Provincia di Torino

Vivere i giochi
Paralimpici 2006


Italiano | English




SPORT PARALIMPICI - DISCIPLINE

ti trovi in: discipline > hockey su ghiaccio

HOCKEY SU GHIACCIO

Disciplina

Hockey su ghiaccioE' la versione del tradizionale Hockey su Ghiaccio per atleti disabili, con tanto di cariche in balaustra, continui ribaltamenti di fronte, "cambi volanti" dei giocatori, tiri improvvisi e saettanti, parate spettacolari, il tutto giocato da atleti vestiti di "bardature" speciali a protezione del corpo. Dimensioni della pista e delle porte, la tracciatura del ghiaccio, tutte le regole come il fuori gioco o la liberazione vietata, le penalità inflitte ai giocatori in caso di falli commessi (cariche con eccessiva durezza, ostruzioni, uso improprio delle stecche, etc) sono identiche al "fratello maggiore"; le differenze sostanziali da quest'ultimo sono quindi le dotazioni tecniche degli atleti, che sono lo slittino (sledge), munito di due lame come quelle dei pattini da ghiaccio, che viene utilizzato per spostarsi sul ghiaccio, e le stecche da gioco che in questo caso sono due, ed hanno la doppia funzione di spinta, a mò di bastoni da sci di fondo e, girandoli semplicemente dalla parte della "paletta", di controllo e tiro del disco.

Le balaustre sono di materiale trasparente in prossimità della panchina e della zona riservata agli squalificati. Deve inoltre essere garantito un accesso a raso alla pista. Anche il numero di giocatori in campo non cambia, sono infatti cinque quelli di movimento più uno portiere, che si possono sostituire continuamente senza alcuna limitazione al numero di cambi, solo il numero complessivo è ridotto a 15. Più corta anche la durata dei tempi, 3 da 15 minuti. Gioco velocissimo, "fisico" (a volte anche molto duro) con un unico obiettivo: realizzare più reti dell'avversario; è uno degli sport più spettacolari delle discipline invernali.

La squadra
In campo ci sono tre arbitri e due squadre composte di sei giocatori (due in difesa, tre in attacco e un portiere), che si affrontano pattinando sul ghiaccio e cercando di segnare dei punti tirando il disco con il bastone nella porta avversaria. Le sostituzioni sono rapide e frequenti.

La pista
La pista, ghiacciata e coperta, misura 30 x 60 m.
Vengono tracciate:

  • una linea di centrocampo (che serve a giudicare la "liberazione vietata": non si può inviare il disco dalla propria metà campo oltre la linea di porta avversaria, né in una zona dove nessun avversario può impossessarsene)
  • il cerchio di centrocampo
  • i cerchi d'ingaggio (sono quattro e servono per gli ingaggi: rimesse in gioco dopo un'infrazione; tutti i giocatori, tranne i due contendenti, devono restarne fuori)
  • il semicerchio dell'area di porta (delimita la zona entro la quale il portiere non può essere toccato. Al suo interno i giocatori non possono fermarsi, ma solo transitare)
  • le linee blu del fuorigioco (dividono il campo in tre terzi, in attacco nessun giocatore può superarla prima del disco)

Le porte
Le porte sono lunghe 183 cm e alte 122 cm.

Idoneità
L'atleta deve avere una disabilità permanente nella parte inferiore che:

  • sia ovvia e facilmente riconoscibile
  • renda impossibile la possibilità del normale pattinaggio e, di conseguenza, il gioco dell'hockey su ghiaccio