AVVISO AGLI UTENTI

Dal 1° gennaio 2015 la Città Metropolitana ha sostituito la Provincia di Torino.

L'UNICA PARTE ACCESSIBILE E REGOLARMENTE AGGIORNATA DI QUESTO SITO RIGUARDA L'ALBO PRETORIO ONLINE CHE L'UTENZA PUÒ CONTINUARE A CONSULTARE.

Le nuove pagine, i canali e le informazioni valide per la continuità della gestione e dell'erogazione di servizi, sono raggiungibili dal portale della Città metropolitana di Torino.


HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

MediAgencyProvincia di Torino

Speciali


Sei in: Home > MAP > Speciali > Istituzionale > ANNO 2012: Il Giorno della Memoria


CON LA MOSTRA "AUSCHWITZ DOPO AUSCHWITZ" LA PROVINCIA CELEBRA IL "GIORNO DELLA MEMORIA",
DEDICATO AL RICORDO DELLE VITTIME DELL’OLOCAUSTO
Il materiale fotografico allestito presso l’aula del Consiglio Provinciale


LA MOSTRA "AUSCHWITZ DOPO AUSCHWITZ"

La mostra "Auschwitz dopo Auschwitz", propone 52 immagini scattate in Polonia nel campo di concentramento e sterminio di Auschwitz-Birkenau il 25 maggio 2003, nel corso di un "Viaggio della Memoria", iniziativa dedicata alle scuole medie superiori piemontesi, organizzata dal Consiglio Regionale del Piemonte (attraverso il Comitato per l’affermazione dei Valori della Resistenza) a partire dal 1982 e sostenuta dalla Provincia di Torino. I viaggi hanno come destinazione i luoghi teatro di eventi significativi del periodo del secondo conflitto mondiale, a partire dalle vicende della Resistenza della deportazione e dello sterminio nei campi nazisti. Ai Viaggi partecipano le classi vincitrici di un concorso, i cui argomenti specifici sono resi noti all’inizio di ogni anno scolastico e per i quali sono ammessi elaborati presentati su svariati supporti, esaminati e selezionati da un’apposita commissione in ogni provincia. Il Ce.Se.Di. (Centro Servizi Didattici) dell’Assessorato all’Istruzione è il servizio della Provincia di Torino che segue il progetto, raccoglie gli elaborati e riunisce la Commissione esaminatrice.

L’autore delle fotografie, Stefano Remelli, lavora presso il Laboratorio Audiovisivi e Media didattici del Ce.Se.Di. ed ha partecipato nell’arco degli anni ad alcuni "Viaggi della Memoria" in qualità di funzionario accompagnatore.
Le immagini tentano di esprimere lo smarrimento che, arrivati in quei luoghi, si prova: una sensazione di sbandamento di realtà che è una costante nei giorni di visita. Nei Viaggi della Memoria è da sempre preziosa e fondamentale la presenza dei testimoni e delle loro associazioni: A.N.E.D. (Associazione Nazionale Ex Deportati Politici), A.N.P.I. (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia), A.N.E.I. (Associazione Nazionale Ex Internati Militari).
Il Viaggio del maggio 2003 ha visto la partecipazione di Pio Bigo, Anna Cherchi e Beppe Berruto, tre ex deportati della sezione piemontese dell’ANED, associazione che, oltre ad essere presente nei Viaggi della Memoria, svolge un importante compito di testimonianza in innumerevoli incontri con studenti ed insegnanti delle scuole del territorio provinciale e regionale, aiutando inoltre a costruire prodotti didattici multimediali sulle tematiche della persecuzione razziale, della lotta al nazifascismo, della deportazione e della pace.