AVVISO AGLI UTENTI

Dal 1° gennaio 2015 la Città Metropolitana ha sostituito la Provincia di Torino.

L'UNICA PARTE ACCESSIBILE E REGOLARMENTE AGGIORNATA DI QUESTO SITO RIGUARDA L'ALBO PRETORIO ONLINE CHE L'UTENZA PUÒ CONTINUARE A CONSULTARE.

Le nuove pagine, i canali e le informazioni valide per la continuità della gestione e dell'erogazione di servizi, sono raggiungibili dal portale della Città metropolitana di Torino.


HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

MediAgencyProvincia di Torino

Speciali


Sei in: Home > MAP > Speciali > Ambiente > ANNO 2012: Smaltimento rifiuti inerti


Smaltimento rifiuti inerti
Dal 1° febbraio nuove modalità per il conferimento.
On line l'elenco delle ditte autorizzate.

PRESENTAZIONE

Dal 1 febbraio 2012 le ditte che svolgono attività edili, e che finora conferivano macerie e rifiuti inerti presso l’ex discarica torinese di via Germagnano, non potranno più utilizzare l’impianto Basse di Stura. Quando la discarica era in funzione, i rifiuti inerti derivanti da demolizioni, scavi, cantieri e ristrutturazioni, infatti, venivano utilizzati da Amiat per la costruzione e manutenzione delle strade sterrate interne all’impianto, per la copertura giornaliera dei rifiuti e la costruzione delle spalle provvisorie di contenimento delle vasche. Cessata l’attività della discarica e la prima fase di copertura finale dei rifiuti, è venuta meno la necessità di avere a disposizione questo tipo di materiali.

Le aziende che devono smaltire macerie, rifiuti inerti e/o altri rifiuti speciali devono rivolgersi a una delle società autorizzate, il cui elenco è consultabile all’indirizzo www.provincia.torino.gov.it/ambiente/rifiuti/gestione/elenchi, per accedere al servizio è necessario conoscere il codice identificativo del rifiuto (codice Cer).

Per ulteriori informazioni:
Sportello Ambiente
tel 011/861 6500 - 6501 - 6502 - fax 011/8616857
sportamb@provincia.torino.it
dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 12.30;
mercoledì dalle 9.30 alle 12.30 e dalle13.30 alle17.30.

(24 gennaio 2012)