AVVISO AGLI UTENTI

Dal 1° gennaio 2015 la Città Metropolitana ha sostituito la Provincia di Torino.

L'UNICA PARTE ACCESSIBILE E REGOLARMENTE AGGIORNATA DI QUESTO SITO RIGUARDA L'ALBO PRETORIO ONLINE CHE L'UTENZA PUÒ CONTINUARE A CONSULTARE.

Le nuove pagine, i canali e le informazioni valide per la continuità della gestione e dell'erogazione di servizi, sono raggiungibili dal portale della Città metropolitana di Torino.


HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

MediAgencyProvincia di Torino

Speciali


Sei in: Home > MAP > Speciali > Viabilità > ANNO 2011: Interalpes


TORINO-LIONE, SAITTA:
"CHIOMONTE RICONOSCIUTO SITO STRATEGICO DI INTERESSE NAZIONALE DALLA LEGGE DI STABILITA'.
DA ROMA VIA LIBERA ANCHE ALLA PROCEDURA DÉMARCE GRAND CHANTIER"
Presentato oggi il progetto "Interalpes", per lo sviluppo del trasporto intermodale Italia-Francia

PRESENTAZIONE

Filmato: Progetto Interalpes
Durata: 03' 15"

Dopo il via libera da parte del Governo italiano uscente, nell’accordo italo-francese per la realizzazione del nuovo collegamento ferroviario Torino-Lione è stato inserito un articolo riguardante la procedura "Démarche Grand Chantier", che consentirà ricadute positive sul territorio della Valsusa: commesse per le imprese locali, utilizzo da parte del personale delle aziende appaltatrici delle strutture ricettive esistenti, utilizzo delle terre da scavo da parte delle amministrazioni locali. L’annuncio è stato dato lunedi 14 novembre dal Presidente della Provincia di Torino, Antonio Saitta, in apertura dell’incontro che si è tenuto a Palazzo Cisterna per il lancio del progetto "Interalpes trasporto intermodale transalpino", cofinanziato dal programma di cooperazione transfrontaliera tra Italia e Francia "ALCOTRA 2007 - 2013". Il presidente ha anche annunciato la convocazione giovedì 17 novembre del Comitato che dovrà coordinare le iniziative, istituito presso la Regione Piemonte.

"Chi lavora perché il cantiere della TAV proceda e rispetti i tempi - ha poi aggiunto Saitta - non può che registrare con soddisfazione l’inserimento nella Legge di Stabilità approvata sabato dal Parlamento italiano dell’articolo 19 che, alla voce ‘Interventi per la realizzazione dle corridoio Torino Lione e del Tunnel del Tenda’, stabilisce la natura di sito strategico di interesse nazionale del cantiere per lo scavo del tunnel esplorativo in Valsusa, propedeutico alla realizzazione del tunnel internazionale della Torino-Lione".

Durante l’incontro i partner francesi del progetto "Interalpes" hanno a loro volta annunciato che, proprio nei giorni scorsi, giovedì 10 novembre, si è aperta la procedura di "Enquête Publique" (Inchiesta Pubblica) coordinata dal Prefetto del Dipartimento della Savoia, che consentirà di definire (dopo la presentazione e discussione di eventuali osservazioni da parte di Enti locali, associazioni e privati cittadini) il tracciato della nuova linea ferroviaria nel tratto misto (merci-passeggeri) da Lione a Chambery e nel tratto dedicato alle merci da Chambery a Saint Jean de Maurienne.

Luigi Rossi di Montelera, Presidente del Comitato Promotore per la Direttrice Europea Transpadana, ha sottolineato che, dopo anni di studi e di dibattito pubblico sulla Torino-Lione, la collaborazione tra soggetti pubblici e privati e la collaborazione italo-francese stanno dando finalmente risultati concreti, con la decisione di procedere alla realizzazione dell’infrastruttura. "Nell’attesa che l’opera venga completata occorre che, sin da ora, Italia e Francia sviluppino e potenzino l’intermodalità nel trasporto di merci e passeggeri".

(14 novembre 2011)