AVVISO AGLI UTENTI

Dal 1° gennaio 2015 la Città Metropolitana ha sostituito la Provincia di Torino.

L'UNICA PARTE ACCESSIBILE E REGOLARMENTE AGGIORNATA DI QUESTO SITO RIGUARDA L'ALBO PRETORIO ONLINE CHE L'UTENZA PUÒ CONTINUARE A CONSULTARE.

Le nuove pagine, i canali e le informazioni valide per la continuità della gestione e dell'erogazione di servizi, sono raggiungibili dal portale della Città metropolitana di Torino.


HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

MediAgencyProvincia di Torino

Speciali


Sei in: Home > MAP > Speciali > Cultura > ANNO 2012: Organalia - Suoni d'inverno 2012


ORGANALIA
SUONI D'INVERNO 2012

PRESENTAZIONE

Ritorna Organalia - Suoni d'inverno 2012, un progetto della Provincia di Torino sostenuto dalla Fondazione CRT con la partecipazione degli Assessorati alla Cultura della Cittā di Torino e della Regione Piemonte.

Per la prima volta nella storia di Organalia, i concerti saranno con ingresso a offerta libera. La somma raccolta sarā interamente devoluta per la ricostruzione del Teatro del Popolo di Concordia sulla Secchia (Modena), cittadina gemellata con la Provincia di Torino.

Giunta alla IV edizione, la rassegna č costituita da 5 appuntamenti concertistici:

  • a Pecetto Torinese il 1° dicembre nella parrocchiale di Santa Maria della Neve, sarā possibile ascoltare l'organo Concone - Pera (1778-1898), appena restaurato da Marco Renolfi, con un programma interamente dedicato a Roberto Remondi (1850-1928), importante organista, compositore e didatta che ha segnato la vita musicale torinese a cavallo tra XIX e XX secolo. Con l'occasione, in prima registrazione mondiale, č stato realizzato da Elegia, marchio discografico di Organalia, un compact disc (ELEORG020) contenente l'intero programma del concerto. Alla console siederā Corrado Cavalli, giovane ma giā affermato organista torinese, reduce da importanti tournče sia in Europa, sia negli Stati Uniti d'America;
  • a Susa l'8 dicembre nella Cattedrale di San Giusto, dove si potrā riascoltare l'organista bolognese Andrea Macinanti che ricorderā Albert Schweitzer (1875-1965), nel 60° anniversario del Premio Nobel per la Pace, per un programma con brani di Bach, autore particolarmente amato, studiato e suonato da questo filantropo, accanto a Bossi, Respighi e a un organista e compositore ingiustamente dimenticato: Arnaldo Bambini (1880-1953);
  • a Pinerolo il 15 dicembre nella parrocchiale della Madonna di Fatima, alla console dell'organo Dell'Orto & Lanzini, inaugurato un anno fa da Ton Koopman, utilizzato anche in Organalia 2012 da Gianluca Cagnani che ha anche registrato un cd dedicato a Sweelinck (ELEORG19), siederā il francese Olivier Vernet, titolare dell'organo della Cattedrale del Principato di Monaco per un programma su Buxtehude e Bach;
  • a Carmagnola il 21 dicembre nella Collegiata, ci sarā il gradito ritorno dell'organista valdostano Paolo Bougeat, titolare dell'organo di Courmayeur, che alla console dello strumento costruito da Carlo II Vegezzi Bossi nel 1959 svilupperā un programma intitolato "Il Natale nel mondo";
  • infine a Torino il 26 dicembre nella Basilica del Corpus Domini (*) in via Palazzo di Cittā n. 20 sarā sviluppata una Maratona musicale che avrā quali protagonisti gli organisti Massimo Nosetti, titolare dell'organo della Cattedrale, Roberto Bertero, titolare dell'organo della Consolata e, sotto la direzione di Carlo Pavese, I Piccoli Cantori di Torino, Giovani Cantori di Torino e il Coro G.
    Nel dettaglio, il primo appuntamento è previsto per le ore 16 con la partecipazione del celebre organista torinese Massimo Nosetti, titolare dell'organo della Cattedrale di Torino e direttore artistico del Festival internazionale d'organo di Santa Rita.
    Alla console dello strumento costruito da Carlo Vegezzi Bossi nel 1914 (op. 1351), restaurato da Brondino Vegezzi Bossi nel 2007 - 2008, Massimo Nosetti eseguirà musiche di Yon (Dies est laetitiae), Ravanello (Scene al presepio), Guilmant (Introduction et variations sur un Noël polonais), Laurin (Divertimento dedicato a Massimo Nosetti), Boex (Marche champêtre), Giavina (Partita su "In dulci jubilo"), Delius (Winter night), Cottone (Ninna nanna) e, per concludere, Edmundson (Toccata su Von Himmel hoch).
    Il secondo appuntamento, interamente corale, avrà inizio alle 18. I Piccoli Cantori di Torino e i Giovani Cantori di Torino, diretti da Carlo Pavese e accompagnati al pianoforte da Gianfranco Montalto, intratterranno il pubblico con musiche di Galuppi (Dixit Dominus), Rutter (For the beauty of the Earth), Busto (Missa Augusta), Britten (Ceremony of Carols), Kodaly (Adventi enek), Gallus (Pueri concinnite) e, ad libitum, Spirituals and Carols.
    La terza parte, prevista per le ore 21, sarà a carattere corale. Carlo Pavese guiderà il Coro G che aprirà con un brano appartenente alla tradizione sarda intitolato Rosario di Ghilarza.
    Quindi, sarà possibile ascoltare Cantate Domino di Claudio Monteverdi, In dulci jubilo di Praetorius, A Hymn to the Virgin di Benjamin Britten e Salve Regina di Francis Poulenc. Il Coro G concluderà con composizioni contemporanee, della tradizione basca e, come di consueto, con Spirituals e Carols.
    Bisognerà attendere le 22.30 per risentire la "voce" dell'organo Carlo Vegezzi Bossi alla cui console siederà un altro celebre organista torinese Roberto Bertero, titolare dell'organo del Santuario della Consolata. Per finire la Maratona Musicale verranno eseguiti brani di Daquin, Vivaldi, Delibes, Callahan, Satie, Pachelbel, Bach, Dupré, Liszt, Fox, Caccini, Thcajkovskij, Boëly, Cochereau e Franck.

    (*) contrariamente a quanto stabilito in precedenza, presso la parrocchiale di S. Agostino Vescovo, dove avrebbe dovuto essere inaugurato il restauro dell'organo Carlo Vegezzi Bossi del 1903, i cui lavori non sono terminati in tempo utile.

Č possibile usufruire di un servizio bus per i quattro concerti in provincia, a pagamento e su prenotazione con partenza da Torino.

Tutte le informazioni utili e il programma dettagliato su www.organalia.org

(16 novembre 2012)