Proposte sonore

Le “Proposte” che seguono provengono da una raccolta, “Inventario dei giochi sonori” realizzata come strumento per un corso di “formazione di formatori” sul tema del paesaggio sonoro, realizzato dal Dipartimento Ambiente della Provincia di Torino.

Sono rivolte ai bambini della scuola primaria dai 6 ai 10 anni. I giochi sono un’occasione didattica volta ad agire sia a livello socio-ambientale ai fini, sia a livello individuale e soggettivo.

Dal punto di vista pedagogico, si pongono i seguenti obiettivi:

– incoraggiare all’ascolto, all’esplorazione e alla comprensione dei suoni ambientali attraverso delle attività di gruppo;

– compiere le prime riflessioni sull’influenza del suono nelle nostre vite e nell’ambiente in cui viviamo;

– imparare a leggere dall’ambiente che ci circonda;

– comprendere i caratteri identitari dei luoghi e delle comunità in cui viviamo;

– creare facili spunti di discussione sui suoni ambientali, sull’inquinamento acustico, sulla qualità dello spazio pubblico che ci viene offerto.

A livello didattico individuale i giochi proposti consentono al bambino le seguenti esperienze:

– esplorare le possibilità sonore del proprio corpo e della voce;

– sviluppare delle capacità creative e sonore attraverso l’uso di oggetti quotidiani;

– approcciarsi intuitivamente ai i fenomeni fisico-acustici;

– localizzare la provenienza dei suoni e la posizione delle fonti sonore;

– sviluppare le proprie capacità personali di comunicazione sia con i propri coetanei che con gli adulti;

– creare e manipolare oggetti sonori;

– rendere attento l’orecchio e incoraggiare l’uso di tutti i sensi;

Consideriamo questo “inventario” come un insieme aperto, suscettibile di modifiche e di nuovi contributi da parte di chi lo sperimenta, in quanto, riteniamo che l’ascolto sia un’esperienza soggettiva che ogni individuo codifica e interpreta secondo il proprio vissuto, la propria educazione, formazione, cultura.

Buon ascolto e buon divertimento!

Suono in gioco