AVVISO AGLI UTENTI

Dal 1° gennaio 2015 la Città Metropolitana ha sostituito la Provincia di Torino.

L'UNICA PARTE ACCESSIBILE E REGOLARMENTE AGGIORNATA DI QUESTO SITO RIGUARDA L'ALBO PRETORIO ONLINE CHE L'UTENZA PUÒ CONTINUARE A CONSULTARE.

Le nuove pagine, i canali e le informazioni valide per la continuità della gestione e dell'erogazione di servizi, sono raggiungibili dal portale della Città metropolitana di Torino.


HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

MediAgencyProvincia di Torino

Speciali


Sei in: Home > MAP > Speciali > Ambiente > ANNO 2008: Metti a dieta i tuoi rifiuti

METTI A DIETA I TUOI RIFIUTI
Dal 22 al 30 novembre la Provincia aderisce alla
Settimana europea della riduzione dei rifiuti




PRESENTAZIONE

Spot radiofonico
Durata: 0' 33"
Adsl


Ogni cittadino della provincia di Torino produce ogni anno più di 500 chili di immondizia.

La raccolta differenziata è indispensabile per fare in modo che la maggior parte di quei rifiuti non finisca in discarica, ma da sola non basta.

Prima di differenziare, bisogna ridurre: è molto importante che tutti noi ci impegniamo per diminuire la quantità di pattume che produciamo.

Questo obiettivo è al centro della campagna europea "Meno 100 Kg di rifiuti all'anno per abitante", e la "Settimana europea della riduzione dei rifiuti", che si svolgerà dal 22 al 30 novembre, intende sensibilizzare tutti i cittadini sull'importanza di cambiare i propri comportamenti quotidiani.

La Provincia di Torino aderisce alla Settimana europea e propone questo decalogo di azioni per fare qualcosa di concreto e tangibile:

A casa
  • fare il compostaggio domestico;
  • bere l'acqua del rubinetto;
  • rifiutare la pubblicità anonima nella buca delle lettere;
  • acquistare prodotti sfusi (detersivi);
  • preferire grandi confezioni formato famiglia;
  • regalare o scambiare i giochi dei propri figli o i vestiti usati;
  • utilizzare pannolini lavabili e riusabili;
  • sostituire le borse di plastica per la spesa con borse riutilizzabili;
  • sostituire i prodotti usa e getta (rasoi monouso, stoviglie in plastica,ecc.) con materiali riusabili più volte o riciclabili;
  • utilizzare apparecchiature con pile ricaricabili anziché usa e getta
A scuola e al lavoro
  • nelle mense richiedere l'utilizzo di cibi sfusi al posto delle porzioni preconfezionate, al fine di ridurre gli scarti;
  • prevedere punti di erogazione di acqua pubblica con bottiglie o bicchieri riusabili;
  • non stampare i messaggi di posta elettronica se non strettamente necessario;
  • programmare i computer e le stampanti in fronte-retro, usare caratteri più piccoli e stampare con la modalità economia di inchiostro;
  • selezionare i propri fornitori (ad es. delle mense) tra quelli che producono meno imballaggi a perdere;
  • ridistribuire i prodotti a scadenza o non consumati in mense per meno abbienti;
  • sostituire nei bar e ristoranti asciugamani, tovaglie e altro materiale a perdere con prodotti in stoffa;
  • sostituire negli alberghi i prodotti di cortesia o alimentari monouso con prodotti a ricariche o in grandi confezioni;
  • distribuire alle casse dei supermercati e nei negozi borse riutilizzabili;
  • installare nei propri punti vendita erogatori di prodotti alla spina (detersivi, prodotti alimentari secchi, latte fresco).

Vi aspettiamo domenica 30 novembre alle 16 nella nuova sede della Provincia di Torino in corso Inghilterra 7. Vi racconteremo le migliori iniziative di riduzione dei rifiuti della nostra provincia e proietteremo il film "Garbage - La rivoluzione inizia a casa" (ingresso libero fino a esaurimento posti).

(13 novembre 2008)