AVVISO AGLI UTENTI

Dal 1° gennaio 2015 la Città Metropolitana ha sostituito la Provincia di Torino.

L'UNICA PARTE ACCESSIBILE E REGOLARMENTE AGGIORNATA DI QUESTO SITO RIGUARDA L'ALBO PRETORIO ONLINE CHE L'UTENZA PUÒ CONTINUARE A CONSULTARE.

Le nuove pagine, i canali e le informazioni valide per la continuità della gestione e dell'erogazione di servizi, sono raggiungibili dal portale della Città metropolitana di Torino.


HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

MediAgencyProvincia di Torino

Speciali


Sei in: Home > MAP > Speciali > ViabilitÓ > ANNO 2011: Pinerolese: nuove piste ciclabili


Pinerolese: nuove piste ciclabili
Dove correvano i binari della Bricherasio-Barge e dell'Airasca-Saluzzo

PRESENTAZIONE

Filmato: Due nuove ciclopiste dove correva il treno
Durata: 03' 06"

invitoDue nuove piste ciclabili, costruite dalla Provincia di Torino su tratte ferroviarie che collegavano il Pinerolese con la provincia di Cuneo da tempo dismesse e smantellate, sono state inaugurate giovedì 2 giugno dal presidente Antonio Saitta.
Si tratta delle vecchie linee ferroviarie Bricherasio-Barge e Airasca-Saluzzo.
La Provincia di Torino ha progettato e costruito i tratti Bricherasio-Bibiana (5 chilometri) e Airasca-Villafranca Piemonte (16 chilometri), mentre il seguito, in sinergia, è stato realizzato dalla Provincia di Cuneo.

Nel pomeriggio del 2 giugno si è svolta una doppia inaugurazione: la prima al Ponte ferroviario al confine tra Bricherasio e Campiglione Fenile, dove i più sportivi hanno potuto sperimentare la nuova ciclopista; il secondo taglio del nastro ha avuto luogo a Cercenasco, accompagnato dalle note della banda "La Vigoneisa".

Cenni storici

La Bricherasio-Barge nacque nel 1885 come diramazione della linea Pinerolo-Torre Pellice e cost˛ 1 milione e 900mila lire. Misurava quasi 12 chilometri e fu elettrificata nel 1921. Numerosi furono i manufatti costruiti, soprattutto per l'attraversamento dei corsi d'acqua: ben 123 tra ponticelli, acquedotti e sifoni. Degni di nota il ponte in muratura a cinque archi sul Pellice a Bricherasio e quello a tre archi sul torrente Grana tra le stazioni di Bagnolo e Barge, in provincia di Cuneo. Non riuscendo a reggere il confronto con le autolinee, nel 1966 la Bricherasio-Barge cess˛ il servizio viaggiatori e nel 1970 fu definitivamente chiusa al traffico.

L'Airasca-Saluzzo-Cuneo fu una delle prime linee ferroviarie del Piemonte, studiata per collegare gli sbocchi delle valli alpine occidentali con Torino e con il mare, facilitando gli scambi dell'industrializzato Pinerolese e della fertile pianura di Saluzzo con Cuneo, Savona e Nizza. La sua apertura avvenne in due tempi: il tratto Airasca-Vigone (10 chilometri) nel 1884, quello Vigone-Saluzzo (23 chilometri) l'anno dopo. ChiuderÓ nel 1986, dopo un secolo di vita, inserita nell'elenco dei cosiddetti rami secchi e sostituita da un servizio su strada.

(24 maggio 2011)