AVVISO AGLI UTENTI

Dal 1° gennaio 2015 la Città Metropolitana ha sostituito la Provincia di Torino.

L'UNICA PARTE ACCESSIBILE E REGOLARMENTE AGGIORNATA DI QUESTO SITO RIGUARDA L'ALBO PRETORIO ONLINE CHE L'UTENZA PUÒ CONTINUARE A CONSULTARE.

Le nuove pagine, i canali e le informazioni valide per la continuità della gestione e dell'erogazione di servizi, sono raggiungibili dal portale della Città metropolitana di Torino.


HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

MediAgencyProvincia di Torino

Speciali


Sei in: Home > MAP > Speciali > Istruzione formazione e orientamento > ANNO 2011: "Ri-scarpa"


"Ri-scarpa"
Progetto che coinvolge scuole e studenti nella raccolta di calzature usate a tutela dell’ambiente

PRESENTAZIONE

Contenitore scarpe usate

Ingrandisci

Contenitore scarpe usate

Risultati positivi per RI-SCARPA, progetto della Cooperativa Sociale "Lavoro e Solidarietà" mirato al riciclo e al riutilizzo di calzature usate che vengono raccolte all'interno degli istituti scolastici torinesi. Sono stati i ragazzi a recuperare le calzature portandole a scuola.

Gli appositi cassonetti sono collocati in numerosi istituti fra superiori, elementari e medie.

A sei mesi dall'avvio graduale dell'iniziativa i dati della sperimentazione sono confortanti: 132 cassonetti posizionati nelle scuole primarie e 60 in quelle secondarie per un totale di 192; circa 11mila Kg di materiale raccolto al 30 giugno di cui l' 82% recuperato per essere riutilizzato dopo opportuna selezione-igienizzazione; il 12% del materiale avviato al recupero (plastica gomma); circa il 6% smaltito in discarica. Infine 7.650 euro di contributi una tantum versati alle scuole per le spese di divulgazione dell'iniziativa (avvisi, fotocopie per le famiglie degli studenti).

Con "Ri-scarpa" è possibile contribuire alla raccolta differenziata educando i ragazzi alla tutela e al rispetto dell'ambiente.

Con le scarpe usate è infatti possibile reimpiegare il materiale di cui sono composte per vari usi quali pavimentazioni insonorizzate di palestre o sale riunioni, piste di atletica, giocattoli.

Al progetto collaborano la Provincia di Torino (assessorato all'Istruzione), il Comune di Torino (assessorato alle Risorse educative), l'Ufficio Scolastico Regionale e l'Amiat con il sostegno della Compagnia di San Paolo.

Le finalità di 'Ri-scarpa' sono educative-ambientali, ma sono anche occupazionali-sociali perché il progetto prevede l'impiego di personale per il trasporto, la raccolta, la selezione e l'igienizzazione del materiale; personale che può essere scelto anche tra cittadini svantaggiati e socialmente deboli.

(13 luglio 2011)

Torna su^