AVVISO AGLI UTENTI

Dal 1° gennaio 2015 la Città Metropolitana ha sostituito la Provincia di Torino.

L'UNICA PARTE ACCESSIBILE E REGOLARMENTE AGGIORNATA DI QUESTO SITO RIGUARDA L'ALBO PRETORIO ONLINE CHE L'UTENZA PUÒ CONTINUARE A CONSULTARE.

Le nuove pagine, i canali e le informazioni valide per la continuità della gestione e dell'erogazione di servizi, sono raggiungibili dal portale della Città metropolitana di Torino.


HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

MediAgencyProvincia di Torino

Speciali


Sei in: Home > MAP > Speciali > ViabilitÓ > ANNO 2012: ViabilitÓ nel periodo invernale


ViabilitÓ nel periodo invernale
L'impegno di mezzi e personale provinciale. Le strade con obbligo di catene


PRESENTAZIONE

260 tra cantonieri, tecnici specializzati nell'utilizzo dei mezzi meccanici e responsabili delle squadre locali di cantonieri, allertabili 24 ore su 24 per garantire la transitabilitÓ di 3.000 Km di strade; 450 mezzi meccanici (trattori, autocarri pesanti e medi, frese integrali e pale gommate) allestiti con spargisale e lame per lo sgombero neve, di cui 100 di proprietÓ della Provincia e 350 di ditte appaltatrici; 7 frese neve ausiliarie per la rimozione di coltri nevose in montagna (con funzioni di ribattitura delle banchine post nevicata); 40 pale meccaniche ausiliarie; 10.000 tonnellate di salgemma e sale marino acquistate in autunno e altre 3.000 in fase di acquisto.

Sono questi i numeri che sintetizzano l'impegno del Servizio Esercizio ViabilitÓ della Provincia di Torino nel periodo che va dal 1░ novembre al 30 aprile (e che sulle strade di alta quota si prolunga dal 15 ottobre al 15 maggio) per garantire la transitabilitÓ in condizioni di sicurezza delle strade di competenza dell'Ente.

Tutte le Strade Provinciali sono suddivise in lotti di lunghezza compresa tra i 10 ed i 20 km, a seconda delle caratteristiche del territorio e delle sedi stradali. Su queste tratte lavorano ogni giorno squadre di cantonieri e le ditte appaltatrici per garantire: il trattamento preventivo antigelo con il sale e il sabbione, lo sgombero neve, il servizio di sorveglianza e di assistenza al transito. Sulle Strade Provinciali il servizio viene iniziato a qualunque ora ed entro 30 minuti dalla richiesta di intervento quando lo strato nevoso raggiunto i 5 centimetri di spessore nelle zone montane (oltre gli 800 metri di altitudine) ed i 3 centimetri in pianura e collina.
Il servizio Ŕ garantito 24 ore su 24, anche nei giorni festivi e prosegue fino al cessare dell'emergenza.

A novembre Ŕ stata emanata ufficialmente l'ordinanza con cui la Provincia di Torino regolamenta la circolazione sulle strade di propria competenza che attraversano territori di montagna e di collina dal 1░ novembre 2012 e per l?intero periodo invernale.
In alcuni casi la regolamentazione Ŕ in vigore sino al 31 marzo 2013, in altri (le arterie con percorsi a quote pi¨ alte) sino al 30 aprile. L'Ordinanza contiene l'elenco delle strade interessate dall'obbligo per i conducenti di essere muniti di mezzi antisdrucciolevoli (catene o dispositivi equivalenti) o dei pneumatici idonei alla marcia su neve o ghiaccio.

"Applicando le novitÓ introdotte dalla Legge 120 del 2010, che modifica alcune norme del Codice della Strada - spiega l'assessore Alberto Avetta - la Giunta Provinciale ha ritenuto opportuno di confermare la prassi consueta per la regolamentazione della circolazione. La prassi consiste nell'adozione dell'ordinanza con la quale si impone sulle strade extraurbane di montagna, collinari o con particolari condizioni orografiche l'utilizzo delle catene o dei pneumatici invernali in caso di nevicate o di gelate in atto. Sulle medesime strade gli automobilisti debbono comunque montare i pneumatici invernali o avere a bordo le catene, anche quanto l'asfalto Ŕ asciutto, dal momento che le avversitÓ meteorologiche sono solo astrattamente prevedibili".

La Legge 120/2010 persegue il miglioramento della sicurezza stradale, aggravando le sanzioni per violazioni delle norme del Codice. Inoltre la nuova normativa detta disposizioni per la messa in sicurezza delle strade ed il miglioramento della segnaletica.
Una modifica all'articolo 6 del Codice della Strada prevede in particolare la possibilitÓ di obbligare, gli automobilisti ad utilizzare o ad avere a bordo i pneumatici invernali o la catene da neve. La nuova normativa, in sostanza, si propone di rendere pi¨ fluido il traffico e di prevenire i blocchi stradali sui percorsi extraurbani, sia quando sono previste nevicate o gelate estese, sia quando le situazioni critiche sono solo prevedibili in astratto.
Pertanto, per effetto della normativa, l'Ente proprietario della strada (o il Sindaco, nei centri abitati) pu˛ imporre l'obbligo di avere a bordo del veicolo le catene o di montare i pneumatici invernali anche quando non c'Ŕ una concreta previsione di nevicate o le nevicate stesse non sono in atto.

(14 dicembre 2012)