AVVISO AGLI UTENTI

Dal 1° gennaio 2015 la Città Metropolitana ha sostituito la Provincia di Torino.

L'UNICA PARTE ACCESSIBILE E REGOLARMENTE AGGIORNATA DI QUESTO SITO RIGUARDA L'ALBO PRETORIO ONLINE CHE L'UTENZA PUÒ CONTINUARE A CONSULTARE.

Le nuove pagine, i canali e le informazioni valide per la continuità della gestione e dell'erogazione di servizi, sono raggiungibili dal portale della Città metropolitana di Torino.


HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

MediAgencyProvincia di Torino

Speciali


Sei in: Home > MAP > Speciali > Ambiente > ANNO 2008: Il mobility manager per incentivare l'uso dei mezzi pubblici


IL MOBILITY MANAGER PER INCENTIVARE L'USO DEI MEZZI PUBBLICI


Si è svolto nella sede di via Valeggio un incontro tra la Provincia di Torino e un gruppo di aziende pubbliche e private del territorio per confrontarsi sul tema della mobilità sostenibile.
L'Ente di Palazzo Cisterna era rappresentato dagli assessori Franco Campia (Trasporti e Grandi infrastrutture) e Dorino Piras (Qualità dell'aria e inquinamento atmosferico). Tra le aziende erano presenti Fiat Group Mirafiori, SKF, Italdesign Giugiaro, Ilte, Seat Pagine Gialle, Unicredit, Pininfarina, Società Reale Mutua, Enel, GTT, Comune di Torino, ASL TO1, ASL TO2, CTO, per un bacino di oltre 54.000 lavoratori della provincia di Torino.
Il mobility manager della Provincia, Elisa Bracco, ha ricordato che la legge obbliga le aziende con più di 300 dipendenti in un'unica sede o con più di 800 dipendenti su più sedi a istituire la figura del responsabile d'azienda per la mobilità dei dipendenti (mobility manager aziendale) e a redigere annualmente il piano degli spostamenti casa - lavoro. L'intento generale della legge è ridurre il numero dei chilometri percorsi con il mezzo privato e le conseguenti ricadute negative sull'ambiente (emissioni dei gas di scarico, consumi eccessivi, incidenti stradali e via dicendo).
In tutto questo la Provincia, in qualità di mobility manager d'area, ha un ruolo di raccordo e di supporto. Tra le prossime azioni di mobilità sostenibile a livello d'area è stata indicata la realizzazione di un corso di formazione per i referenti aziendali sulla mobilità che prenderà il via nel prossimo autunno.
La Regione Piemonte ha presentato i risultati del bando regionale per il cofinanziamento degli abbonamenti al trasporto pubblico. Vi hanno partecipato numerose aziende coinvolgendo circa 7.000 lavoratori dipendenti, e nei prossimi mesi sarà indetto un nuovo bando. Inoltre, nel prossimo autunno sarà data la possibilità agli studenti universitari di acquistare l'abbonamento annuale al trasporto pubblico con lo sconto del 33%.
L'assessore Piras ha evidenziato la necessita di attivare una rete tra i mobility manager del territorio provinciale e di coinvolgere maggiormente le associazioni di categoria. L'assessore Campia ha sottolineato l'impegno della Provincia nell'ammodernamento degli autobus di linea e nel servire le aree a domanda debole con sistemi di trasporto pubblico a chiamata attraverso il progetto Provibus.

(30 luglio 2008)