AVVISO AGLI UTENTI

Dal 1° gennaio 2015 la Città Metropolitana ha sostituito la Provincia di Torino.

L'UNICA PARTE ACCESSIBILE E REGOLARMENTE AGGIORNATA DI QUESTO SITO RIGUARDA L'ALBO PRETORIO ONLINE CHE L'UTENZA PUÒ CONTINUARE A CONSULTARE.

Le nuove pagine, i canali e le informazioni valide per la continuità della gestione e dell'erogazione di servizi, sono raggiungibili dal portale della Città metropolitana di Torino.


HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

MediAgencyProvincia di Torino

Speciali


Sei in: Home > MAP > Speciali > Viabilità > ANNO 2008: La Gronda Est diventa realtà


LA GRONDA EST DIVENTA REALTÀ.
SAITTA: "IL PRIMO TASSELLO VERSO LA REALIZZAZIONE DELLE TANGENZIALE EST".
Il nuovo tratto inaugurato a Volpiano
Ŕ un importante raccordo con le autostrade e la viabilitÓ locale

PRESENTAZIONE

Filmato: Inaugurazione Gronda est
Durata: 02' 54"

Il Presidente della Provincia di Torino Antonio Saitta e l'Assessore alle Grandi Infrastrutture Franco Campia hanno inaugurato lunedi 14 luglio il nuovo tratto della Gronda Est, il raccordo tra la Strada provinciale n. 40 e l'Autostrada A4 nel territorio del comune di Volpiano.
Erano presenti il sindaco di Volpiano Francesco Goia, amministratori locali, consiglieri regionali e provinciali.
Il tratto autostradale, che si può definire il primo tassello della futura Tangenziale Est, costato tre milioni di Euro (di cui 1,4 milioni per l’esecuzione dei lavori e il rimanente destinato alle spese tecniche, espropri, lavori in economia e Iva), è un importante contributo per il rilancio e lo sviluppo del Canavese e consente di accedere direttamente all’Autostrada Torino-Milano in entrambe le direzioni, senza dover proseguire fino a Brandizzo e ritornare verso Settimo per andare in direzione Milano.
La sua realizzazione risponde alle esigenze di collegamenti diretti tra il Canavese, l'aeroporto di Caselle e le autostrade, la stessa Torino-Milano e la Torino-Aosta e tra le autostrade e la Strada Regionale n. 11. Risolve inoltre alcune delle problematiche di viabilità locale grazie all’accesso diretto al sistema autostradale per la zona industriale, eliminando così il traffico pesante dalla viabilità ordinaria. “E’ un lavoro importante - ha commentato l’assessore Campia - con una sezione di tipo autostradale. Il tratto dovrà essere completato verso la zona collinare oltre il Po sul quale è in fase di realizzazione un ponte che verrà ultimato entro la fine del prossimo anno".
Il tracciato ha una lunghezza di circa 1.250 metri, con partenza dal tratto finale della Provinciale 40 ad est dello stabilimento Agip di Volpiano, e comprende una rotatoria di 79.50 metri di diametro che consente l’innesto in sicurezza all’accesso allo stesso stabilimento, alla strada della Benedetta e ad una strada comunale di prossima realizzazione.
La sezione stradale è formata da 4 corsie, uno spartitraffico e 4 banchine laterali, per una larghezza di carreggiata complessiva di 22 metri.
"Questo tratto di strada - ha spiegato il presidente Antonio Saitta durante la cerimonia di inaugurazione - anche se breve ha una funzione straordinaria, risponde ad una forte richiesta di viabilità di tutta la zona, comprese le aree industriali e quindi importante anche per il mondo produttivo. È un tassello che presto sarà collegato al nuovo ponte sul Po all’altezza del comune di Gassino: oggi anticipiamo quello che diventerà la Tangenziale Est, da qui fino al chierese. Proprio sull’attesa Tangenziale - ha ancora ricordato Saitta - stiamo lavorando in sintonia con le amministrazioni comunali, il nostro obiettivo è di ottenere antro la fine dell’anno un progetto di massima che consegneremo alla Regione".

(14 luglio 2008)