AVVISO AGLI UTENTI

Dal 1° gennaio 2015 la Città Metropolitana ha sostituito la Provincia di Torino, pertanto non saranno più garantiti gli aggiornamenti dei vari canali di questo sito.

Le nuove pagine, i canali e le informazioni valide per la continuità della gestione e dell'erogazione di servizi da parte dell'Ente, sono raggiungibili dal portale della Città Metropolitana di Torino, attraverso il quale è possibile collegarsi anche con le pagine ancora in fase di completamento.


HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

Politiche sociali

Registro organizzazioni volontariato

Sei in: Home > Politiche sociali > Registro organizzazioni volontariato


presentazione

Sezione Provincia di Torino del Registro Regionale delle Organizzazioni di Volontariato
(L. n.266/1991 - l.r. n.38/1994 s.m.i.)

 

Sono iscrivibili le associazioni che sono in possesso delle seguenti caratteristiche:

  • l'organizzazione richiedente svolga attività, senza fine di lucro ed esclusivamente per fini di solidarietà, rivolta a soggetti terzi per il perseguimento delle finalità di carattere sociale, civile, culturale e difesa dell’ambiente
  • l'attività dei soci che prestano attività di volontariato non sia retribuita neanche in modo indiretto e che l'organizzazione si avvalga in modo determinante e prevalente delle prestazioni personali spontanee e gratuite dei propri aderenti
  • le organizzazioni di volontariato assicurino i propri aderenti, che prestano l'attività di volontariato contro gli infortuni e le malattie connessi allo svolgimento dell'attività stessa, nonché per la responsabilità civile verso terzi.

ATTENZIONE!

Non sono considerate Organizzazioni di volontariato le associazioni costituite ai sensi del DLgs. n.460/1997.

L'iscrizione al Registro del Volontariato è incompatibile con quella al Registro delle Associazioni di Promozione sociale.

Criteri di iscrizione

Per poter essere iscritta nel Registro è necessario che:

  • tale Associazione abbia la sede legale e sia operativa nel territorio provinciale e svolga l’attività da almeno 6 mesi (documentabile attraverso l'atto costitutivo)
  • lo Statuto associativo, redatto ai sensi della normativa in materia di volontariato, sia improntato sulla democraticità e trasparenza
  • l'Associazione richiedente svolga attività finalizzata alla realizzazione dei propri scopi nel rispetto delle pari opportunità tra uomini e donne

Più in particolare lo Statuto deve contenere disposizioni che stabiliscono in modo esplicito:

  1. l'assenza di fini di lucro
  2. la previsione che i proventi delle attività non possono, in nessun caso, essere divisi tra gli associati, anche in forme indirette
  3. l'attribuzione della legale rappresentanza
  4. la democraticità dell'Ente (vedi Linee guida sulla gestione dei registri del volontariato (formato word 250 KB) )
  5. l’elettività delle cariche sociali
  6. la gratuità delle prestazioni dei soci e delle cariche sociali
  7. i criteri di ammissione degli aderenti
  8. i criteri di esclusione dei soci con diritto al contraddittorio
  9. gli obblighi dei soci
  10. diritto dei soci e garanzie di recesso senza oneri per i soci
  11. pari opportunità tra uomo e donna
  12. pubblicità degli atti e dei libri sociali
  13. l'obbligo di formazione del bilancio con l'indicazione dell'organo che lo approva
  14. modalità di approvazione del bilancio da parte dei soci o dei loro delegati
  15. l'obbligo di reinvestire l'eventuale avanzo di gestione a favore di attività istituzionali statutariamente previste
  16. quorum di scioglimento e modalità di devoluzione del patrimonio sociale ai sensi dell'art. 21 cc e art. 4 della L. n.266/1991
  17. quorum necessari per la convocazione e per l'approvazione delle deliberazioni dell'assemblea dei soci conformi agli artt. 20 e 21 c.c.
     

Uffici e Servizi provinciali competenti per sezione d'iscrizione (formato pdf 50 KB)

Centri di Servizio per il volontariato  (formato pdf 50 KB)

Sezione Provinciale del Registro Regionale delle Organizzazioni di Volontariato - Aggiornamento dicembre 2014   (formato excel 950 KB)

 

Per informazioni 
Ufficio Terzo Settore
Via Maria Vittoria 12
Scala A – secondo piano
10123 Torino
Responsabile: Chiara Arduino

orario di apertura al pubblico:
dal lunedì al venerdì 09:00 - 13:00

tel. 011 861 2848
fax 011 861 4464
e-mail: settore3@provincia.torino.it
pec: protocollo@cert.provincia.torino.it

torna su^

Ultimo aggiornamento: 20/02/2015