esteso e consente di stabilire la qualità biologica delle acque.
    Il metodo è interessante perché tiene traccia di "inquinamenti del passato", a differenza dell'analisi chimica delle acque.
  • Nelle zone di risaia è consentita la raccolta e la distribuzione di uova di anfibi?
    È sempre vietata, salvo la raccolta autorizzata ai fini scientifici e didattici.
  • La quantità giornaliera ed individuale di raccolta dei mirtilli è pari a...
    >> kg. 1,000.
  • L'esercizio dello sci fuoripista è regolamentato da quale articolo della Legge regionale 32/82?
    No, non è regolamentato.
  • Può un mezzo motorizzato percorrere una pista forestale, aperta ai sensi della Legge regionale 45/89, se deve raggiungere un agriturismo?
    Si.
  • È consentita ai sensi della Legge regionale 32/82 la cattura delle farfalle?
    La Legge regionale 32/82 non ne disciplina la materia.
  • Che cos'è l'acervo?
    È il nido della formica rufa.
  • Che cos'è la "conoide"?
    È l'accumulo dei materiali detritici depositati da un corso d'acqua.
  • Quanti fiori, a protezione limitata può raccogliere una persona in un giorno?
    5 esemplari per specie.
  • Che cos'è la nomenclatura binomia?
    È la classificazione utilizzata per conferire il nome ad una specie.
    Come suggerisce il termine binomiale, il nome viene coniato dalla combinazione di due nomi: il primo termine (porta sempre l' iniziale maiuscola) indica il genere, mentre il secondo termine (scritto in minuscolo) indica la specie.
  • Il gambero d'acqua dolce è:
    Un crostaceo, sensibile indicatore biologico dell'inquinamento di corsi d'acqua.
  • Perché la Legge regionale 32/82 limita la raccolta dei muschi?
    Per l'importanza della loro azione colonizzatrice delle superfici rocciose, di ritenzione dell'acqua piovana e di riparo per alcune specie di animali.
  • Può essere effettuata la raccolta di funghi in quantitativi superiori alla norma?
    Se non ne deriva grave compromissione per l'equilibrio naturale o ambientale e previo possesso della autorizzazione la provincia può rilasciare a titolo oneroso l'autorizzazione alla raccolta dei funghi in quantitativi superiori art. 5 legge regionale n. 24/2007.
  • In quanti regni sono suddivisi gli organismi viventi?
    In 5 regni:
    • procrioti (unicellulari con cellule primitive);
    • eucarioti (unicellulari con cellule dotate di nucleo);
    • vegetali;
    • funghi;
    • animali.
  • La Legge regionale n. 24/07 sanziona la detenzione di funghi epigei spontanei?
    No, la legge sanziona la raccolta dei funghi epigei spontanei.
  • Uno studente universitario può fare richiesta alla provincia dell'autorizzazione alla raccolta di funghi epigei spontanei per fini scientifici e didattici ?
    Lo studente non può fare richiesta alla provincia personalmente . Le autorizzazioni a scopo scientifico e didattico sono rilasciate agli istituti universitari, musei naturalistici pubblici, associazioni micologiche e alle asl che ne fanno richiesta per i propri studenti, associati o studenti (art. 6 l.r. 24/07).
  • Quali sono gli anfibi urodeli presenti nella nostra regione?
    Tritoni e salamandre.
  • Perchè la legge stabilisce che le lumache non si raccolgono prima del 1 settembre ?
    Perchè prima si riproducono.
  • Quali sono le piante raccoglibili senza limiti?
    Le specie commestibili più comunemente consumate.
  • I funghi epigei destinati alla vendita sono sottoposti a controlli?
    Sì, le aziende sanitarie locali assicurano il controllo attraverso gli ispettorati micologici.
  • Perchè è comunque vietata la raccolta dal tramonto alla levata del sole dei funghi epigei spontanei?
    Al fine di non generare situazioni di disturbo alle specie della fauna selvatica con cicli di vita notturni.
  • Qual è uno strumento idoneo per spegnere un fuoco?
    La pala che serve a gettare terra alla base del fuoco e quindi a eliminare l'ossigeno.
  • Le piante della specie orchis hanno limitazione di raccolta?
    Sono a protezione assoluta.
  • Le more dei rovi sono tutelate dalla Legge regionale 32/82?
    Non sono considerati prodotti del sottobosco.
  • Come si individuano i castagneti da frutto in cui è vietata la raccolta dei funghi epigei spontanei?
    Sono i castagneti che si trovano in condizioni di evidente pulizia perché pascolati, falciati o tenuti regolarmente sgombri da cespugli invadenti, non è comunque necessario che le aree siano recintate o palinate.
  • Che cos'e' un masso erratico?
    Un blocco roccioso di notevoli dimensioni trasportato per chilometri dal ghiaccio che al ritirarsi di questo resta a costituire un elemento tipico della morena.
  • Che cos'è la scala numerica di una carta?
    Il rapporto esistente tra una lunghezza misurata sulla carta e quella corrispondente misurata sul terreno.
  • Per la ricerca e la raccolta di minerali a scopo scientifico e collezionistico che cosa occorre fare?
    Iscriversi al registro regionale dei raccoglitori e ricercatori di minerali
  • Che cos'è un biotopo?
    È un luogo che ospita esseri viventi.
  • A che quota sul livello del mare si sviluppa la vegetazione del "piano culminale"?
    Tra i 2900 m. e oltre i 3200 s.l.m.
  • Da che cosa sono causate le piogge acide?
    Sono causate dall'abbassamento del ph dell'acqua piovana dovuta all'accumulo negli strati alti dell'atmosfera di gas come l'anidride solforosa e gli ossidi di azoto.
  • Perché è vietata la raccolta di funghi non interi?
    Perché è necessario il fungo intero, in ogni sua parte, per determinarne correttamente la specie (l.r.24/07 art. 2 comma 3).
  • Possono le comunità montane rilasciare autorizzazioni alla raccolta dei funghi epigei spontanei valide solo sul proprio territorio?
    Possono rilasciare, fino al loro riordino, autorizzazioni valide sul proprio territorio solo ai residenti (Legge regionale n. 3/09 art. 37 comma 1 lett.a).
  • Che cos'è il calendario venatorio?
    È il calendario pubblicato dalla regione entro il 15 giugno di ogni anno valido per l'intero territorio regionale. esso riguarda le specie cacciabili e i periodi di caccia, le giornate e gli orari, il carniere giornaliero e stagionale, periodi, modalità per l'addestramento dei cani e il loro impiego durante la stagione.
  • Chi decreta lo stato di massima pericolosità per gli incendi boschivi?
    La regione.

Torna su^

Caccia
  • Per praticare l'attività venatoria il cacciatore di quali documenti dovrà essere in possesso ?
    • porto di fucile per uso caccia, che ha validità di sei anni, previo pagamento della tassa di concessione governativa annuale;
    • contratto di assicurazione per la responsabilità civile verso terzi, derivante dall'uso delle armi per l'attività venatoria;
    • tesserino regionale predisposto dalla Regione per l'attività venatoria.
  • L'esercizio venatorio nelle aree protette come i parchi Nazionali, i Parchi Regionali, e le riserve naturali e consentito ?
    No, in tali aree l'esercizio della caccia non è mai consentito, fatto salvo le operazioni di controllo della fauna operati dagli organi competenti ai sensi di legge.
  • Nei terreni con colture in atto e con raccolto pendente, ad esempio frutteti e vigneti si può praticarel'attività venatoria?
    No, in tali terreni è vietato praticare l'esercizio venatorio fino alla raccolta del frutto pendente.
  • Un cacciatore munito di fucile e con cane a guinzaglio può attraversare un vigneto con frutto pendente?
    È possibile solo l'attraversamento ma è vietata la caccia.
  • Su terreni coperti in tutto o in maggior parte dalla neve si può praticare l'esercizio venatorio?
    Su terreni coperti da neve, fatta eccezione per la caccia al cinghiale, alla volpe e per gli ungulati nella caccia di selezione, non è consentita l'attività venatoria.
  • L'uso di radio rice-trasmittenti e dei telefoni cellulari ai fini venatori è consentito?
    Si. Infatti, a seguito dell'entrata in vigore dell'art. 8 della l.r. 10/2011 il comma 1 lettera h) dell'art. 49 della l.r. 70/1996, che ne vietava l'utilizzo, è stato abrogato.
  • Nella Regione Piemonte è consentito l'uso dell'arco per l'attività venatoria?
    Nella Regione Piemonte l'uso dell'arco non è consentito.
  • In Regione Piemonte è ammessa la caccia con il falco?
    Nella Regione Piemonte è ammessa la caccia con il falco se in possesso del porto di fucile per uso caccia.
  • A quali condizioni può essere concessa la qualifica di guardia venatoria volontaria?
    La qualifica di guardia volontaria può essere concessa, a norma del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, a cittadini in possesso di un attestato di idoneità rilasciato dalle regioni previo superamento di apposito esame.
  • A chi spetta il coordinamento delle guardie volontarie delle associazioni agricole, venatorie ed ambientaliste?
    Il coordinamento delle guardie volontarie spetta alle Province.
  • Di quale potere generico dispongono gli agenti addetti alla vigilanza venatoria compreso le guardie volontarie?
    I soggetti preposti alla vigilanza venatoria ai sensi dell'articolo 27 della Legge 157/92, possono chiedere a qualsiasi persona trovata in possesso di armi o arnesi atti alla caccia, in esercizio o in attitudine di caccia, l'esibizione della licenza di porto di fucile per uso di caccia, del tesserino di cui all'articolo 12 comma 12, del contrassegno della polizza di assicurazione nonché della fauna selvatica abbattuta o catturata.
  • In caso di sequestro di armi o arnesi al seguito di una violazione amministrativa serve redigere apposito verbale?
    In caso di sequestro amministrativo o penale, è sempre obbligatorio redigere apposito verbale di sequestro da rilasciare in copia unitamente al verbale di contestazione, al trasgressore.
  • In caso di accertamento di violazioni penali sulla caccia, come devono comportarsi le guardie volontarie a cui al momento, non sono riconosciuti poteri di Polizia Giudiziaria?
    Devono procedere all'identificazione del trasgressore e degli eventuali testimoni, denunciando il fatto accertato all'Autorità Giudiziaria ai sensi dell'art. 331 del Codice di procedura penale.
  • Gli organi di vigilanza che non esercitano funzioni di polizia giudiziaria, i quali accertino, anche a seguito di denuncia, violazioni delle disposizioni sull'attività venatoria quali atti possono compiere?
    Redigono verbali, conformi alla legislazione vigente, nei quali devono essere specificate tutte le circostanze del fatto e le eventuali osservazioni del contravventore, e li trasmettono all'ente da cui dipendono ed all'autorità competente ai sensi delle disposizioni vigenti.
  • Quali sono le armi consentite per uso venatorio?
    Fucili a canna liscia a funzionamento manuale o semiautomatico di tutti i calibri fino al cal. 12; per la Zona delle Alpi deve essere limitato con apposito accorgimento tecnico al caricamento di non più di due colpi a munizione spezzata, ossia con cartuccia caricata a pallini. Fucili a canna rigata a funzionamento manuale o semiautomatico tutti i calibri superiori al 5,5 mm. con bossolo a vuoto di altezza non superiore a 40 mm.. In Regione Piemonte per la caccia di selezione è escluso l'uso della carabina di calibro inferiore a 6 mm..
  • Quali sono i sistemi di mira vietati?
    Sistemi di puntamento che utilizzano raggi laser.
  • Quali sono le modalità di trasporto dell'arma a bordo di veicoli di qualunque genere?
    Durante tutti gli spostamenti, l'arma deve essere scarica e riposta in custodia.
  • A quale distanza minima è vietato sparare in direzione di immobili, fabbricati e stabili adibiti ad abitazione o a posto di lavoro; di vie di comunicazione ferroviaria e di strade carrozzabili, eccettuate quelle poderali ed interpoderali?
    150 metri con fucile a canna liscia, una volta e mezza la gittata massima per i fucili a canna rigata.
  • A quale distanza minima da vie di comunicazione ferroviaria e da strade carrozzabili, eccettuate le strade poderali ed interpoderali può essere praticata la caccia?
    A distanza non inferiore a 50 metri.
  • Capienza massima consentita dei caricatori per i fucili a canna liscia e a canna rigata?
    In pianura è consentito l'uso dei fucili a canna liscia fino a 3 colpi. In zona Alpi l'uso del fucile a canna liscia è limitato a 2 colpi. L'uso della carabina a canna rigata è consentito solo per la caccia di selezione, senza limitazione di colpi ma a caricamento manuale (in Regione Piemonte è escluso in zona Alpi l'uso della carabina semiautomatica a canna rigata).
  • Durante un controllo effettuato dagli agenti di vigilanza venatoria, come deve essere consegnata l'arma oggetto del controllo?
    Sempre scarica e aperta se con canne basculanti (giustapposto o sovrapposte), con otturatore aperto se a funzionamento a pompa o semiautomatico.
  • Differenza tra munizione spezzata e munizione a palla (nomenclatura della cartuccia).
    La munizione spezzata destinata a sparare pallini è composta da: bossolo in plastica o cartone, innesco, polvere, borra, pallini. Munizione a palla: bossolo in ottone o ferro, innesco, polvere, proiettile.

Torna su^

 

Ultimo aggiornamento: 12/11/2015