AVVISO AGLI UTENTI

Dal 1° gennaio 2015 la Città Metropolitana ha sostituito la Provincia di Torino, pertanto tutte le informazioni contenute nei vari canali di questo sito non sono più aggiornate.

Le nuove pagine, i canali e le informazioni valide per la continuità della gestione e dell'erogazione di servizi, sono raggiungibili dal portale della Città metropolitana di Torino.


HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

Protezione Civile

Servizio on line non disponibile

News e Speciali

Sei in: Home > Protezione Civile > News e speciali > Formazione volontariato

 

Sicurezza anche per i volontari di protezione civile

A fine aprile partono i corsi di formazione

 

La Provincia di Torino offre un'opportunità di formazione gratuita rivolta ai volontari della Protezione Civile; sono in tutto 300 le associazioni (184) e i gruppi comunali (116) attivi sul nostro territorio e circa 10mila i volontari potenzialmente coinvolti nei corsi, che hanno come obiettivo principale l'acquisizione di una maggior consapevolezza di tutti gli aspetti da considerare per attuare in modo tempestivo, sicuro ed efficace gli interventi in situazioni di emergenza.
Infatti, dall'approvazione del decreto legge 81 del 2008, le norme in materia di sicurezza sul lavoro sono estese, pur con modalità specifiche, anche al volontariato della Protezione civile: fra queste norme particolare importanza rivestono la formazione, l'informazione e l'addestramento, con riferimento agli scenari di rischio di protezione civile e ai compiti svolti dai volontari.
Per ottemperare a questa esigenza, la Regione Piemonte ha adottato uno specifico Piano sperimentale, approvato dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali e attuato con la collaborazione degli assessorati alla formazione professionale e alla protezione civile della Provincia di Torino.
La Giunta provinciale, nella seduta del 14 marzo, ha così approvato l'aggiornamento del cosiddetto "Catalogo sicurezza", inserendo una specifica offerta formativa per il volontariato di protezione civile. "Ci sembra importante continuare a investire nella cultura della sicurezza" spiega l'assessore al lavoro, formazione professionale e istruzione, "l'obiettivo deve essere, da un lato, l'aumento della consapevolezza dei problemi legati alla salute e ai rischi sul lavoro e negli ambienti di vita e, dall'altro, la comprensione del valore dell'impegno verso la sicurezza da parte di tutti gli attori del sistema: enti pubblici, imprese, lavoratori, cittadini e volontari".
"In questi anni, il contributo del volontariato di protezione civile nelle situazioni di emergenza è 'cresciuto' ed è cambiato" spiega l'assessore alla protezione civile. "Si va verso una sempre maggior specializzazione dei compiti e delle competenze, a cui si accompagna la necessità di intervenire tutelando al massimo la sicurezza di tutti. I percorsi formativi sono indispensabili e sono il risultato naturale di un'attività di formazione, anche sul campo, che la Protezione civile provinciale ha sperimentato negli scorsi anni".
I primi corsi partiranno su tutto il territorio provinciale alla fine del mese di aprile.
Il Coordinamento provinciale del volontariato di protezione civile ha il compito di raccogliere e coordinare le richieste, che possono pervenire sia da singoli volontari che da associazioni e gruppi comunali.
Coloro che sono interessati a partecipare devono fare riferimento ai coordinatori dei Com (Centro operativo misto) di appartenenza.

 

Ultimo aggiornamento: 16/04/2014