AVVISO AGLI UTENTI

Dal 1° gennaio 2015 la Città Metropolitana ha sostituito la Provincia di Torino.

L'UNICA PARTE ACCESSIBILE E REGOLARMENTE AGGIORNATA DI QUESTO SITO RIGUARDA L'ALBO PRETORIO ONLINE CHE L'UTENZA PUÒ CONTINUARE A CONSULTARE.

Le nuove pagine, i canali e le informazioni valide per la continuità della gestione e dell'erogazione di servizi, sono raggiungibili dal portale della Città metropolitana di Torino.


HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

MediAgencyProvincia di Torino

Speciali


Sei in: Home > MAP > Speciali > Ambiente > ANNO 2012: M'illumino di meno 2012


M'illumino di meno 2012
Anche i dipendenti della Provincia protagonisti con le loro azioni virtuose

Logo M'illumino di meno 2010

PRESENTAZIONE

Anche quest’anno la Provincia di Torino aderisce a "M’illumino di meno", la campagna radiofonica sul risparmio energetico, lanciata da Caterpillar, Radio2, giunta alla sua ottava edizione. Questa volta i protagonisti saranno i dipendenti dell’Ente, testimonial speciali di M’illumino di meno 2012: verranno ritratti nell’atto di compiere i loro gesti quotidiani di consumo sostenibile e poi postati sulla pagina Facebook della Provincia. L’invito di Caterpillar quest’anno è quello di concentrare nell’intera giornata del 17 febbraio, tutte le azioni virtuose per ridurre i consumi. Invito colto dall’Ente per mostrare come le buone pratiche facciano ormai parte della nostra vita lavorativa di tutti i giorni.

Da tempo infatti i nostri colleghi sperimentano in prima persona, non solo nella vita privata ma anche sul posto di lavoro, le buone pratiche di risparmio energetico e di razionalizzazione dei consumi: dall’uso dei mezzi pubblici per andare in ufficio (con il contributo dell’Ente per l’acquisto dell’abbonamento), all’utilizzo di biciclette a pedalata assistita e di navette collettive per muoversi tra una sede e l’altra, dalla raccolta differenziata di carta e plastica alle buone pratiche di risparmio energetico adottate per la nuova sede di corso Inghilterra (uso di lampade a consumo ridotto, impianto di climatizzazione che sfrutta il teleriscaldamento e l’acqua di falda, coibentazione con vetri-camera e serramenti a taglio termico), dall’uso di stoviglie riutilizzabili nella mensa aziendale all’opzione di escludere l’erogazione del bicchierino di plastica nelle macchinette del caffè.

(16 febbraio 2010)