AVVISO AGLI UTENTI

Dal 1° gennaio 2015 la Città Metropolitana ha sostituito la Provincia di Torino.

L'UNICA PARTE ACCESSIBILE E REGOLARMENTE AGGIORNATA DI QUESTO SITO RIGUARDA L'ALBO PRETORIO ONLINE CHE L'UTENZA PUÒ CONTINUARE A CONSULTARE.

Le nuove pagine, i canali e le informazioni valide per la continuità della gestione e dell'erogazione di servizi, sono raggiungibili dal portale della Città metropolitana di Torino.


HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

MediAgencyProvincia di Torino

Speciali


Sei in: Home > MAP > Speciali > Politiche sociali > ANNO 2009: Pane a 1 euro e prezzi bloccati


PANE A UN EURO E PREZZI BLOCCATI
SUI PRODOTTI DI PRIMA NECESSITÀ PER CONTRASTARE LA CRISI

PRESENTAZIONE

Pane a 1 euro in tutti i punti vendita Coop e sei mesi di sconti del 20 o del 25% su generi alimentari di prima necessità presso tutti i supermercati NovaCoop e Crai di Torino e provincia. E' questo il risultato di un'iniziativa della Provincia di Torino per contribuire a contenere i prezzi e aiutare così le sempre più numerose famiglie in difficoltà a causa della crisi economica e del carovita. Il pane sarà venduto a 1 euro al chilo in tutti i punti vendita Coop, gli sconti riguardano prodotti a marchio Coop o Crai e sono applicati con modalità differenti, precisate in due intese firmate lunedì 6 aprile dal Presidente Antonio Saitta e dall'assessore alla solidarietà sociale Salvatore Rao della Provincia di Torino, dal direttore soci e consumatori di Novacoop Claudio Cucchiarati, dal direttore generale di Codé-Crai Ovest Claudio Maronna, e dai sindacalisti Claudio Stacchini, Giorgio Bizzarri e Lorenzino Cestari, in rappresentanza di Cgil, Cisl e Uil Torino.

L'iniziativa prevede che presso i 20 supermercati e i cinque ipermercati Novacoop pane da un chilo sarà posto in vendita a un euro al pezzo e alle casse tutti i clienti otterranno uno sconto del 20% su 100 prodotti alimentari Coop. In tutti punti vendita Codé-Crai della provincia di Torino sarà possibile acquistare 5 prodotti (olio di oliva, riso arborio, latte Uht, uova e fette biscottate) a prezzi bloccati e scontati. Inoltre sino al 30 aprile i pensionati che ne faranno richiesta potranno ottenere uno sconto del 10% sui prodotti Crai e da maggio una "Carta Senior" che darà diritto ad uno sconto del 25% su un paniere di 50 prodotti variabili ogni due mesi.

"L'amministrazione provinciale - ha spiegato l'assessore Salvatore Rao - ha predisposto un piano per attenuare le ricadute negative di una crisi economica che ha colpito con particolare virulenza il torinese e, con il programma Fragili Orizzonti, da tempo opera per contrastare la vulnerabilità sociale di quelle fasce di popolazione tradizionalmente garantite che rischiano di essere travolte dalla perdita del posto di lavoro o da una drastica riduzione del reddito".
"Sollecitati anche da Cgil, Cisl e Uil di Torino, abbiamo ritenuto di integrare le misure finora adottate con un'iniziativa di contenimento dei prezzi e per questo ringraziamo gli imprenditori che ci hanno dato l'opportunità di concretizzarla" ha ricordato al momento della firma il Presidente Antonio Saitta "Tuttavia per affrontare la crisi economica in atto vi è la necessità di politiche nazionali di contrasto e sviluppo, non ci sono altre modalità di affrontarla".

(6 aprile 2009)