AVVISO AGLI UTENTI

Dal 1° gennaio 2015 la Città Metropolitana ha sostituito la Provincia di Torino.

L'UNICA PARTE ACCESSIBILE E REGOLARMENTE AGGIORNATA DI QUESTO SITO RIGUARDA L'ALBO PRETORIO ONLINE CHE L'UTENZA PUÒ CONTINUARE A CONSULTARE.

Le nuove pagine, i canali e le informazioni valide per la continuità della gestione e dell'erogazione di servizi, sono raggiungibili dal portale della Città metropolitana di Torino.


HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

MediAgencyProvincia di Torino

Speciali


Sei in: Home > MAP > Speciali > Cultura > ANNO 2011: Organalia suoni d'inverno


ORGANALIA SUONI D'INVERNO
Dieci concerti in molte località della provincia dal 2 dicembre all'8 gennaio

PRESENTAZIONE

La rassegna, presentata a Palazzo Cisterna il 23 novembre, è caratterizzata da importanti appuntamenti concertistici il primo dei quali segna il ritorno, un anno dopo, di Ton Koopman, organista, clavicembalista e direttore d'orchestra, divenuto per la sua fama, leggendario.

Ingrandisci

Organo della Chiesa della Madonna di Fatima

A Pinerolo, nella Chiesa della Madonna di Fatima, inaugurerà il nuovo e grandioso organo a tre tastiere, ispirato alla tradizione nordica, costruito dalla Bottega Organara Dell'Orto & Lanzini di Dormelletto. Per festeggiare questo avvenimento, particolarmente significativo per la vita musicale di Pinerolo, l'Accademia Organistica Pinerolese in collaborazione con la Società Storica Pinerolese ha organizzato una manifestazione intitolata "Organi in festa", con la possibilità di ascoltare, vedere e suonare i cinque organi già restaurati in città.

Il secondo concerto vedrà un'altra inaugurazione a Pecetto Torinese, località dove Organalia arriva per la prima volta. Si tratta dell'organo Concone - Pera appena restaurato da Marco Renolfi di Torino. Per questo concerto siederà alla console l'organista della Cattedrale di Chambery (Francia) Thibaut Duret che sarà presente con i Cantori e con il Coro della medesima Cattedrale, per la direzione di François Coppa. Il concerto rientra nei rapporti di gemellaggio che intercorrono ormai da molti anni tra la Provincia di Torino e la città savoiarda.

Il terzo concerto si terrà a Testona, frazione di Moncalieri, per celebrare con un concerto strumentale il Millenario della costruzione della chiesa parrocchiale dedicata a Santa Maria. L'orchestra Archi della De Sono, diretta da Roberto Righetti, eseguirà musiche di Respighi, Sollima e Rota.

Il quarto concerto ci porta a Torino e, precisamente, nella splendida Chiesa del Santo Volto, omaggio all'architettura dei nostri giorni, realizzata dall'elvetico Marco Botta. Alla console dell'organo Fratelli Ruffatti siederà uno tra i più conosciuti e apprezzati concertisti italiani: Francesco Finotti. Il programma sarà interamente dedicato a Franz Liszt, nel bicentenario della nascita, avvenuta il 22 ottobre 1811.

Il quinto appuntamento ci fa entrare in Valle di Susa, a Giaglione, dove, dopo i lavori di restauro alla chiesa parrocchiale, l'organaro torinese Marco Renolfi ha rimontato l'organo Carlo II Vegezzi-Bossi del 1967. Sarà questa l'occasione per risentire il Duo Ricercare, formato dall'organista Luca Massaglia e dalla sassofonista Isabella Stabio in un programma interamente dedicato a uno degli autori più amati dal pubblico contemporaneo: Astor Piazzolla. L'appuntamento viene inserito anche nel cartellone delle Minoranze linguistiche "Chantar l'Uvern". Grazie al contributo del Ce.S.Do.Me.O. - Centro Studi Documentazione Memoria Orale è stato possibile realizzare il Cd (ELEORG015) con il marchio Elegia. Questo concerto e il successivo a Oulx rientra nel progetto sulle Minoranze Linguistiche della Provincia di Torino con l'utilizzo dei fondi di cui alla L.R.11/2009.

Il sesto, e anche ultimo appuntamento del 2011, ci porterà nell'Alta Valle di Susa, a Oulx. Nella parrocchiale della celeberrima località turistica, nel giorno di Santo Stefano, si potrà ascoltare, alla console dell'organo costruito recentemente dall'organaro genovese Massimo Elice, l'organista Giulio Mercati che propone all'ascolto una terna di autori possenti: Bach, Wagner e Reger. Anche questo concerto è inserito nel cartellone "Chantar l'Uvern".

Con il settimo concerto, primo del 2012, si va nei dintorni di Torino, a Pianezza, nel Santuario di San Pancrazio, dopo il restauro operato da Massimo Elice all'organo costruito da Carlo II Vegezzi Bossi nel 1960. L'organista Valter Savant-Levet proporrà all'ascolto musiche che vanno dal Barocco francese a Giuseppe Verdi.

L'ottavo concerto, nel pomeriggio dell'Epifania, permetterà al pubblico di andare a Borgofranco d'Ivrea, amena località della Dora Baltea canavesana, per ascoltare un organo Ramasco - Foglia, appena restaurato dai Fratelli Marzi di Pogno, con la presenza, alla console, di un organista che suona per la prima volta a Organalia: Enrico Viccardi. Il programma, tutto d'ispirazione natalizia, spazia da Bach a Guilmant, passando attraverso Balbastre, Lefebure-Wely, Padre Davide da Bergamo, per concludersi con un'improvvisazione dello stesso Viccardi.

Il nono concerto sarà ancora in Canavese, in un'altra località dove Organalia arriva per la prima volta: San Martino Canavese. Il Duo formato dall'organista Nicola Spinelli e dalla flautista Emanuela Tapparo permetterà di ascoltare la voce dell'organo Bruna - Krengli in un'antologia ampia e articolata comprendente autori che vanno dal XVIII al XX secolo.

Infine, con il patrocinio della Città di Torino, l'ultimo e decimo concerto, si terrà proprio al Conservatorio per valorizzare tutti i docenti, organisti e compositori, che si sono succeduti sulla cattedra di Organo e Composizione Organistica fin dalla costituzione del Liceo Musicale e per ascoltare l'organo costruito da Tamburini di Crema, inaugurato il 10 maggio 1933, restaurato da Brondino Vegezzi-Bossi quando era direttore un altro organista e didatta, Luciano Fornero. Alla console siederà l'attuale docente Guido Donati, anch'egli compositore,che farà ascoltare un'antologia di brani scritti da Remondi, Sincero, Matthey, Surbone e Centemeri.

(23 novembre 2011)