AVVISO AGLI UTENTI

Dal 1° gennaio 2015 la Città Metropolitana ha sostituito la Provincia di Torino.

L'UNICA PARTE ACCESSIBILE E REGOLARMENTE AGGIORNATA DI QUESTO SITO RIGUARDA L'ALBO PRETORIO ONLINE CHE L'UTENZA PUÒ CONTINUARE A CONSULTARE.

Le nuove pagine, i canali e le informazioni valide per la continuità della gestione e dell'erogazione di servizi, sono raggiungibili dal portale della Città metropolitana di Torino.


HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

MediAgencyProvincia di Torino

Speciali


Sei in: Home > MAP > Speciali > Viabilità > ANNO 2008: Le opere per facilitare l'accesso alla Reggia pronte per il 2010


LE OPERE PER FACILITARE L’ACCESSO ALLA REGGIA PRONTE PER IL 2010
Sopralluogo ai cantieri di Borgaro del presidente Saitta e l’assessore Campia

PRESENTAZIONE

Ingrandisci

Un momento dell'incontro a Borgaro

"Un’opera importante, attesa da anni, che risolve i problemi di collegamento stradale per la Reggia, i comuni di Venaria e Borgaro e per collegare più rapidamente l’aeroporto di Caselle e, non ultimo, migliorare l’accesso alle Valli di Lanzo". Così il presidente della Provincia Antonio Saitta ha commentato la visita ai cantieri delle Circonvallazioni di Venaria Reale e Borgaro. Si tratta di un progetto che rientra nell’Accordo di Programma per il restauro e la valorizzazione della Reggia e del Borgo del Castello della Mandria e consentiranno un netto miglioramento della viabilità locale. Il nuovo sistema viario permetterà di collegare la zona con il sistema autostradale della Tangenziale di Torino con la Strada Provinciale delle Valli di Lanzo e consentire l’accesso da nord alla Reggia, collegare la stessa Venaria con Borgaro e l’aeroporto con il complesso della Reggia, La Mandria, il tutto senza dover attraversare il centro di Venaria Reale.
Nella tarda mattinata di oggi, mercoledì 16 settembre, il presidente Saitta, accompagnato dall’assessore alle Grandi Infrastrutture Franco Campia, ha effettuato un sopralluogo in tutta l’area di cantiere per rendersi conto di persona dello stato dei lavori. Sono inoltre intervenuti l’assessore ai Trasporti e Infrastrutture della Regione Piemonte Daniele Borioli, sindaci e amministratori della zona, dirigenti dell’impresa incaricata.
Stiamo parlando di un nuovo asse stradale della lunghezza di circa sette chilometri: due chilometri e mezzo dallo svincolo Satt all’intersezione con via America a Borgaro (con due corsie per senso di marcia e una larghezza della sede stradale di 21,30 metri) e altri 4,5 chilometri da qui verso Venaria e Borgaro (a carreggiata unica con una corsia per senso di marcia e una larghezza della sede stradale di 10,50 metri).
Il progetto, il cui costo ammonta a oltre 70 milioni di Euro, comprende la realizzazione di alcuni svincoli e rotatorie, due viadotti per l’attraversamento del torrente Stura di Lanzo e della ferrovia Torino-Ceres, opere idrauliche e la bonifica ambientale dell’ex area Ilcat.
Il presidente Saitta e l’assessore Campia hanno avuto modo di visitare i cantieri della galleria sulla Torino-Ceres, dell’asse Borgaro Nord e dell’asse stradale da via Tre Re a via Altessano, della parte del lato Venaria a partire dalla rotonda di via Stefanat, fino alla rotonda di assestamento sulla Strada Provinciale 1 delle Valli di Lanzo.
I primi lavori sono iniziati nel maggio del 2007 ma l’intero cantiere è in piena attività dallo scorso giugno. Si prevede che l’intera opera possa essere ultimata nel mese di maggio del 2010.
"È l'opera più importante mai realizzata dalla Provincia - hanno aggiunto Saitta e Campia - I lavori stanno procedendo regolarmente con una buona qualità delle opere in un’area particolare anche dal punto di vista ambientale".

(17 settembre 2008)