Provincia di Torino

Vivere i giochi
Paralimpici 2006


Italiano | English




PROVINCIA IN PISTA

ti trovi in: provincia in pista > "Que vive mon pais"

"QUE VIVE MON PAIS" PREMIA SEI CAMPIONI DEGLI SPORT INVERNALI

Sabato sera in piazza Garambois a Oulx si è tenuta la cerimonia di inaugurazione della bandiera occitana, con consegna della bandiera stessa da parte del Sindaco di Salbertrand Piero Biolati al Sindaco di Oulx Mauro Cassi. La corale "L'Ange Gardien" di Oulx ha intonato l'inno "Se Chanto", già eseguito durante la cerimonia inaugurale dei XX Giochi Olimpici Invernali. Al termine della semplice cerimonia il Presidente della Provincia di Torino Antonio Saitta, l'Assessore alla Cultura Valter Giuliano e i Presidenti delle Comunità Montane Alta Valle di Susa, Val Chisone e Germanasca e Val Pellice hanno consegnato i premi "Que Vive mon país" a sei campioni sportivi delle tre valli olimpiche, che si sono distinti sia nel campo agonistico, sia per l'amore che hanno dimostrato verso il loro paese e le sue tradizioni culturali e linguistiche. Il premio consiste in una croce occitana in oro. "Que vive mon país: viva l'espòrt e la lenga d'òc" é il motto che accompagna il premio e riassume il significato che la Provincia di Torino e le Comunità Montane delle tre Valli Olimpiche intendono dare al riconoscimento.


I PREMIATI

Giovanni Odin (hockey) e Willy Bertin (biathlon) per la Val Pellice
Piero Gros (campione olimpico nel 1976 a Innsbruck) e Alessandro Casse (recordman del Kilometro Lanciato) per l'Alta Valle di Susa
Valter Blanc (allenatore di sci alpino) e Lara Peyrot (fondista) per le Valli Chisone e Germanasca.


LE BIOGRAFIE DEI PREMIATI

Giovanni Odin

Nato nel 1961 a Luserna San Giovanni in Val Pellice, comincia fin da bambino ad usare pattini da ghiaccio. A 14 anni comincia a giocare ad hockey, a 16 è riserva in serie B, per poi passare in serie A per 8 campionati. A partire dai 18 anni gioca con le quadre nazionali under 18 e under 19. Si ritira dall'attività agonistica dopo un incidente di gioco a Milano. Ha continuato a lavorare in montagna, gestendo vari rifugi alpini. E' accompagnatore equestre e guida a cavallo.

Willy Bertin

Nato nel 1944 ad Angrogna, in Valle Pellice, a 20 anni entra nel gruppo sportivo della Guardia di Finanza; l'anno dopo è già in nazionale B di sci nordico. Nel 1967 entra in squadra A e nel 1970 nella squadra nazionale di biathlon. E' detentore di molti record di corsa in montagna ed ha ottenuto buoni piazzamenti nelle gare di sci alpinismo, come un terzo posto al Trofeo Mezzalama.
Ma i ricordi più belli sono legati alle Olimpiadi di Sapporo 1972 e Innsbruck 1976, dove solo la sfortuna gli ha negato due medaglie. Oggi Willy è maestro di sci nordico ed alpino a Sestriere e nelle altre stazioni sciistiche che ospitano le competizioni olimpiche.

Piero Gros

Nasce a Jovenceaux di Sauze d'Oulx nel 1954. Nel 1972 entra nella squadra azzurra di Coppa del Mondo, vincendo subito uno slalom gigante a Val d'Isere e uno speciale a Madonna di Campiglio.
Nella stagione 1973-74 vince la Coppa del Mondo, dopo aver vinto il bronzo di slalom gigante ai Mondiali di Sankt Moritz. Nel febbraio 1976 vince la medaglia d'oro di slalom alle Olimpiadi di Innsbruck e nel 1978 è secondo ai Campionati Mondiali di Garmisch.
Chiude la carriera nel 1982, vicendo il Campionato italiano di slalom a Sestriere, dopo essersi aggiudicato nove volte il titolo italiano asoluto. Dal 1985 al 1990 è Sindaco di Sauze d'Oulx.
Nel 1988 inizia a fare il giornalista e il commentatore televisivo delle gare di Coppa del Mondo, dei Mondiali e delle Olimpiadi, prima per la Rai poi per la Televisione della Svizzera Italiana. Ai campionati del Mondo di Sestriere 1997 è secondo commissario straordinario ed è coordinatore delle attività non agonistiche su incarico della Provincia di Torino.
Ora si occupa del programma "Noi 2006", che gestisce le attività dei volontari del Toroc e della promozione e della comunicazione per conto di grandi marche industriali sportive. E' vicesindaco del Villaggio olimpico.

Alessandro Casse

Nasce ad Oulx nel 1946. Inizia a praticare lo sci sui pendii di Oulx ed entra a far parte della Scuderia Agnelli di Sestriere nel 1961. Dal 1966 è atleta del Gruppo Sportivo Fiamme Gialle di Predazzo e della squadra nazionale. Dopo il congedo dalle gare , è allenatore allo Sporting Club Melezet e prepara diversi giovani per l'ingresso in squadra nazionale: tra di essi Piero Gros.
Partecipa alle gare di Kilometro Lanciato a Cervinia e le vince nel 1971 (con il record del mondo di 184,143 km orari) e nel 1973 (184,237 km orari). Si ritira dalle competizioni dopo la morte in gara di un amico svizzero, per protesta contro la precaria sicurezza della piste.
Ritorna quindi a fare l'allenatore dei giovani, attività che svolge tuttora.

Valter Blanc

Nasce a Pragelato nel 1958. Dal 1977 è maestro di sci e, due anni più tardi, allenatore federale. Nel 1981 è allenatore di Coppa Europa Femminile. Dall'82 all'85 è allenatore della quadra italiana di di Coppa Europa maschile di discesa libera, dal 1985 al 1990 della squadra di Coppa del Mondo. Dal 1991 al 1998 è direttore tecnico e allenatore della Sci Club Pragelato e dal 2001 dello Sci Club Val Chisone. Tra gli atleti allenati: Mair, Piantanida, Runggaldier, Perathoner, Cigolla, Ghidoni, Vitalini, Erlacher, Sbardellotto e Kristian Ghedina.

Lara Peyrot

Nasce a Pinerolo nel 1975 e vive a Ghigo di Prali. Fa parte del Gruppo Sportivo Fiamme Oro. Dal 1988 al 1995 vince 12 Campionati italiani giovani. Nel 1996 è tredicesima ai Campionati Italiani nella 30 km. Nel 2005 è seconda ai Campionati Italiani 30 km.
Vince il bronzo con la staffetta 4 x 5 ai Mondiali giovani di Breitenwang nel 1993 e si piazza all'ottavo posto nella 15 km.
juniores. Terza alla Marcialonga del 2002 e prima nell'edizione 2003.
Nel 2003 vince la Jizerskà Padesatka, la Konig Ludwig Lauf, la Keskinada Loppet, l'American Birkebeiner e La Sgambeda. Vince la Coppa del Mondo Lunghe distanze nella stagione 2002-2003. Nel 2004 è prima all'American Birkebeiner e alla Sgambeda e si piazza al terzo posto nella Vasaloppet e nell'Engadine Ski Matathon. Seconda alla Coppa del Mondo lunghe distanze nelle stagioni 2003-2004 e 2004-2005. Vince nuovamente l'edizione 2005 dell'Amercian Birkebeiner ed è seconda alla Sgambeda. Infine, giunge prima ancora prima a Santa Caterina lo scorso dicembre.