AVVISO AGLI UTENTI

Dal 1° gennaio 2015 la Città Metropolitana ha sostituito la Provincia di Torino.

L'UNICA PARTE ACCESSIBILE E REGOLARMENTE AGGIORNATA DI QUESTO SITO RIGUARDA L'ALBO PRETORIO ONLINE CHE L'UTENZA PUÒ CONTINUARE A CONSULTARE.

Le nuove pagine, i canali e le informazioni valide per la continuità della gestione e dell'erogazione di servizi, sono raggiungibili dal portale della Città metropolitana di Torino.


HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

MediAgencyProvincia di Torino

Speciali


Sei in: Home > MAP > Speciali > Ambiente > ANNO 2010: Blocco della circolazione domenica 28


Blocco della circolazione per domenica 28 febbraio
L'elenco dei Comuni della provincia che hanno aderito al provvedimento
dopo l'ordinanza emessa dall'Amministrazione di Torino

PRESENTAZIONE

Dopo la proposta scaturita da un incontro tra i sindaci di Torino e Milano durante un'assemblea promossa dall'Anci per coinvolgere i comuni della Pianura Padana sulle iniziative da intraprendere contro il livello di inquinamento causato dall'alta concentrazione di polveri di PM 10, l'amministrazione del Capoluogo piemontese ha firmato martedi 23 febbraio l'ordinanza che vieta la circolazione per domenica 28.
Il documento prevede il blocco per tutti i veicoli dalle ore 10 alle 18, a prescindere dal tipo di motorizzazione, con l'eccezione dei veicoli elettrici, dei veicoli a metano, gpl e idrogeno mono e bifuel.

Sarà interessato dalle ordinanze il centro abitato di ciascun comune; la limitazione non coinvolge le autostrade, le strade provinciali e le strade statali anche nei tratti di attraversamento dei comuni interessati dal provvedimento. Per conoscere il territorio interessato dalle limitazioni in ciascun comune è necessario consultare le ordinanze comunali.

L'Assessorato all'Ambiente della Provincia di Torino ha sensibilizzato le amministrazioni comunali del proprio territorio con l'invio di una lettera ai sindaci nella quale veniva illustrata l'iniziativa per limitare l'inquinamento dell'aria dovuto agli scarichi degli automezzi.
"L'iniziativa - si legge nel testo - è valutata inoltre positivamente perché coinvolgendo tutta la pianura padana porta ad un livello di rilevanza nazionale il tema della qualità dell'aria, divenendo così una questione di emergenza nazionale. Si auspica pertanto che le vostre amministrazioni vi aderiscano bloccando la circolazione veicolare nella giornata di domenica 28 febbraio 2010 al fine di rendere la limitazione la più estesa ed efficace possibile".

Oltre a Torino al momento hanno aderito al provvedimento del blocco di domenica 28 febbraio, nella stessa fascia oraria 10 - 18, i seguenti Comuni:

I Comuni di Borgaro, Carmagnola, Chieri, Chivasso, Orbassano, Settimo Torinese e Venaria Reale hanno comunicato che, al momento, non intendono aderire all'iniziativa di domenica 28 febbraio.

(25 febbraio 2010)