AVVISO AGLI UTENTI

Dal 1° gennaio 2015 la Città Metropolitana ha sostituito la Provincia di Torino.

L'UNICA PARTE ACCESSIBILE E REGOLARMENTE AGGIORNATA DI QUESTO SITO RIGUARDA L'ALBO PRETORIO ONLINE CHE L'UTENZA PUÒ CONTINUARE A CONSULTARE.

Le nuove pagine, i canali e le informazioni valide per la continuità della gestione e dell'erogazione di servizi, sono raggiungibili dal portale della Città metropolitana di Torino.


HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

MediAgencyProvincia di Torino

Speciali


Sei in: Home > MAP > Speciali > Viabilità > ANNO 2011: Maltempo: disagi sulle strade


MALTEMPO: PERICOLO VALANGHE

PRESENTAZIONE

Viabilità provinciale verso la normalità, ma il pericolo valanghe resta alto

Prosegue il ritorno alla normalità della viabilità provinciale dopo le piogge dei giorni scorsi, grazie all’intervento del servizio viabilità della Provincia di Torino e al miglioramento del tempo. Resta tuttavia alto anche per domani il pericolo di valanghe su tutto l’arco alpino piemontese, con possibili effetti anche sulle strade di fondovalle.
È stata riaperta la SP 106 di Cavagnolo al km 1,7 (era stata chiusa per frana), anche se i tecnici segnalano la condizione di strada sdrucciolevole.
Ancora chiusa la Sp 170 di Massello, ma la riapertura della Strada del Colletto delle Fontane ha consentito di ripristinare il collegamento con i Comuni di Salza e Massello.
Resta chiusa anche la SP 169 della Val Germanasca nel Comune di Perrero, ma è stato allestito un percorso alternativo per i mezzi dei residenti e di soccorso. Anche Prali è raggiungibile solo per i residenti e i mezzi di soccorso.
Percorso alternativo anche per aggirare la chiusura della SP 119 di Moriondo, nel comune di Lovencito, al km 10.
Resta parzialmente chiusa la SP 105 di Monteu al km 1,7 e sono segnalati un restringimento al km 7,6 della SP 103 di Castagneto e un senso unico alternato al km 2 della SP 224 di Pavarolo. In generale, sono ancora presenti strettoie su tutte le strade chiuse per frane nelle scorse ore.

(18 marzo 2011)


Migliora la situazione della viabilità

Torna verso la normalità la situazione della viabilità provinciale dopo le intense piogge di ieri che hanno provocato numerose frane, esodazioni, isolato alcuni Comuni e interruzioni stradali. Per oggi e domani è previsto un miglioramento del tempo ed un abbassamento dei livelli di fiumi e torrenti, ma la situazione resta critica sia per l'elevato pericolo di valanghe (codice 4 su una scala che va da 1 a 5) , sia per la stabilità dei versanti, specialmente quelli collinari e nella fascia pedemontana.
Numerose le segnalazioni di evacuazioni : ieri a Torino, in corso Chieri è stato evacuato un condominio con 15 famiglie e in strada del Durio è stata evacuata una famiglia. Anche a San Raffaele Cimena sono state evacuate questa mattina 12 famiglie, mentre a Pino Torinese in via Stura son in corso di evacuazione 6-7 famiglie. A Prarostino in via Massera dei boschi 2 case.
Resta chiusa la Sp 169 della Val Germanasca nel comune di Perrero per frana;ma è stato allestito un percorso alternativo per i mezzi dei residenti, di soccorso e i partecipanti alle celebrazioni del 150esimo della Val Germanasca previsto per questa mattina, 17 marzo, a partire dalle ore 10. Anche Prali è raggiungibile solo per i residenti e mezzi di soccorso. Anche sulla Sp 170 di Massello è ancora chiusa : i Comuni di Salza e Massello sono ancora isolati ma è in corso lo sgombero di Strada del Colletto Fontane per consentire l'accessi ai mezzi di soccorso.
Ancora chiuse la sp 106 di Cavagnolo al km 1,700 per frana e la sp 119 di Moriondo, nel comune di Lovencito, al km 10, sempre per frana: qui è stato istituito un percorso alternativo segnalato.

(18 marzo 2011)




Percorso alternativo per i festeggiamenti del 150esimo in Val Germanasca

Permane il rischio di caduta massi e l'impercorribilità della sp 169 che collega gli abitati di Prali e Massello. Il servizio Viabilità della Provincia di Torino ha aperto una strada alternativa, che passa per strada Chiotti Superiori - San Martino - Ponte Rabbioso - Perrero, accessibile esclusivamente ai residenti dei comuni di Perrero, Prali, Salza di Pinerolo, Massello, ai mezzi di soccorso e vietato ai mezzi pesanti.
In occasione della manifestazione per la celebrazione dei 150 anni dell'Unità d'Italia, che si terrà a Perrero il giorno 17 marzo 2011 a partire dalle ore 10, il transito è stato autorizzato anche agli operatori economici a carattere locale e ai partecipanti dell'evento.




Le intense piogge che nella nottata hanno investito la provincia di Torino hanno provocato numerose frane, esondazioni localizzate e creato problemi alla viabilità, soprattutto nella zona pedemontana.

La situazione più critica è in Val Germanasca, dove una frana di notevoli dimensioni ha invaso la sede stradale della sp 169, isolando i Comuni di Salza e Prali; non è raggiungibile nemmeno Massello, a causa di una frana di dimensioni più contenute sulla sp 170.

I fenomeni franosi danno ancora segni di attività; Protezione civile e Servizio Viabilità della Provincia, con la collaborazione del Coordinamento del volontariato di protezione civile, hanno realizzato un presidio e stanno monitorando la situazione. Il soccorso urgente nelle località isolate è garantito dal 118.

Il comune di Perrero è invece raggiungibile: è in corso di allestimento un percorso alternativo per i mezzi leggeri dei residenti della Val Germanasca sulla strada Comunale di Perrero.

A Torino, per frane, è ancora chiusa la strada di Mongreno mentre è stata riaperta strada Cartman; sulla strada comunale di Cumiana, una frana in borgata Genero ha isolato tre case. Chiusi i Murazzi.

Di seguito i più importanti interventi di questa mattina. La situazione è ancora in evoluzione.

STRADE CHIUSE
  • Sp 152, chiusa nel comune di Cavour al km 6,4 per l'esondazione del guado di Zucchea;
  • Sp 169 della Val Germanasca chiusa al km 7,2nel comune di Perrero per frana;
  • Sp 170 di Massello, chiusa al km 0,3 nel comune di Perrero per frana;
  • Sp 129 di Carmagnola, strada chiusa al km 34,600 per esondazione Rio Stellone;
  • Sp 138 di Virle strada chiusa dal km 7,800 al 8, 300 per allagamento;
  • Sp 146 del Viotto nei comuni di Scalenghe e Castagnole strada chiusa dal km 17 al 22 per allagamento;
  • Sp 148 di Vigone nei comuni di Virle e Vigone strada chiusa dal km 0 al 6,600 per allagamento;
  • Sp 150 di Madonna degli Orti nel comune di Pancalieri dal km 0,800 al km 3, 300 in chiusura nei pressi del Ponte sul Po per rischio di allagamenti.
  • Sp 98 di Marentino, nel comune di Sciolze, strada chiusa al km 5 per frana;
  • Sp 121 di Arignano San Giovanni strada chiusa dal km 3 al km 4 per allagamenti;
  • Sp 120 di Riva, strada chiusa dal km 0 al km 3 per allagamenti;
  • Sp 119 di Moriondo, nel comune di Lovencito, strada chiusa al km 10 per frana;
Nuove chiusure:
  • 393 di Villastellone chiusa al km 10 per allagamenti
STRADE CON RESTRINGIMENTI O SENSI ALTERNATI
  • Sp 589 dei Laghi di Avigliana percorribile fino al confine per chiusura nella Provincia di Cuneo;
  • Sp 133 di Pralormo, restringimento al km 0,150 per frana;
  • Sp 4 di Baldissero, chiusa al km 5,600 per frana e aperta con restringimenti al km 8,800 nel comune di Montaldo;
  • Sp 97 di Cinzano, nel Comune di Castagnole strada aperta con restringimenti al km 2,500 per frana; nel Comune di Castagneto vi sono stati smottamenti al km 9 ma la strada è aperta;
  • Sp 224 di Pavarolo, strada aperta con restringimenti fra il km 1,400 e 2 per frana;
  • Sp 117 dir. di Cordova strada aperta con restringimenti al km 0,150 per frana;
  • Sp 590 della Val Cerrina, nel comune di San Raffaele Cimena strada aperta con restringimenti al km 16, 200 per frana;
  • Sp 98 di Marentino, nel comune di Sciolze strada aperta con restringimenti al km 4,100 per frana;
  • Sp 109 di Brozolo strada aperta con restringimenti al km 0,30 per allagamenti;
  • Sp 113 di Piai, nel Comune di Brozolo strada aperta con senso unico al km 2,300 per frana;
  • Sp 110 di Marcorengo nel Comune di Verrua strada aperta con restringimenti al km 4 per smottamento;
  • Sp 184 di Villarbasse in direzione Sangano senso unico alternato in riapertura al km 1 per frana;
  • Sp 197 del Colle del Lys nel Comune di Rubiana senso unico alternato in rimozione al km 6,400 e al km 9, 980 per caduta massi.
  • Sp 105 di Monteu strada parzialmente chiusa al km 1,700 per frana a monte.
Nuove:
  • Sp 131 dir. Cellarengo nel Comune di Isolabella strada aperta con restringimenti al km 0,200.

Numerose frane e cedimenti stradali si sono verificati sulle sp 106 e 108 di Cavagnolo e sulle sp 111 e 112 di Verrua; ed in valle di Lanzo sulle sp 21, 22, 27, 30 ma le strade sono aperte.

(16 marzo 2011)

Torna su^