AVVISO AGLI UTENTI

Dal 1° gennaio 2015 la Città Metropolitana ha sostituito la Provincia di Torino.

L'UNICA PARTE ACCESSIBILE E REGOLARMENTE AGGIORNATA DI QUESTO SITO RIGUARDA L'ALBO PRETORIO ONLINE CHE L'UTENZA PUÒ CONTINUARE A CONSULTARE.

Le nuove pagine, i canali e le informazioni valide per la continuità della gestione e dell'erogazione di servizi, sono raggiungibili dal portale della Città metropolitana di Torino.


HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

MediAgencyProvincia di Torino

Speciali


Sei in: Home > MAP > Speciali > Ambiente > ANNO 2011: Riduzione dei rifiuti


LA PROVINCIA FINANZIA DUE BANDI PER PROGETTI ORIENTATI ALLA RIDUZIONE DEI RIFIUTI

PRESENTAZIONE

La Giunta ha approvato due bandi per l'assegnazione di contributi ai Comuni: il primo destina fondi per esperienze di compostaggio collettivo, mentre il secondo premia i sei migliori progetti di riduzione elaborati dalle amministrazioni comunali.

Bando per il compostaggio collettivo
I rifiuti organici sono circa il 30% del totale dell'immondizia, e per diminuire a monte la loro quantità, oltre all'autocompostaggio, che si può praticare solo nelle zone rurali, da qualche anno si stanno diffondendo esperienze di compostaggio collettivo anche in aree urbane.
Il bando intende promuovere progetti da realizzarsi presso strutture ricettive, mense, condomini o centri di raccolta rifiuti.
La Provincia finanzia fino all'80% dell'investimento, nel limite massimo di 20mila euro per progetto, a copertura dei costi di acquisto della macchina, per la realizzazione di strutture per il suo posizionamento, l'allaccio alle reti idriche ed elettriche, l'eventuale formazione del personale addetto alla gestione, la comunicazione all'utenza, ecc.
I beneficiari del presente bando sono i Comuni e altri soggetti di diritto pubblico o privato del territorio provinciale.
Le domande devono essere consegnate allo Sportello Ambiente della Provincia di Torino in corso Inghilterra 7, entro il 24 giugno 2011.

Bando per i migliori progetti di riduzione
Il bando che premia i sei migliori progetti di riduzione, pur fornendo cataloghi di esempi già realizzati in altri Comuni italiani, non indica specifici interventi da realizzare, ma lascia spazio alla creatività delle singole Amministrazioni, in modo che siano valorizzate le esperienze già in corso e le caratteristiche socio-culturali del territorio. Il contributo varierà tra i 10mila e i 24mila euro per ogni singolo progetto, a seconda che sia presentato da un solo Comune o da più Comuni, massimo tre per progetto, coordinati fra di loro.
Le domande dovranno essere consegnate nel corso del mese di settembre per ciascun anno di validità dell'iniziativa, dal 2011 al 2014, e saranno valutate da una apposita commissione con riferimento alla qualità sostanziale del progetto, al coordinamento del progetto fra più Comuni e alla percentuale di cofinanziamento dell'iniziativa da parte dei promotori.
La raccolta differenziata, in provincia di Torino, si è consolidata intorno al 50%, l'obiettivo, oltre alla riduzione della produzione dei rifiuti, è di affiancare e indirizzate all'aumento e al miglioramento qualitativo della raccolta differenziata.

(19 maggio 2011)