AVVISO AGLI UTENTI

Dal 1° gennaio 2015 la Città Metropolitana ha sostituito la Provincia di Torino.

L'UNICA PARTE ACCESSIBILE E REGOLARMENTE AGGIORNATA DI QUESTO SITO RIGUARDA L'ALBO PRETORIO ONLINE CHE L'UTENZA PUÒ CONTINUARE A CONSULTARE.

Le nuove pagine, i canali e le informazioni valide per la continuità della gestione e dell'erogazione di servizi, sono raggiungibili dal portale della Città metropolitana di Torino.


HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

MediAgencyProvincia di Torino

Speciali


Sei in: Home > MAP > Speciali > Agricoltura e montagna > ANNO 2012: Strada del Gran Paradiso


NEL SECONDO ANNO DI ATTIVITÀ DELLA STRADA DEL GRAN PARADISO
LA NATURA, LA STORIA E LA SPIRITUALITÀ
SONO PROTAGONISTE DEGLI EVENTI DI INIZIO E FINE ESTATE
Festa per i 90 anni del Parco domenica 20 maggio tra i viali del Valentino

PRESENTAZIONE

Nel 2011 la Provincia di Torino e 44 Comuni del Canavese occidentale, con la collaborazione di soggetti privati hanno dato vita alla “Strada del Gran Paradiso”, un progetto di aggregazione, per unire e raccontare un “territorio unico”, ma soprattutto un’iniziativa di promozione del territorio e delle sue peculiarità storico-culturali, naturalistiche ed enogastronomiche:

  • la natura, protagonista nel Parco Nazionale del Gran Paradiso e in quattro vallate dai nomi arcani ed evocativi: Orco, Soana, Gallenca, Sacra
  • gli itinerari storico-culturali e quelli della spiritualità, che toccano luoghi-simbolo dell’epoca medioevale come castelli e torri, ma anche i luoghi della spiritualità come, tra gli altri, l’Abbazia di Fruttuaria di San Benigno Canavese ed il Santuario di Belmonte
  • l’enogastronomia

Nel 2011, a pochi mesi dalla sua “nascita” ufficiale, la Strada del Gran Paradiso si è presentata all’attenzione dell’opinione pubblica locale e dei turisti con l’evento “Un assaggio di Paradiso”, che ha proposto una vetrina enogastronomica del territorio a Pont Canavese, Cuorgnè e Rivarolo Canavese, in una sorta di “benvenuto ufficiale” nella “Strada del Gran Paradiso”.

Il secondo anno di attività del progetto si è aperto a giugno con un evento che si è tenuto nei giorni del solstizio d’estate e dedicato al patrimonio naturale con una giornata all’insegna dello sport nella natura. Ceresole Reale, Locana e Valprato Soana sono stati lo scenario di numerose attività sportive.

Il 23 settembre è invece la cultura a fare da protagonista nella manifestazione “Medioevo e oltre”, che segna il passaggio dall’estate all’autunno con visite guidate al patrimonio storico-culturale canavesano, tra castelli, chiese, torri, personaggi storici e … streghe.

(30 agosto 2012)